Tom Cruise a capo della United Artists

Cruise ricomincia la sua carriera come produttore a testa delle United Artists. Solo due mesi fa fu “cacciato” dalla Paramount ma da ieri è stato annunciato il ritorno, più che in grande stile, di Cruise a capo della United Artists. Le controversie tra Cruise e la Paramount ad agosto furono causate dal comportamento alquanto bizzarro

Tom CruiseCruise ricomincia la sua carriera come produttore a testa delle United Artists.

Solo due mesi fa fu “cacciato” dalla Paramount ma da ieri è stato annunciato il ritorno, più che in grande stile, di Cruise a capo della United Artists. Le controversie tra Cruise e la Paramount ad agosto furono causate dal comportamento alquanto bizzarro da parte del primo, (ne abbiamo parlato anche qui) e per l’evangelismo della Chiesa di Scientology.

C’è chi parla addirittura di comportamento imbarazzante per la stessa casa di produzione, comportamento che avrebbe indotto la Paramount a chiudere ogni rapporto di collaborazione con la star.

Imbarazzanti furono allo stesso modo le dichiarazioni alquanto accese da parte della star verso l’universo femminile, celebre la critica inflitta al trattamento, per la depressione post parto, di Brooke Shield e celebri anche le insolite richieste alla fidanzata (tra poco moglie) Katie (Kate?) Holmes.

La casa di produzione, United Artists, è celebre per film come Rocky, La Pantera Rosa e James Bond, e fu creata nell’età dell’oro di Hollywood da un gruppo di attori al fine di fuggire al controllo imposto dalle altre case di produzione.

Che dire, bel colpo Tom!

fonte: times on line

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →