Oscar 2014: Andrew Garfield risponde alle polemiche sulla mancata partecipazione di Batkid

Dopo la cancellazione della loro comparsa agli Oscar 2014, Andrew Garfield e Batkid sono andati insieme a Disneyland.

Non tutti sanno che alla cerimonia di premiazione degli Oscar 2014 c’è stata anche una grande assenza: si tratta di quella di Batkid, conosciuto anche come il piccolo Miles protagonista di una fantastica iniziativa della fondazione Make-A-Wish: a novembre, il bimbo di 5 anni (malato di leucemia) ha avuto la possibilità di diventare Batman per un giorno a San Francisco.

Poco dopo la premiazione presentata da Ellen DeGeneres, si è saputo che Batkid avrebbe dovuto fare la sua comparsa anche al Dolby Theatre di Los Angeles: del piccolo Miles, però, non c’è stata traccia, visto che è stato rimpiazzato dal “momento supereroi” con Chris Evans. Un’assenza non dovuta alla volontà di Miles o dei suoi cari: un bambino deluso e una famiglia arrabbiata, e le polemiche hanno iniziato a divampare sul web, puntando il dito contro Andrew Garfield.

L’attore, protagonista dell’ultimo Spiderman, sarebbe dovuto infatti essere presente sul palco insieme a Batkid ma, secondo le prime ricostruzioni avrebbe rinunciato all’ultimissimo momento, perché non soddisfatto del testo riguardante la propria comparsa agli Oscar 2014. Rupert Fowler, portavoce di Garfield, ha però detto la propria versione dei fatti ai microfoni di Us Weekly:

“In piena collaborazione con l’Academy e gli sceneggiatori dello show, Andrew ha preparato la sua parte per gli Oscar per onorare Miles Scott come l’eroe quale è. A un certo punto della nottata tra sabato e domenica, è stato deciso dai responsabili dello show che la parte non avrebbe funzionato nella cerimonia.

Hanno deciso di rimuoverla, Andrew e Miles erano ugualmente dispiaciuti. I produttori hanno organizzato per Miles e la sua famiglia una visita a Disneyland lunedì, dove Andrew li ha raggiunti per una visita e per dare a Miles un regalo personale. Andrew ha fatto la cosa giusta per Batkid e chiunque dica il contrario è un enorme bugiardo.”

A conferma delle parole di Garfield, anche l’Academy ha raccontato la propria storia su quanto accaduto, ammettendo la propria responsabilità:

“Vista la natura di uno show in diretta, decisioni dure devono essere prese dall’Academy per tagliare parti a causa di problemi logistici della produzione. Andrew Garfield ha compreso che la sua parte doveva essere tagliata ed è andato in auto a Disneyland lunedì per passare il proprio tempo con Miles Scott e la sua famiglia.”

Via | Mtv.com

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →