• Film

Dal 01 dicembre al cinema

Non è difficile poter segnalarvi il film del weekend. Non avendo visto gli altri, posso solo invitarvi ad andare a vedere Cuori di Alain Resnais, brillante commedia corale che con leggerezza ma anche con profondità scava nelle insicurezze e negli amori di sei personaggi, in una Parigi dove la neve non smette mai di cadere.

Non è difficile poter segnalarvi il film del weekend. Non avendo visto gli altri, posso solo invitarvi ad andare a vedere Cuori di Alain Resnais, brillante commedia corale che con leggerezza ma anche con profondità scava nelle insicurezze e negli amori di sei personaggi, in una Parigi dove la neve non smette mai di cadere. Leone d’Argento a Venezia, giustamente, Private fears in public places (questo il titolo internazionale con cui è stato presentato al festival) è l’ennesima lezione di regia del maestro (classe 1922), la cui vena artistica sembra non sparire proprio mai.
Come sembra non svanire la vena artistica di Monicelli (classe 1915!), che descrive la sua “sporca guerra” nel nuovo (e travagliato, almeno in fase di produzione) Le rose del deserto.
E gli altri film da non perdere? Nessuno spicca per “importanza”, ma possiamo prevedere il successo per Happy Feet e Nativity, che ha avuto la sua Premiere nel Vaticano. Da segnalare anche l’uscita de Il prescelto, remake di The Wicker Man passato a Venezia 63, dove è stato stroncato senza pietà…

Cambio di indirizzo: un musicista approdato da poco a Parigi (Emmanuel Mouret, anche regista) s’innamora di un’alunna, che cercherà di conquistare nonostante la timidezza. Dalla sua parte c’è la sua coinquilina, che diventa pian piano una vera amica e confidente.

Conciati per le feste: due vicini di casa entrano “in guerra” quando uno dei due decide di addobbare la propria casa per Natale con delle luci che si possono vedere anche dallo spazio… Una commedia natalizia con Danny De Vito e Matthew Broderick.

Cuori: Alain Resnais firma un bellissimo film corale con sei personaggi alle prese con le proprie “patologie”, insicurezze e i propri amori. Divertentissimo, diretto alla grande (Leone d’Argento a Venezia 63), con ottimi attori ed una bellissima atmosfera. Qui la nostra recensione.

Happy feet: ritornano, dopo La marcia dei pinguini e Madagascar, i pinguini! Mambo non riesce a fare ciò che serve per conquistare, nella stagione dell’amore, la propria compagna: cantare! Allontanato dal gruppo, scoprirà una cosa importantissima e capirà che può conquistare la compagna in un’altra maniera: ballando.

Nativity: Catherine Hardwicke, regista di Thirteen e Lords of Dogtown, dirige la stranota storia di Maria e Giuseppe, ma da un punto di vista vicino alle altre sue due regie: quello adolescenziale. La Premiere si è tenuta nel Vaticano.

Paradiso + Inferno: Candy s’innamora di un poeta povero, e la relazione viene ostacolata dai suoi genitori. Soprattutto quando la coppia inizierà a rubare e drogarsi… Con Heath Ledger e Geoffrey Rush.

Il prescelto (The wicker man): uno sceriffo riceve la lettera di una donna a cui è stata rapita la figlia, quindi si dirige in una comunità per fare luce sul caso. Ma le verità saranno sconvolgenti. Remake di un cultissimo, la pellicola di Neil LaBute con Nicolas Cage, presentato a Venezia nella sezione Mezzanotte, ha ricevuto sonore stroncature.

Le rose del deserto: Monicelli (classe 1915) continua alla grande a dirigere. Siamo nel deserto della Libia, nel 1940: il Terzo Reparto della Trentunesima Sezione Sanità si accampa a Sorman. Tutti pensano che la guerra sia ormai lontana, ma la situazione è ben diversa… Con Giorgio Pasotti, Alessandro Haber e Michele Placido.

In viaggio con Evie – Driving lessons: Ben Marshall è timido e condizionato da una madre autoritaria e bigotta. La sua estate, che sarebbe stata noiosa e monotona, cambierà quando conoscerà Evie Walton, una vecchia attrice in declino… Un divertente film indipendente sulla crescita, con Rupert Grint (l’amichetto rosso di Harry Potter), Laura Linney e Julie Walters.

I Video di Cineblog