Insurgent: Neil Burger dice no al sequel di Divergent - Allegiant uscirà il 18 marzo del 2016

Ancora pochi mesi e Divergent diverrà realtà, dando il via ad una nuova trilogia cinematografica

Una nuova gallina dalle uova d'Oro. Summit e Lionsgate, ovvero coloro che hanno portato al cinema Twilight ed Hunger Games negli ultimi 5 anni, ne sono convinti. Divergent, primo capitolo dell'omonima trilogia creata dalla scrittrice americana Veronica Roth, uscirà nei cinema di mezzo mondo il prossimo 21 marzo del 2014. Alla regia Neil Burger, pronto a salutare il franchise da subito. A detta di Variety il regista ha infatti negato la propria presenza per Insurgent, capitolo due della trilogia annunciato in sala il 25 marzo del 2015, causa tempi produttivi troppo stretti. Un po' quel che avvenne con Gary Ross, fuggito da Hunger Games 2 per la 'fretta' Lionsgate di partire con la produzione.

Gli studios, che guardano con sicurezza al boom cinematografico della saga senza temere i recenti flop di Shadowhunters e Beautiful Creatures, ha inoltre ufficializzato l'uscita in sala di Allegiant, terzo ed ultimo capitolo del franchise anora inedito per le librerie italiane, nelle sale dal 18 marzo del 2016. E' facile quindi ipotizzare un doppio capitolo da girare contemporaneamente, in modo da risparmiare tempo e costi. Sul set, dopo infiniti e dettagliati casting, troveremo Shailene Woodley (Beatrice Prior), Theo James (Quattro/Tobias), il Premio Oscar Kate Winslet (Jeanine), Tony Goldwyn (Andrew Prior) e Ashley Judd (Nathalie Prior), per un primo capitolo che andrà a raccontare questa storia:

Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

  • shares
  • Mail