Box Office Story: con Dark Shadows torna Johnny Depp - pirata del botteghino

Box Office Story: con Dark Shadows torna Johnny Depp - pirata del botteghino

Ancora loro. Per l'ottava volta. La coppia indivisibile torna nei cinema d'Italia con Dark Shadows. Tim Burton e Johnny Depp, ovvero l'uno l'ombra cinematografica dell'altro. "Senza Tim sarei rimasto un attore da b-movie", ha recentemente confessato Depp, letteralmente 'lanciato' da Burton nel cinema che conta. D'altronde sono i numeri a parlare. Quelli del box office, per Johnny a dir poco straordinari. I film 'dell'attore' hanno infatti complessivamente incassato oltre 7 miliardi e mezzo di dollari, trasformandolo in una delle star più pregiate e amate di Hollywood. Ma andiamo con ordine. E' il 1984 quando Johnny fa il suo esordio, muto, nello storico Nightmare on Elm Street di Wes Craven. Costato una manciata di soldi, il film raccoglie oltre 25 milioni solo sul suolo americano, lanciando un franchise che farà la storia del genere. Ma ci vorranno altri 6 anni per rivedere Depp in sala. Nel 1990 è suo il ruolo da protagonista in Cry-Baby, film che raccoglie poco più di 8 milioni di dollari in America, fino all'incontro che gli cambierà la vita. Quello con Burton, per l'appunto. Lo splendido Edward Mani di Forbici conquista il Pianeta, lanciando in orbita il suo nome. Il film incassa 86 milioni di dollari in tutto il mondo, consacrando sia l'attore che il regista. Che da questo momento, cinematograficamente parlando, diventano una 'coppia di fatto'.

Raccolti 23 milioni di dollari con la commedia Benny and Joon, Depp ne frutta 'solo' 10 con lo splendido Buon compleanno Mr. Grape, per poi tornare ad incrociare Burton nell'incompreso Ed Wood. Costato 18 milioni, il film ne raccoglie poco meno di 6 in America, tramutandosi in flop. Immeritato, ma certificato. Negli anni a seguire Depp spazia, come sempre fatto nella propria strabiliante carriera, cullando i generi più disparati. Arrivano così Don Juan DeMarco maestro d'amore (69 milioni di dollari worlwide), Dead Man (appena 1 milione in America), e soprattutto Donnie Brasco (125 milioni di dollari), film che lo vede recitare al fianco della leggenda Al Pacino. Con Paura e delirio a Las Vegas (11 milioni di dollari incassati negli Usa) Johnny incrocia la strada di Terry Gilliam, per poi incontrare Polanski e la sua Nona Porta, capace di incassare 60 milioni in tutto il mondo. Il 'cognome' Depp inizia a farsi sempre più pesante e richiesto, anche se un disastro è dietro l'angolo, e si chiama The Astronaut's Wife - La moglie dell'astronauta. Costato 75 milioni, il film della New Line ne raccoglie solo 20 in tutto il mondo. Per riprendersi dallo shock, è evidente, servirebbe un nuovo Tim Burton. Detto, fatto, perché è Il mistero di Sleepy Hollow a rilanciare l'attore, grazie ai 206 milioni di dollari incassati.

Virato al romanticismo con Chocolat, capace d'incassare ben 152 milioni, e al criminale con Blow, che di milioni ne raccoglie 85, Johnny dice sì all'intenso e sottovalutato Prima che sia notte, incapace di andare oltre i 9 milioni in tutto il mondo. Ma la seconda 'svolta' per Depp è dietro l'angolo, e si chiama Jack Sparrow. Messi in cassa i 74 milioni di dollari raccolti da La vera storia di Jack lo squartatore, Depp dice sì al 'folle' progetto Disney, portando in sala il pirata più redditizio della storia del cinema. I 4 film del franchise incassano complessivamente 3 miliardi e 728 milioni di dollari worldwide, trasformando l'ex Edward nel nuovo Re Mida di Hollywood. L'attore sembra non sbagliare più un colpo, continuando a sbancare i botteghini. 100 milioni con C'era una volta in Messico; 93 con Secret Window; 116 con Neverland - Un sogno per la vita; 474 con La fabbrica di cioccolato; 152 con Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street; 214 con Nemico pubblico - Public Enemies; oltre 1 miliardo con Alice in Wonderland; e 278 con il tanto criticato The Tourist. Negli ultimi 10 anni, Depp incrocia la parola 'delusione' solo con The Libertine, incapace di andare oltre i 10 milioni di dollari, e con l'ultimo The Rum Diary - Cronache di una passione, arrivato ai 24. Tutto il resto, che sia stato 'animato' o in live action, ha fruttato miliardi, 3 nomination agli Oscar, un Golden Globes e il titolo di 'attore più pagato della Terra', assegnatogli da People nel 2010. Meritatamente, potremmo dire, vista la quantità enorme di dollari che mr. Johnny Depp ha fatto guadagnare all'industria hollywoodiana. Che ancora oggi, ovviamente, ringrazia e porta a casa.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: