Titanic 3D non sfonda negli Usa: poco meno di 5 milioni di dollari in 24 ore

Un fine settimana pasquale affollatissimo, con Hunger Games, Biancaneve e la Furia dei Titani minacciati dalle new entry American Reunion e Titanic 3D.



Un fine settimana pasquale affollatissimo, con Hunger Games, Biancaneve e la Furia dei Titani minacciati dalle new entry American Reunion e Titanic 3D. Proprio il ritorno di James Cameron nei cinema d’America ha ‘aperto’ il lungo weekend, uscendo ieri in oltre 2000 cinema. Con risultati interessanti ma tutt’altro che esaltanti. Il film non è infatti riuscito a battere la corazzata Hunger Games, incassando 4 milioni e mezzo di dollari in 24 ore. Numeri alla mano dovrebbe chiudere questi primi 5 giorni di programmazione con poco più di 30 milioni di dollari in cassa. Un esordio sicuramente importante ma non eccezionale, a dimostrazione di come il ‘giocattolino’ della riconversione di classici del passato possa rompersi da un giorno all’altro. In casa Paramount puntano comunque tantissimo all’uscita worldwide di Titanic 3D, pronto ad invadere contemporaneamente 108 mercati internazionali. In Cina saranno 2400 le sale che lo proietteranno, contro le 571 del 1997, in Russia 796, contro le 23 del 1997, in Corea del Sud 232, contro le 75 del 1997, ed in Giappone 463, contro le 263 del 1997. Numeri alla mano, Titanic 3D avrà a disposizione 8.600 sale in tutto il mondo (250 in Italia), contro le 7000 del ‘vero’ Titanic, quando uscì tra il Natale del 1997 e i primi mesi del 1998. Il successo della riconversione, ovviamente, è palesemente garantito, essendo costata appena 18 milioni di dollari.

Fonte: Deadline

Ultime notizie su Film in 3d

Tutto su Film in 3d →