Jack Reacher 2 prenderà spunto da Never Go Back di Lee Child

Perso il regista, impegnato con Mission Impossible 5, Jack Reacher 2 si farà comunque. Grazie all'ultimo romanzo di Lee Child

Costato 60 milioni di dollari, Jack Reacher ne ha incassati ben 218,340,595 in tutto il mondo. Un successo quasi scontato quello della Paramount, pronta a far partire un franchise nato dai libri di Lee Child, in grado di vendere milioni di copie dal 1994 ad oggi. Se il film scritto e diretto da Christopher McQuarrie era nato da La prova decisiva (One Shot), pubblicato nel 2005, il sequel potrebbe/dovrebbe sorgere dalle pagine dall'ultimissimo capitolo della saga, ovvero Never Go Back, ancora inedito in Italia.

Un romanzo che vede Reacher tornare alla propria vecchia base militare in Virginia per una cena con una collega, in realtà catturata ed arrestata. Presto Reacher verrà accusato di crimini in realtà mai commessi, tanto da ritrovarsi nell'ovvia situazione di scoprire la verità nell'unico modo che Jack conosce assai bene. La violenza.

In casa Paramount sono alla ricerca di uno sceneggiatore per questo sequel, visto e considerato che Christopher McQuarrie è troppo impegnato con Mission: Impossible 5, da lui scritto e diretto. La major vorrebbe la produzione entro l'estate del 2014, in modo da sbarcare in sala nel 2015. Tempi stretti che potrebbero vedere McQuarrie comunque in cabina di regia, ma sarà dura.

Inevitabile il ritorno di Tom Cruise, pronto a dividersi tra Ethan Hunt e Jack Reacher, per un divo che potrebbe girare ancora un altro film prima di MI5, ovvero un titolo sulle corse automobilistiche chiamato Go Like Hell, in cui andrebbe a vestire i panni di Carroll Shelby, designer Mustang, all'interno di una storia concentrata sulla rivalità tra Ford e Ferrari. Joseph Kosinski, regista di Oblivion, dovrebbe sedersi dietro la macchina da presa, per quello che sarebbe un ritorno alla velocità in pista 23 anni dopo Giorni di Tuono.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail