• Film

W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna

La tormentata storia d’amore tra Re Edoardo VIII e Wallis Simpson raccontata da Madonna. Nelle sale da oggi, 8 giugno.

di carla

W.E., con la regia di Madonna, sarà nelle nostre da oggi, 8 giugno. Vi abbiamo già regalato la recensione e il trailer italiano ed oggi aggiungiamo le dichiarazioni della regista, una clip esclusiva e tante fotografie. Ma prima leggiamo la trama ufficiale, nel cast Abbie Cornish, Natalie Dormer, Oscar Isaac, Richard Coyle, Andrea Riseborough, Annabelle Wallis, James D’Arcy, James Fox:

“Siamo nel 1998 e a Manhattan non si parla che dell’imminente asta dei beni del Duca e della Duchessa di Windsor. Ma per Wally Winthrop, una donna del Sud trapiantata a New York e prigioniera di un matrimonio umiliante e infelice, l’asta rappresenta qualcosa di piu? di un semplice diversivo. Colpita nel profondo dalle squisite opere d’arte che facevano parte della vita dei Windsor, Wally sviluppa un’ossessione per la storia d’amore di Wallis Simpson, l’americana chic e carismatica che aveva conquistato il cuore di Re Edoardo VIII. Dal momento in cui inizia a capire quali sacrifici Wallis dovette affrontare nella sua scelta di sposare Edoardo, Wally trova il coraggio di seguire il proprio cuore e costruire la propria felicita?”.

Ecco come Madonna spiega il film:

“La Verita? e? soggettiva. Riguardo al Duca e alla Duchessa vorrei soltanto esprimere le conclusioni raggiunte alla fine delle mie ricerche. Volevo presentare un ritratto completo di Wallis, piu? di quanto non fosse gia? noto. Ho creato il personaggio di Wally perche? il film aveva bisogno di un punto di vista. Wally inizia il suo percorso nella convinzione che si sia trattata della piu? grande storia d’amore di tutti i tempi per poi rendersi conto che non era un amore perfetto e che ambedue i protagonisti dovettero affrontare sacrifici enormi. Strano a dirsi, ma sembra che Wallis abbia fatto sacrifici maggiori di quelli di Edoardo. (…) E’ importante conoscere il mondo in cui Wallis era cresciuta. Quando lei era giovane, l’unica scelta per le donne era il matrimonio ed era il marito a stabilire la condizione sociale. Se si faceva un buon matrimonio, si aveva la possibilita? di vivere bene, se invece questo non accadeva, bisognava semplicemente accontentarsi. Lei era cresciuta senza un padre. Sua madre faceva la cuoca e aveva cambiato lavoro ripetutamente, cosi? lei aveva vissuto nelle case di molte famiglie privilegiate. Figlia di un membro della servitu?, aveva avuto modo di osservare la differenza tra gli abbienti e i non abbienti. E’ vero, aveva uno zio benestante che le aveva garantito un’istruzione, ma era cresciuta con la sensazione di vivere dalla parte sbagliata del guado e voleva una vita migliore. (…) Non riuscivo a distogliere il pensiero dal fatto che un uomo aveva rinunciato al trono per una donna. Secondo il mio pensiero, gli uomini hanno sempre lottato per il trono. Gli uomini sono animali che cercano il potere, e allora perche? quest’uomo ha deciso di abbandonare il potere? Perche? ha deciso di rinunciarvi? Cosa lo ha spinto a farlo? Se lo ha fatto per una donna e per amore, che cosa aveva questa donna da ispirare in lui un tale sacrificio? Volevo conoscerla meglio”. (…) Era quasi impossibile fare il casting per il ruolo di Wallis Simpson. Era una donna davvero insolita e io cercavo una qualita? specifica, qualcosa di fragile, qualcosa di androgino ma pur sempre femminile in un modo decisamente antiquato, oltre a questa energia nervosa, simile a quella di un uccellino. Dal momento in cui Andrea e? entrata nella stanza, ho capito subito che era giusta per il ruolo. Per il modo in cui portava il suo abito, la lunghezza del collo, l’espressivita? delle mani. L’avevo vista nel ruolo di Margaret Thatcher in “The Long Walk to Finchley” e l’avevo vista anche in un film storico, “The Devil’s Whore”(La Puttana del Diavolo), e avevo osservato la sua capacita? di trasformarsi per ogni ruolo. (…) Wally in realta? non ha voce; vive in modo indiretto attraverso gli oggetti e attraverso la Duchessa. Abbie ha in se? un certo silenzio ed e? per questo che l’ho voluta nel cast. Come attrice esprime una certa forza anche quando non dice niente. C’e? un peso e c’e? tristezza in quel silenzio. (…) La relazione tra Evgeni e Wally prende il suo avvio alla fine del film. Non sappiamo quali compromessi faranno, ma c’e? una cosa che Wally, a conclusione del suo percorso, sa e cioe? che non esiste l’amore perfetto e dobbiamo tutti scendere a compromessi perche? un rapporto funzioni”.


W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna


W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna
W.E.: curiosità, foto e clip del film diretto da Madonna

I Video di Cineblog