E' morto Riz Ortolani: il ricordo di Cineblog

E' scomparso Riz Ortolani e Cineblog ricorda il pluripremiato compositore di colonne sonore e temi musicali di culto come "Il sorpasso", "Mondo cane" e "Cannibal Holocaust".

E' morto Riz Ortolani il ricordo di Cineblog

E' scomparso a Roma all'età di 87 anni per le conseguenze di una bronchite Riz Ortolani, compositore di colonne sonore divenute oggetti di culto per registi come Quentin Tarantino che ha utilizzato le sue musiche in "Kill Bill" e "Django unchained", collaboratore dei più grandi registi italiani da Vittorio De Sica a Pupi Avati e autore di temi musicali di culto come quello della commedia "Il Sorpasso" e dei controversi "Cannibal Holocaust" e "Mondo Cane".

Rizziero "Riz" Ortolani nasce a Pesaro nel 1926 e dopo un diploma in flauto entra in Rai a vent'anni come arrangiatore di orchestre radiofoniche. Gli esordi lo vedono in veste di direttore di orchestra per programmi radiofonici, il cinema arriverà nei primi anni ’60 con la colonna sonora del documentario Mondo Cane, il tema principale "More" interpretato dalla moglie Katyna Ranieri gli vale nel 1964 un Grammy e la nomination all’Oscar come Migliore canzone originale (di questo pezzo divenuto tema di culto si contano oltre trecento diverse versioni).

Dopo la candidatura agli Oscar la carriera di Ortolani nel cinema è lanciata e fioccano le collaborazioni oltreoceano con Hollywood e in patria con grandi registi italiani come Dino Risi, per lui realizzerà il celebre tema per "Il sorpasso", con Franco Zeffirelli per il film Fratello sole, sorella luna e da ricordare il lungo sodalizio artistico che lo legherà sino all'ultimo con il regista Pupi Avati, per lui Ortolani musicherà 25 pellicole tra queste segnaliamo Ma quando arrivano le ragazze?, Il papà di Giovanna, Il nascondiglio e Una sconfinata giovinezza a cui si aggiungerà l'ultimo lavoro di Ortolani prima della sua morte, le musiche del film tv "Un Matrimonio" andato in onda recentemente sulla Rai.

Da appassionati di cinema horror non possiamo non menzionare l'apporto del compositore al genere che lo legherà a registi come Damiano Damiani (Danza macabra), Lucio Fulci (Non si sevizia un paperino) e naturalmente Ruggero Deodato per il quale Ortolani comporrà il suggestivo tema d'apertura di Cannibal Holocaust.

Concludiamo con Quentin Tarantino che ha dimostrato in più di un'occasione la sua ammirazione per il lavoro di Ortolani inserendo pezzi del maestro all'interno delle ricercate colonne sonore di suoi film come Bastardi senza gloria, Django Unchained e Kill Bill, per questi ultimi due film il tema utilizzato è tratto dal film "I Giorni dell'ira".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: