Stasera in tv su Canale 5: "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino

Canale 5 stasera propone "La grande bellezza", film drammatico del 2013 diretto da Paolo Sorrentino e interpretato da Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli e Iaia Forte.

Cast e personaggi


Toni Servillo: Jep Gambardella
Carlo Verdone: Romano
Sabrina Ferilli: Ramona
Carlo Buccirosso: Lello Cava
Iaia Forte: Trumeau
Giovanna Vignola: Dadina
Pamela Villoresi: Viola
Galatea Ranzi: Stefania
Franco Graziosi: Conte Colonna
Sonia Gessner: Contessa Colonna
Giorgio Pasotti: Stefano
Giusi Merli: Suor Maria "La Santa"
Dario Cantarelli: Assistente della Santa
Roberto Herlitzka: Cardinale Bellucci
Serena Grandi: Lorena
Massimo Popolizio: Alfio Bracco
Anna Della Rosa: "Non fidanzata" di Romano
Luca Marinelli: Andrea
Ivan Franek: Ron Sweet
Vernon Dobtcheff: Arturo
Lillo: Lillo De Gregorio
Luciano Virgilio: Alfredo
Anita Kravos: Talia Concept
Massimo De Francovich: Egidio
Aldo Ralli: Cardinale
Isabella Ferrari: Orietta
Fanny Ardant: Se stessa
Antonello Venditti: Se stesso

 

La trama


Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (8)

Dame dell’alta società, parvenu, politici, criminali d’alto bordo, giornalisti, attori, nobili decaduti, alti prelati, artisti e intellettuali veri o presunti tessono trame di rapporti inconsistenti, fagocitati in una babilonia disperata che si agita nei palazzi antichi, le ville sterminate, le terrazze più belle della città.

Ci sono dentro tutti. E non ci fanno una bella figura. Jep Gambardella, 65 anni, scrittore e giornalista, dolente e disincantato, gli occhi perennemente annacquati di gin tonic, assiste a questa sfilata di un’umanità vacua e disfatta, potente e deprimente. Tutta la fatica della vita, travestita da capzioso, distratto divertimento. Un’atonia morale da far venire le vertigini. E lì dietro, Roma, in estate. Bellissima e indifferente. Come una diva morta.

Quando sono arrivato a Roma, a 26 anni, sono precipitato abbastanza presto, quasi senza rendermene conto, in quello che potrebbe essere definito "il vortice della mondanità". Ma Io non volevo essere semplicemente un mondano. Volevo diventare il re dei mondani. Io non volevo solo partecipare alle feste. Volevo avere il potere di farle fallire. (Jep Gambardella)

Il nostro commento


Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (6)

Il regista Paolo Sorrentino ci accompagna per mano in un racconto esteticamente superbo, capace di mostrarci l'anima discinta e fascinosa di una Roma la cui decadenza da diva d'altri tempi e senza tempo parla attraverso i pensieri di un disilluso protagonista dai pensieri schietti, inesorabilmente trascinato dalla corrente di una vita effimera e senza direzione, afflitto da una sorta di "malinconoia" che un intenso e dolente Toni Servillo ci mostra in una maschera beffarda dalle molteplici sfumature.

Sorrentino allestisce una galleria di personaggi tristi, arroganti, malinconici, irrimediabilmente denudati dai pensieri taglienti del protagonista che ne mettono in luce l'insignificante promiscuità morale e intellettuale e una debolezza che ci racconta di un'Italia persa nella futilità e che assurge al gossip, all'apparire, all'inutilità di corpi plastificati e di talenti costruiti come ad una sorta di divinità totemica che partorisce mediocrità e mediocri, un esercito vanesio pronto ad affollare salotti, feste e talk-show trasformati in rutilanti caravanserragli.

Sono belli i trenini che facciamo alle feste, vero? Sono i più belli del mondo... perché non vanno da nessuna parte. (Jep Gambardella)

La grande bellezza

è un film concepito con un respiro internazionale di raro pregio e con l'idea di fare del cinema che parli per immagini e suggestioni che travalichino i confini nazionali, oltre un certo provincialismo che spesso affligge e limita il nostro cinema, puntando ad un linguaggio universale e in questo Sorrentino è stato senza dubbio in grado di confezionare un film da Oscar che ci racconta di una nuova "Dolce vita", ma senza divi e che nonostante internet e la globalizzazione non è mai stata così provinciale, compiaciuta e volgare.

Le vedi queste persone? Questa fauna? Questa è la mia vita. E non è niente. (Jep Gambardella)

Se volete approfondire vi segnaliamo altre nostre recensioni del film.

 

Note di regia


Stasera in tv su Canale 5 La grande bellezza di Paolo Sorrentino

L’idea si è sedimentata in un tempo molto lungo, che inizia con le mie prime, timide incursioni romane, fatte da ragazzo, nella speranza di intraprendere da qualche parte l’avventura cinematografica. Raccoglievo appunti, note, piccoli aneddoti su persone, eventi che gravitavano intorno a Roma, ma erano materiali informi, sfilacciati, esili e insufficienti per poter diventare una storia. Il pensiero insistente di questo film si è rafforzato quando sono venuto a vivere a Roma. Poi, un giorno, è apparsa l’idea che mi consentiva di tenere tutto insieme: Jep Gambardella, un giornalista e scrittore dallo sguardo disincantato e sentimentale sulla sgangherata fauna del presente. Un’umanità variegata, contradditoria e anchilosata, elegante e volgare, squallida o proterva, della quale Gambardella riesce a cogliere una recondita bellezza. Scova, o prova a sorprendere, essendo parte in causa, la tenerezza che si cela dietro l’amorale. I vari personaggi sono stati ispirati molto spesso dalla realtà della Roma di oggi, ma sono stati poi ricreati nel gioco della fantasia. In questo senso, la citazione iniziale di Celine intende avvisare gli spettatori che assisteranno a un film dove il coefficiente di invenzione è alto e che attraverso l’invenzione, germogliata dalla realtà, si spera di riuscire a restituire una realtà altrettanto efficace ma cinematografica, coerente nella sua apparente disarmonia... Naturalmente, penso che il presente non sia solo il parto del contingente, ma anche il frutto della persistenza indefinita dei sentimenti, delle difficoltà e delle gioie dell’eterna commedia umana. Senza dubbio, la volgarità e una percezione di decadimento dilagano nel presente, il senso di vuoto attanaglia l’esistenza di una grande capitale, non esclusivamente Roma, ma le vite che vi si muovono dentro sono animate da dinamiche che tendono a ripetersi nel tempo. Gli smottamenti e gli slittamenti dell’animo umano sono impercettibili nei brevi periodi. Inoltre, mi sembrava allettante provare a raccontare come la volgarità, la decadenza, la sensazione del vuoto implica negli individui un atteggiamento duale: da un lato fa aleggiare la condanna morale, dall’altro esercita un’innegabile, ingestibile forza attrattiva. È un vecchio gioco che non smette mai di essere attuale e concreto". [Paolo Sorrentino]

Curiosità


Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (4)

- Il film ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali tra cui un Premio Oscar, un Golden Globe e un BAFTA come miglior film in lingua straniera oltre a 4 European Film Awards e 5 Nastri d'Argento.

- In un'intervista a Radio 2 il regista Paolo Sorrentino ha affermato che durante la produzione stava pensando di chiamare il film "L'Apparato Umano" che è anche il titolo del romanzo scritto dal protagonista del film, Jep Gambardella, interpretato da Toni Servillo.

- La performance del personaggio di Talia Concept è un riferimento all'artista Marina Abramovic.

- Il primo taglio del film era di 190 minuti.

- Gli altri 6 film italiani in lizza per concorrere ad un posto nella cinquina Oscar per il Miglior Film in Lingua Straniera erano: Midway - Tra la vita e la morte (2013), Miele (2013), Razza bastarda (2012), Salvo (2013), Viaggio sola (2013) e Viva la Libertà (2013).

- Il film è dedicato al rugbista e giornalista Giuseppe D'Avanzo, amico del regista Paolo Sorrentino, scomparso il 30 luglio 2011.

- Il film si apre con una citazione da "Viaggio al termine della notte" di Louis-Ferdinand Céline: "Viaggiare è molto utile, fa lavorare l'immaginazione, il resto è solo delusioni e pene. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario: ecco la sua forza, va dalla vita alla morte. Uomini, bestie, città e cose: è tutto inventato".

- Il film girato a Roma a fruito delle seguenti location: Fontana dell’Acqua Paola, Via Veneto, Aventino, Piazza del Colosseo, Parco degli Acquedotti, Piazza Navona, Cimitero del Verano, Tempietto  di San Pietro in Montorio, Musei Capitolini, Palazzo Braschi, Palazzo Brancaccio, Palazzo Sacchetti, Palazzo Spada, Villa Medici.

- Nei titoli di coda del film il regista ringrazia Giulio Brogi e Fiammetta Baralla per la partecipazione. Le scene in cui erano presenti gli attori sono state tagliate nella versione distribuita del film. La scena con Brogi, nei panni di un anziano regista riguardava un colloquio tra quest'ultimo e il protagonista Jep, mentre Fiammetta Baralla aveva interpretato la madre del personaggio di Sabrina Ferilli.

- Il film costato circa 9,2 milioni di euro ne ha incassati in Italia 9.535.868€ per un incasso in tutto il mondo di 21 milioni di dollari.

La colonna sonora


Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (2)

- Le musiche originali del film sono di Lele Marchitelli, tra i suoi lavori per il cinema segnaliamo colonne sonore per il drammatico Piano, solo di Riccardo Milani e le commedie Sono pazzo di Iris Blond e Che colpa abbiamo noi di Carlo Verdone.

- La colonna sonora include anche i brani "Far l'amore" di Raffaella Carrà, "Muove la Colita" di El Gato, "The Beatitudes" dei Kronos Quartet, "Forever" di Antonello Venditti e "Ti ruberò" di Monica Cetti.

Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (5)

Disco 1

1. I Lie - Torino Vocalensemble
2. World to Come IV - Maya Beiser
3. My Heart’s in the Highlands - Else Torp & C. Bowers Broadbent
4. Time - L. Marchitelli
5. The Beatitudes - Kronos Quartet
6. Dies Irae - Zbigniew Preisner
7. The Lamb - The Choir of the Temple Church
8. Symphony n.1 in C MJ II. AD - New Zealand Symphony Orchestra
9. River Flows - L. Marchitelli
10. Symphony N.3 op.36 - Henryk Górecki
11. Beata Viscera - Vox Clamantis

Disco 2

1. Far l’amore - Club Mix Bob Sinclair & Raffaella Carrà
2. More Than Scarlet - Decoder Ring
3. Take My Breath Away - Gui Boratto
4. Brain Waves - L.Marchitelli
5. Everything Trying - Damien Jurado
6. Parade - Tape
7. Color My World - L.Marchitelli
8. Forever - Antonello Venditti
9. Surge of Excitement - L.Marchitelli
10. Water from the Same Source - Rachel’s
11. Settembre non comincia - L.Marchitelli
12. Ti ruberò - Monica Cetti
13. Trumeau - L.Marchitelli
14. Que no se acabe el mambo - La Banda Gorda
15. We No Speak Americano - Studio Allstars
16. Discoteca - Exchpoptrue
17. Mueve la Colita - Rmx 2012 El Gato
18. Ramona - L.Marchitelli

Clip e video


Stasera in tv La grande bellezza su Canale 5 (1)
  • shares
  • Mail