• Film

Andy Serkis alla regia de Il Libro della Giungla

Da regista di seconda unità de Lo Hobbit a regista ufficiale de Il Libro della Giungla. Andy Serkis fa carriera

Una partita a scacchi. La trasposizione cinematografica in live action de Il Libro della Giungla da parte della Warner sta diventando quasi una barzelletta. Inizialmente affidato ad Alejandro Gonzalez Inarritu, il film sembrava solo poche settimane fa finito tra le mani di Ron Howard. Tutto falso. Perché a detta dell’Hollywood Reporter la major si sarebbe affidata ad Andy Serkis, straordinario Gollum per Peter Jackson, uomo motion capture, regista di seconda unità nella trilogia de Lo Hobbit e attualmente impegnato con la regia de La Fattoria degli Animali, da lui annunciata tempo fa.

Proprio questa capacità di saper girare e trattare gli animali avrebbe portato la Warner ad optare per Serkis, da oltre 10 anni legato allo studios. Raccolta di racconti dello scrittore Premio Nobel per la Letteratura Rudyard Kipling, pubblicati tra il 1894 e il 1895, Il Libro della Giungla narra la storia di un ragazzo indiano di nome Mowgli che viene allevato dai lupi, crescendo così tra gli animali della giungla.

Nel giro di pochi anni vedremo ben due film con attori in carne ed ossa sul Libro della Giungla, visto e considerato che Jon Favreau girerà la sua versione per la Walt Disney, con release annunciata per il 9 ottobre del 2015. Il perché di un doppione, detto tra noi, lo sanno solo ad Hollywood.

Andy Serkis sarà tra le altre cose a breve di nuovo in sala, grazie al personaggio di Caesar nel sequel de Il Pianeta delle Scimmie. Un altro ruolo il motion capture, neanche a dirlo, dopo aver dato vita anche a King Kong. L’ultimo film in live action de Il Libro della Giungla risale alla doppietta del 1998, con Jungle Book: Lost Treasure di Michael McGreevey e Mowgli e il libro della giungla di Nick Marck. La più celebre, neanche a dirlo, è quella animata diretta da Wolfgang Reitherman per la Disney nel 1967.

    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.

Fonte: Comingsoon.net

I Video di Cineblog