Dal 9 marzo al cinema: L'arrivo di Wang, Colour from the Dark, The Double, John Carter, Là-bas - Educazione criminale, Native, A Simple Life, La sorgente dell'amore, Ti stimo fratello, Young Adult

FILM_w-e-LOGO-ALberto_GHIRARDELLI

Donne. Per carità, potremmo nuovamente parlare di cinema italiano, vista la quantità di uscite, soprattutto di genere, di questo venerdì, con L'arrivo di Wang, Colour from the Dark e Native, o grazie all'acclamato Là-bas di Guido Lombardi. E invece lasciateci parlare di donne. E mica soltanto perché ieri era il "loro giorno", ma perché questa settimana escono delle pellicole che non possiamo non segnalare. La prima la sosteniamo sin dalla sua anteprima a Venezia, ed è A Simple Life. Non smetteremo mai di elogiare la Tucker Film per il lavoro di distribuzione di cinema orientale, sempre più fuori dai nostri confini. A Simple Life è diretto da una donna, la grande Ann Hui, ed ha un personaggio femminile interpretato da Deannie Yip che non scorderemo facilmente. Dall'altra parte del mondo, dall'America, arriva Young Adult, quarto lavoro di Jason Reitman, il suo secondo basato su una sceneggiatura scritta da Diablo Cody. Che abbandona l'adolescenza vera e propria di Juno per addentrarsi nella maturità: una maturità però non "accettata" dalla protagonista interpretata da Charlize Theron. E rispetto agli altri lavori di Reitman o della Cody, c'è in agguato della sana sgradevolezza. Le donne sono anche al centro de La sorgente dell’amore, il nuovo film di Radu Mihaileanu: eppure chi l'ha visto a Cannes non è rimasto così entusiasta come coi precedenti lavori del regista (ma quella in sala è una versione rimontata)...

  • L'arrivo di Wang: Gaia, un’interprete di cinese, viene chiamata per una traduzione urgentissima e segretissima. Si troverà di fronte Curti, un agente privo di scrupoli, che deve interrogare un fantomatico signor Wang. Ma per la segretezza l’interrogatorio viene fatto al buio e Gaia non riesce a tradurre bene… Quando la luce viene accesa, Gaia scoprirà perché l’identità del signor Wang veniva tenuta segreta… Tornano i Manetti Bros. con un particolare film di fantascienza a basso budget. Con Francesca Cuttica ed Ennio Fantastichini. Presentato a Venezia 2011 in Controcampo italiano, e doppiamente premiato al Science+Fiction di Trieste. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Colour from the Dark: 1940; Lucia e Pietro vivono in una fattoria insieme alla sorella minore di lei, Alice, malata di mente. Un giorno i tre si trovano a fronteggiare delle forze oscure… Tratto dal racconto Il colore venuto dallo spazio di H.P. Lovecraft, un film horror italiano diretto da Ivan Zuccon nel 2008. Con Debbie Rochon, Michael Segal e Marysia Kay. Qui la nostra recensione e i trailer.
  • The Double: un operativo della CIA in pensione si ritrova a far coppia con un giovane agente del FBI. Su cosa e chi indagare? Sull’omicidio di un senatore degli Stati Uniti che ha incredibilmente le caratteristiche di un assassino sovietico da lungo creduto morto... Esordio da regista per Michael Brandt; con Richard Gere, Topher Grace e Martin Sheen. Qui il trailer italiano.
  • John Carter: John Carter è un soldato della guerra civile che, dopo la fine della guerra, si trova senza soldi e senza un lavoro, visto che i soldi confederati non hanno più valore, avendo il sud perso la guerra. Lui e un suo compagno vanno in Arizona per cercare una miniera d’oro, ma dopo che l’amico viene ucciso dagli indiani si rifugia in una caverna vicina. La caverna spaventa gli indiani che sono al suo inseguimento e quando Carter emerge dalla caverna ha una esperienza extra corporea, tanto da guardare il suo corpo disteso al suolo. Carter osserva Marte nel cielo e gli sembra di esserne attratto. L’uomo viene teletrasportato sul pianeta per diventare Marte il Dio della guerra. Qui trova un pianeta abitato dagli Uomini Verdi, giganti verdi alti 12 metri. Finito prigioniero delle creature aliene, Carter riesce a scappare per salvare la principessa Dejah Thoris, con gli eventi lo legheranno alla guerra tra le razze che popolano il pianeta… Il personaggio creato da Edgar Rice Burroughs arriva in sala grazie alla Disney e ad Andrew Stanton; con Taylor Kitsch, Lynn Collins, Samantha Morton e Mark Strong. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano. In 3D. (Da mercoledì in sala)
  • Là-bas - Educazione criminale: un ragazzo di colore vende fazzoletti al semaforo. È lì da un giorno oppure da anni. Come tutti quelli come lui, si “arrangia”, come si dice a Napoli e come loro stessi amano ripetere. Magari domani qualcuno gli si avvicinerà per chiedergli: invece d’impiegare una giornata a guadagnare 10 euro, che ne dici di guadagnarne 100 in un’ora? A Yssouf viene posta questa domanda, e lui compie la scelta che gli appare più razionale. Ha un’ occasione per realizzare il suo sogno, quello che lo ha spinto ad intraprendere il viaggio che lo ha condotto là-bas, laggiù, come un africano chiama l’europa immaginandola come un luogo lontano da casa propria... Opera prima di Guido Lombardi; con Kader Alassane, Moussa Mone ed Esther Elisha. Leone del futuro come miglior esordio a Venezia 2011. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Native: Michela è una giovane segnata dalla scomparsa della madre. Dopo tanti anni lontana dal suo paese natale, decide di tornare per accettare quel posto da direttrice tanto sognato. Ben presto si trova, però, a dover fare i conti con un passato oscuro che non si sarebbe immaginata e con “qualcosa” che la tiene legata ad esso e cerca di trascinarla nel baratro. Scopre di essere perseguitata da una “Nativa”, una donna affascinante con poteri soprannaturali. Chi fra le persone che la circondano non è quello che sembra? Tratto da una storia vera, un thriller italiano diretto da John Real, vincitore del Globo d’Oro come Regista Rivelazione dell’anno. Con Giovanna Mandalari, Andrea Galatà, Nela Lucic, Paola Crova e Doriana La Fauci. Qui il trailer italiano.
  • A Simple Life: Tao Jie è nata a Taishan, in Cina. Per più di 60′anni ha lavorato come domestica, stando a fianco e servendo quattro generazioni della famiglia Leung. Nell’ultimo decennio ha vissuto con Roger, l’unico membro della famiglia rimasto ad Hong Kong. Un uomo che lei stessa ha praticamente cresciuto sin da bambino. L’opera di Ann Hui, basata su eventi e persone reali, è il ritratto di questo dolce rapporto. Il nuovo acclamato film di Ann Hui, presentato in concorso a Venezia 2011. Con Deannie Yip, meritata Coppa Volpi al Lido, e Andy Lau. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano. (Da giovedì in sala)
  • La sorgente dell'amore: siamo in un piccolo villaggio, da qualche parte tra il Nord Africa e il Medio Oriente. Le donne vanno a prendere l’acqua in un pozzo assai lontano, e lo fanno da sempre. La giovane Leila propone quindi a tutte le donne del villaggio di fare uno sciopero dell’amore: niente più coccole e niente più sesso finché non saranno gli uomini in qualche modo a portare loro l’acqua… Il nuovo film di Radu Mihaileanu dopo l'acclamato Il Concerto. Con Leïla Bekhti, Hafsia Herzi e Hiam Abbass. In concorso a Cannes 2011. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Ti stimo fratello: la storia di Giovanni e Jonny, due fratelli gemelli diversissimi. Giovanni è un ingegnere elettronico serio e abitudinario che vive a Milano con la nuova fidanzata e Jonny, invece, è un ragazzo stravagante e spensierato, amante della movida notturna e delle discoteche di cui è un habituè. Quando Jonny arriverà a Milano, per volere del padre, provocherà non pochi sconvolgimenti nella vita del fratello ma alla fine i cambiamenti non saranno soltanto negativi. Arriva sul grande schermo il personaggio di Zelig Jonny Groove, con un film diretto a quattro mani da Paolo Uzzi e dallo stesso Giovanni Vernia, interprete dei due protagonisti. Nel cast anche Maurizio Micheli, Susy Laude, Stella Egitto, Carmela Vincenti, Bebo Storti e Diego Abatantuono. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Young Adult: un’alcolizzata ghostwriter di romanzi per adolescenti intende riappropriarsi della propria identità e reinventarsi una vita. Per farlo fa ritorno nella propria città natale, cercando di riallacciare i rapporti con un suo ex fidanzatino delle scuole superiori: sposato e diventato padre da poco, e che di lei non vuole proprio saperne. Mentre lavora al proprio piano, la ghostwriter si riavvicina ai vecchi compagni di scuola, accorgendosi che i sogni e le speranze che coltivavano quand’erano studenti sono stati nella maggior parte dei casi schiacciati dalla vita e dalla realtà… Il nuovo, atteso film di Jason Reitman scritto da Diablo Cody. Con Charlize Theron, Patton Oswalt e Patrick Wilson. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
    • shares
    • Mail
    1 commenti Aggiorna
    Ordina: