Il Rifugio - The Shack: Forest Whitaker alla regia?

10 anni dopo Una teenager alla Casa Bianca Forest Whitaker torna regista con Il Rifugio

Annunciata la sua presenza in Taken 3, e ritrovato il 'successo' in sala grazie a The Butler, Forest Whitaker potrebbe presto tornare dietro la macchina da presa grazie alla trasposizione cinematografica de Il Rifugio - The Shack, romanzo di William Paul Young. A detta di Deadline l'attore sarebbe in trattative per il ruolo di co-protagonista e soprattutto di regista. Ipotesi che se confermata lo vedrebbe 'director' per la 4° volta in carriera, 20 anni dopo Donne e 10 anni dopo Una teenager alla Casa Bianca.

W. Paul Young scrisse Il rifugio come regalo per i suoi figli, pubblicandolo a sue spese per poi vederlo arrivare al primo posto della classifica dei bestseller del "New York Times". Protagonista della storia Mackenzie Allen Phillips, uomo alla deriva e sconvolto dalla perdita di una figlia. Un giorno trova tra la posta un biglietto misterioso: qualcuno che si firma Pa, nomignolo con cui la moglie di Mack si rivolge a Dio, lo invita a recarsi "al rifugio", il luogo in cui la piccola Missy ha trovato la morte, uccisa da un maniaco. Mack è chiamato a fare i conti con un passato che non lo abbandona e con quella sofferenza che ha silenziosamente scavato un solco tra lui e Dio.

Oscillando continuamente tra thriller e favola, The Shack diverrà cinema per volere della Summit Entertainment, che ne aveva acquistato i diritti lo scorso aprile, con John Fusco (Hidalgo) chiamato ad adattarne la sceneggiatura. Per Whitaker, recentemente anche produttore con Prossima fermata Fruitvale Station e 8 anni fa Premio Oscar con L'ultimo re di Scozia, l'occasione di 'esplodere' anche in qualità di regista.

Nell'attesa il divo sarà presto in sala con il dramma Two Men in Town, il musical Black Nativity, il thriller A Fall from Grace e l'horror Repentance.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail