Box Office Usa: The LEGO Movie imbattibile - male Pompei

Costato 100 milioni di dollari, Pompei ha fortemente deluso al debutto americano, confermando l'inizio choc dell'action-fantasy in questo 2014 dopo i flop di Hercules, I, Frankenstein e Robocop

Chi fermerà gli straordinari ed esilaranti protagonisti di The LEGO Movie? Difficile a dirsi, visto il travolgente successo che la pellicola Warner sta meritatamente ottenendo negli States. Il film di Phil Lord e Chris Miller ha infatti mantenuto la vetta del box office per il 3° weekend consecutivo, perdendo appena il 37% sugli incassi rispetto a 7 giorni fa, con altri 31 milioni di dollari e mezzo in cassa e uno straordinario totale arrivato ai 183,160,000 dollari. Ne è costati appena 60. Persino il mirabolante Frozen dei record non era arrivato a tanto una volta arcihiviato il 3° fine settimana, con 164,772,211 dollari in saccoccia. A questo punto è facile ipotizzare il raggiungimento della soglia dei 250 milioni per The LEGO Movie, già proiettato al futuro quando nel 2017 uscirà in sala l'ovvio capitolo 2. Grandi sconfitti, è evidente, le due new entry del fine settimana. Ma con pesi diversi.

Costato solo 28 milioni, 3 Days to Kill della Relativity Media ne ha rastrellati 12.3 in 3 giorni, tanto da potersi dire quasi 'soddisfatto', mentre chi si lecca le ferite è Paul W.S. Anderson. Pompei della TriStar si è infatti fermato a quota 10 milioni di dollari d'incasso in 72 ore, dopo esserne costati ben 100. E' il quarto flop 'action-fantasy' di questo 2014 dopo Hercules (19 milioni incassati, ne è costati 70), I, Frankenstein (19 milioni incassati, ne è costati 65) e Robocop, calato di un pesante -57% e arrivato ai 43,600,000 dollari d'incasso dopo esserne costati 100. Numeri più accettabili rispetto ai concorrenti ma comunque al di sotto delle attese della vigilia.

The Lego Movie trailer con Superman, spot tv con Lanterna Verde ed evento LEGO a Roma

A quota 58 milioni ecco invece arrivare The Monuments Men, con la commedia romantica About Last Night crollata di un 71% e arrivata ai 38 milioni di dollari. Sempre in Top10 l'inaffondabile Frozen della Disney, arrivato ai 384,061,000 dollari d'incasso (980 wolrdwide) e ufficialmente 'd'avanti' ad un mito come Nemo della Pixar, fermatosi ai 380,843,261 dollari casalinghi. Davanti all'ultimo capolavoro Disney solo due titoli animati: Toy Story 3, con 415,004,880 dollari, e Shrek 2, con 441,226,247 dollari. Chiusura di chart con i 123 milioni di Ride Along, i 20 di Endless Love, gli 11 del disastroso Storia d'Inverno, costato 60 milioni e crollato del 71% sugli incassi, e i 121 del sorprendente Lone Survivor. Da sottolineare poi i 144 milioni di American Hustle, i 113 di The Wolf of Wall Street, i 2 milioni del nostro La grande Bellezza e i 306,000 euro all'esordio di The Wind Rises, ultimo capolavoro firmato Hayao Miyazaki riuscito ad archiviare una media per sala pari a 14,571 dollari.

Altro fine settimana di coppia il prossimo, grazie agli arrivi di Non-Stop, thriller Universal con Liam Neeson mattatore, e Son of God, film tratto dalla serie tv La Bibbia lanciato dalla Fox in 3000 copie. Chi di questi riuscirà a smontare The Lego Movie?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: