Reality di Matteo Garrone nei cinema solo a fine settembre

Visti a Cannes ma in Italia solo 100 e 130 giorni dopo la proiezione francese. Parliamo di Reality ed Io e Te…



L’Italia ha portato 3 film al Festival di Cannes. ‘Reality‘, ‘Dracula 3D‘ e ‘Io e te‘. Solo il primo, di Matteo Garrone, in Concorso. Platealmente ‘lanciati’ dalla stampa quotidiana, che in questi giorni si sta ovviamente occupando in massa dei titoli presentati sulla Croisette, i tre film, incredibile ma vero, usciranno con colpevole ed incredibile ritardo sul suolo nazionale.

La pellicola di Garrone, targata 01, uscirà nei cinema italiani solo a fine settembre. Il 28, per la precisione, ovvero 100 giorni dopo la proiezione al Festival. Una scelta folle, visto e considerato che la Giuria potrebbe premiare Reality, con tutte le ovvie conseguenze mediatiche del caso. Ma non è finita qui. Il film di Bernardo Bertolucci, visto ieri sulla Croisette, uscirà nelle sale nostrane addirittura un mese dopo, ovvero il 26 ottobre, con distribuzione Medusa. L’horror di Dario Argento, infine, non ha proprio una data di uscita. Un comportamento incomprensibile, da parte della nostra distribuzione, tanto da meritarsi una pubblica strigliata da parte di Paolo Protti, presidente Agis, intervistato da E-Duesse:

«Non distribuire i film italiani presentati al festival approfittando proprio del loro passaggio a Cannes, equivale a non credere in noi stessi e porta al risultato di indebolire il sistema sala». «Purtroppo saranno gli stessi film a essere penalizzati; film che si illudono di avere un risultato migliore al box office uscendo in autunno quando, invece, saranno fagocitati dal consueto affollamento di film in uscita a settembre e ottobre. Così si peggiora il mercato e la colpa non è certo degli esercenti».

Impossibile non dar ragione a Protti, per un mercato cinematografico italiano clamorosamente ‘fuori’ dalla Croisette. Escluso Cosmopolis, dal 25 maggio in sala.

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →