Mare Chiuso: il trailer del documentario di Andrea Segre e Stefano Liberti

Dopo lo splendido Io sono Li, Andrea Segre torna a trattare temi di immigrazione con il documentario Mare chiuso, un nuovo film che racconta il triste fenomeno dei respingimenti, realtà condannata dalla Comunità Europea e per cui non ci sono scuse.

Il film girato a quattro mani con Stefano Liberti descrive con documenti esclusivi i respingimenti in alto mare verso la Libia effettuati nel 2009 dal governo italiano.


Due anni dopo, la guerra in Libia ha sospeso le operazioni della Marina militare italiana e allo stesso tempo ha spinto decine di migliaia di lavoratori africani a lasciare la Libia cercando rifugio nei paesi vicini. Andrea e Stefano hanno cominciato da li'. Dai campi profughi allestiti dall'Unhcr in Tunisia. E sono andati a cercare i respinti. Per raccontare come la politica italiana abbia segnato la loro vita. Tra carcere, violenze, fughe, ma anche tenacia e speranza. Quella di chi ce l'ha fatta nonostante tutto. E quella di tutti noi che attendiamo con ansia la pronuncia della Corte europea dei diritti umani proprio sui respingimenti del 2009. La sentenza è attesa per metà marzo. Il film uscirà subito dopo.

Il film sarà presentato al Festival del Cinema Africano di Milano il 22 di Marzo.

  • shares
  • Mail