Buon compleanno Rachel Weisz!

Oggi festeggiamo Rachel Weisz che spegne 44 candeline

di carla

Oggi Cineblog augura buon compleanno a Rachel Weisz, nata il 7 marzo del 1970. Con questo post voglio farvela conoscere meglio proponendovi qualche curiosità, sue dichiarazioni, la filmografia e il Premio Oscar vinto per The Constant Gardener.

– Nata il 7 marzo del 1970 a Westminster, Londra
– Vero nome: Rachel Hannah Weisz
– Altezza: 1,68 m
– La madre Edith era una psicoanalista austriaca, il padre George, un inventore ungherese.
– Rachel ha cominciato a lavorare come modella quando aveva 14 anni ed ha iniziato a recitare all’Università di Cambridge.
– All’università ha formato una compagnia teatrale denominata “Talking Tongues”.
– Ha avuto una relazione con il regista Darren Aronofsky dal maggio 2002 al novembre 2010. Hanno avuto un figlio, Henry Chance, il 31 maggio 2006.
– Il 22 giugno 2011 ha sposato Daniel Craig, in una cerimonia privata a New York City. C’era la figlia Ella di Daniel, il figlio di lei, Henry, e due amici intimi come testimoni.
– Era nella stessa classe con Emily Mortimer.
– È il volto di Revlon.
– I suoi idoli sono: Gena Rowlands, Katharine Hepburn, Jack Nicholson, Shirley MacLaine, Ingrid Bergman, Jimi Hendrix e Janis Joplin.
– Il suo film preferito è Sadismo (1970) di Nicolas Roeg e Donald Cammell.
– E’ buona amica con Jude Law e Ian McKellen.
– Le era stato offerto un ruolo importante nel film King David (1985), quando aveva solo 14 anni. I suoi genitori non glielo hanno permesso.
– Le è stato offerto il ruolo di “Becky” in Clerks II (2006). Non poteva farlo a causa di conflitti di programmazione. Il ruolo è andato a Rosario Dawson.
– Ha una sorella minore di nome Minnie Weisz.
– E’ amica della famiglia Fiennes, ha lavorato sia con Joseph Fiennes in Il Nemico Alle Porte (2001) e due volte con Ralph Fiennes in Sunshine (1999) e The Constant Gardener – La cospirazione (2005).
– Aveva un ruolo nel film Smart People (2008), ma è uscita dal progetto prima dell’inizio delle riprese. Sarah Jessica Parker ha preso il suo posto.
– È stata inizialmente considerata per il ruolo di Daisy in Il curioso Caso di Benjamin Button (2008), ma c’erano conflitti di programmazione. La parte è stata poi data a Cate Blanchett.
– Il ruolo di Ipazia di Agora (2009) è stato scritto appositamente per lei.
– Era in considerazione per il ruolo di Selina Kyle / Catwoman in Il cavaliere oscuro – Il ritorno (2012), ma alla fine è stata scelta Anne Hathaway.
– È stata considerata per il ruolo di Lady Marion in Robin Hood (2010) di Ridley Scott. Alla fine è stata scelta Cate Blanchett.
– Se guardate bene si vede nel pubblico del video “There Will Never Be Another Tonight” di Bryan Adams (ad inizio post).

la-mummia-film

– Ha detto:

Trovo Hollywood veramente tossica.

Sono un po’ superstiziosa su certe cose, come sulle scarpe da indossare. Se mi metto le scarpe sbagliate, tutto la giornata può andare male. Oppure, se non scendo le scale prima che la porta si chiuda… stupide piccole cose del genere. Poi ho anche le superstizioni normali, come non camminare sotto le scale e così via.

“Odio lo shopping, lo odio, assolutamente lo odio! Non lo sopporto, è un freno. Così tendo a portare le stesse cose tutto il tempo. Non mi piace cambiare comunque”.

“A volte mi preoccupo perché gli attori sono dei modelli della gente. E i medici e gli insegnanti e le persone che fanno le cose veramente importanti non vengono pagati per nulla. E noi veniamo messi sulla copertina delle riviste. Loro dovrebbero essere i nostri eroi”.

“Non sono una tipa da feste e cose del genere. Sono un po’ nervosa quando ho intorno un sacco di gente”.

“Non c’è molto spazio per l’eccentricità a Hollywood, e l’eccentricità è ciò rende sexy le persone”.

Premi Oscar 2006

Rachel Weisz ha vinto come Migliore attrice non protagonista per The Constant Gardener – La cospirazione. Le altre candidate erano:
– Amy Adams – Junebug
– Catherine Keener – Truman Capote: A sangue freddo (Capote)
– Frances McDormand – North Country Storia di Josey
– Michelle Williams – I segreti di Brokeback Mountain

Rachel Weisz – Filmografia

– Dirtysomething, regia di Carl Prechezer – film TV (1993)
– The Scarlet and the Black, regia di Ben Bolt – miniserie TV (1993)
– White Goods, regia di Al Ashton e Robert Young – film TV (1994)
– Seventeen, regia di Sandra Goldbacher – film TV (1994)
– Death Machine, regia di Stephen Norrington (1995)
– Io ballo da sola (Stealing Beauty), regia di Bernardo Bertolucci (1996)
– Reazione a catena (Chain Reaction), regia di Andrew Davis (1996)
– Vivere fino in fondo (Going All the Way), regia di Mark Pellington (1997)
– Bent, regia di Sean Mathias (1997)
– Lo straniero che venne dal mare (Swept from the Sea), regia di Beeban Kidron (1997)
– The Land Girls – Le ragazze di campagna (The Land Girls), regia di David Leland (1998)
– I Want You, regia di Michael Winterbottom (1998)
– My Summer with Des, regia di Simon Curtis – film TV (1998)
– La mummia (The Mummy), regia di Stephen Sommers (1999)
– Sunshine, regia di István Szabó (1999)
– Tube Tales, vari episodi con registi diversi – film TV (1999)
– This Is Not an Exit: The Fictional World of Bret Easton Ellis, regia di Gerald Fox (2000)
– Beautiful Creatures, regia di Bill Eagles (2000)
– Il nemico alle porte (Enemy at the Gates), regia di Jean-Jacques Annaud (2001)
– La mummia – Il ritorno (The Mummy Returns), regia di Stephen Sommers (2001)
– About a Boy – Un ragazzo (About a Boy), regia di Chris Weitz e Paul Weitz (2002)
– The Shape of Things, regia di Neil LaBute (2003)
– Confidence – La truffa perfetta (Confidence), regia di James Foley (2003)
– La giuria (Runaway Jury), regia di Gary Fleder (2003)
– L’invidia del mio migliore amico (Envy), regia di Barry Levinson (2004)
– Constantine, regia di Francis Lawrence (2005)
– The Constant Gardener – La cospirazione (The Constant Gardener), regia di Fernando Meirelles (2005)
– The Fountain – L’albero della vita (The Fountain), regia di Darren Aronofsky (2006)
– Eragon, regia di Stefen Fangmeier (2006) – voce
Un bacio romantico – My Blueberry Nights (My Blueberry Nights), regia di Wong Kar-wai (2007)
– Fred Claus – Un fratello sotto l’albero (Fred Claus), regia di David Dobkin (2007)
– Certamente, forse (Definitely, Maybe), regia di Adam Brooks (2008)
– The Brothers Bloom, regia di Rian Johnson (2008)
600full-agora-poster– Agora, regia di Alejandro Amenábar (2009)
Amabili resti (The Lovely Bones), regia di Peter Jackson (2009)
– I Simpson (The Simpsons), episodio How Munched Is That Birdie in the Window? (2010) – voce
– Il profondo mare azzurro (The Deep Blue Sea), regia di Terence Davies (2011)
Dream House (2011), regia di Jim Sheridan
– The Whistleblower, regia di Larysa Kondracki (2011)
– Page Eight, regia di David Hare (2011)
Passioni e desideri (360), regia di Fernando Meirelles (2011)
– The Bourne Legacy, regia di Tony Gilroy (2012)
Il grande e potente Oz (Oz: The Great and Powerful), regia di Sam Raimi (2013)

Fonte: IMDB

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →