• Film

Baciami stupido … con i mille baci del cinema

Dalla Colazione da Tiffany a tanti baci del grande schermo capaci di assaporare l’atmosfera di San Valentino

di cuttv

La Colazione da Tiffany, è servita a pregustare la visione del film all’ora di cena su Canale 5, seguito da un Ufficiale e Gentiluomo altrettanto appassionante per il dopo cena. L’assaggio del tratto grafico e appassionato del nostro Lupo ha stuzzicato il pranzo, ma ora Baciami stupido, perché prendo in prestito la commedia più spregiudicata di Billy Wilder (Kiss Me, Stupid, 1964) per lasciar schioccare tutti i baci capaci di assaporare l’atmosfera di San Valentino, preludio a tutto il resto.

Baci per tutti, che non si curano del genere, capaci di strappare il respiro dalle labbra di Vivien Leigh in Via col vento con l’irruento Clark Gable, la passione Da qui all’eternità su quelle salate di Burt Lancaster e Deborah Kerr in riva al mare, far fremere con un amore impossibile quelle di Ingrid Bergman e Humphrey Bogart in Casablanca, o il giornalista Gregory Peck e la principessa Audrey Hepburn in Vacanze romane.

Baci al volo, diventati quasi più leggendari del Titanic con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, quelli senza età portati sul grande schermo con l’Amour di Emmanuelle Riva e Jean-Louis Trintignant, lunghissimi tra Cary Grant e Ingrid Bergman in Notorious – L’amante perduta di Hitchcock, soprannaturali tra Demi Moore e il Ghost del marito Patrick Swayze, spaziali e capacissimi di evocare immagini catastrofiche tra Luke Skywalker (Mark Hamill) e la principessa Leila (Carrie Fisher) di Guerre stellari – L’Impero colpisce ancora – 1980, ma anche di cambiare la storia con Lea Thompson (Lorraine) e Crispin Glover (George McFly) di Ritorno al futuro, di evocare La Dolce vita di Fellini dentro la Fontana di Trevi con Marcello Mastroianni e Anita Ekberg, e tutti i baci che non ci hanno mai fatto vedere al cinema con il Nuovo cinema Paradiso di Bertolucci.

I baci magici attesi a lungo, ben otto film, tra Rupert Grint (Ron) e Emma Watson (Hermione) nella camera dei segreti di Harry Potter e i Doni della Morte – Parte II, anni di amicizia e finti orgasmi tra Billy Crystal e Meg Ryan in Harry, ti presento Sally, la fine del Il diario di Bridget Jones tra Birdget e Mark, e de Le pagine della nostra vita tra Allie e Noah, anche quelli gravati da La maledizione della prima luna tra Will ed Elizabeth, e da piangege a lungo tra Ryan O’Neal e Ali McGraw in Love Story.

Quelli riscoperti da ‘professionisti delle vendite’ come Richard Gere e Julia Roberts in Pretty Woman, con la bella colonna sonora di Moulin Rouge tra Nicole Kidman Ewan McGregor, quelli finti che scatenano l’amore vero tra Bérénice Bejo a Jean Dujardin in The Artist, quello comico di A qualcuno piace caldo tra una Marilyn Monroe che ha fatto pratica «vendendo baci per il soccorso invernale» e un Tony Curtis sdraiato sul divano dello yacht che si finge milionario insensibile, ma con una gran fatica. In bacio in fuga su L’ultimo metrò tra Gérard Depardieu e Catherine Deneuve, rubato tra i due ufficiali dell’armata rossa, Leonid e Masha, nella foresta de l’Infanzia di Ivan Ivan’s di Andrei Tarkovsky.

Tutti i baci in maschera, strappati a testa giù da Kirsten Dunst ad uno Spider-Man come Toby Maguire, leccati da Michelle Pfeiffer sulle labbra sensuali di Michael Keatonin in Batman Returns, rubati da Antonio Banderas con la maschera di Zorro (1998) a Catherine Zeta-Jones nel bel mezzo di un duello, ma anche da Jim Carrey con The Mask verde e smoking giallo limone a Cameron Diaz, tra V e Evey in V Per Vendetta, ma anche al ballo in maschera con Leonardo DiCaprio e Claire Danes in Romeo + Giulietta di William Shakespeare, diretto da Baz Luhrmann.

I baci animati di Lilly e il vagabondo, con la complicità delle polpette e quello spaghetto che li unisce nel retrobottega della trattoria di Tony, quello di Biancaneve e i Sette Nani (1937) trasformato in elisir di lunga vita, arrivati prima della La bella e la bestia, la Sirenetta, Aladin, Tarzan, Shrek

Tutti quelli che non si curano del genere, pur preferendo baciare rappresentanti dello stesso sesso, anche se nel 1930 Marlene Dietrich è vestita da uomo quando bacia una donna del pubblico durante uno dei suoi spettacoli in Marocco, Heath Ledger E Jake Gyllenhaal hanno riscritto una pagina di cinema a Brokeback Mountain, e i baci saffici di Naomi Watts e Laura Harring di Mulloholland Drive, Sara Michelle Gellar e Selma Blair in Cruel intentions hanno sedotto parecchi ammiratori. Io però mi ricordo bene anche quelli di Catherine Deneuve e Susan Sarandon in Miriam si sveglia a mezzanotte e il bacio allo champagne tra Omar (Gordon Warnecke) e Johnny (Daniel Day-Lewis) nel retrobottega londinese di My Beautiful Laundrette.

È tra uomini anche quello dato da Al Pacino (Michael) a John Cazale (Fredo) ne Il Padrino parte II, ma visto che promette morte forse è da prediligere a quello della morte con la faccia d’angelo di Brad Pitt in Vi presento Joe Black. Conviene in ogni caso fare attenzione ai baci letali, soprattutto quando sfiorano la necrofilia, tra Jack Torrance e la ‘signora’ del bagno di Shining, il cavaliere che ha recuperato la testa insieme ad una bocca letale nel Mistero di Skeepy Hollow, e tutto quello amorevolmente incluso nel video a seguire, da il Pianeta delle Scimmie ai Goonies, un tantino raccapricciante, che sconsiglio ai deboli di stomaco.

Cinema’s Most Disturbing Smooches from FilmDrunkDotCom on Vimeo.

È già l’ora del tè e ci sarebbero ancora tanti baci, di Rodolfo Valentino Il figlio dello sceicco, Giancarlo Giannini e Mariangela Melato Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto, tra James Stewart (George) e Donna Reed (Mary) perché La vita è meravigliosa, sotto la pioggia tra Audrey Hepburn, George Peppard e il gatto ritrovato alla fine di Colazione da Tiffany, ma anche in Espiazione, Un uomo tranquillo, Caccia al ladro, Indovina chi viene a cena?, Lost In Translation, Rocky, Dirty Dancing, Jerry Maguire, E.T., Amelie, It’s A Wonderful Life, predatori dell’arca perduta, La storia fantastica, La donna che visse due volte, Quattro matrimoni e un funerale, L’appartamento, Prima dell’alba, Camera con vista, Sex crimes, Dalla Russia con amore, Papà ho trovato un amico, Un compleanno da ricordare, Nightmare 3 … e tutti quello che nella fretta mi è sfuggito, ma la lista è talmente infinita che voi potete aiutarmi ad aggiungere quelli che preferite nei commenti.

Per ora vi lascio, con tanti baci