The Nice Guys: le recensioni Straniere e Italiane

Le critiche alla commedia action con Russell Crowe e Ryan Gosling

di carla

Nei cinema d’Italia dal 1 giugno, The Nice Guys è diretto da Shane Black e interpretato da Russell Crowe, Ryan Gosling, Kim Basinger, Matt Bomer, Margaret Qualley, Yaya DaCosta, Ty Simpkins, Keith David, Beau Knapp, Rachele Brooke Smith. Dopo la nostra recensione da Cannes 2016, ecco le recensioni dei critici Stranieri e Italiani. Su RottenTomatoes, mentre scrivo, il film ha raccolto il 90% di voti positivi. Wow. A voi è piaciuto?

Christopher Orr – The Atlantic: Per coloro in sintonia con la sua atmosfera e con le alternanze improvvise tra violenza e slapstick, offre un modo piacevole per passare una serata.

Barry Hertz – Globe and Mail: è tutto deliziosamente frizzante e divertente. Voto: 3.5 / 4

Adam Graham – Detroit News: “The Nice Guys” vola alto sulla chimica tra Russell Crowe e Ryan Gosling, e Shane Black dà loro molto da masticare. E’ un piacere da gourmet. Bravi ragazzi. Voto: A-

Bruce Kirkland – Toronto Sun: Si crea grande chimica sullo schermo tra Ryan Gosling e Russell Crowe. Voto: 3.5 / 5

Joe Morgenstern – Wall Street Journal: una divertente commedia d’azione, spesso violenta.

Jocelyn Noveck – Associated Press: Gosling e Crowe hanno la chimica, e un senso evidente di umorismo. Avrebbero ottenuto di più però, se il film, a volte esilarante, non avesse avuto una sensazione così irregolare.

Will Leitch – The New Republic: La cosa migliore sono le simpatiche interpretazioni delle sue star. Voto: B +

Steven Rea – Philadelphia Inquirer: prende in prestito dalle tradizioni noir e pulp, lanciando un nuovo strato di commedia.

Bill Goodykoontz – Arizona Republic: formidabili interpretazioni di Ryan Gosling e Russell Crowe. Voto: 4/5

Rafer Guzman – Newsday: Crowe e Gosling vanno bene, ma non formano mai un rapporto vero e proprio. Questi attori sono noti per intensità, non per calore o tempi comici, e qui sembrano muoversi in parallelo, ma non pienamente in sincronia. Voto: 2.5 / 4

AO Scott – New York Times: non è in grado di rintracciare un’anima o una ragione d’essere.

Rene Rodriguez – Miami Herald: il film non vive oltre la promessa dei suoi esilaranti primi 10 minuti, ma Crowe e Gosling sono abbastanza bravi per sperare in un sequel. Voto: 2.5 / 4

Andrew O’Hehir – Salon.com: “The Nice Guys” è fondamentalmente “Chinatown” rifatto da Quentin Tarantino e interpretato da due versioni aggiornate di Gianni e Pinotto. Prendete le decisioni di vederlo di conseguenza.

Maurizio Porro – Il corriere della sera: Il regista Shane Black si diverte a prendersi licenze comiche: Ryan Gosling si improvvisa maestro, con quell’aria da bravo ragazzo da commedia sentimentale di Bogdanovich. Tutto nel freezer dello stereotipo ma con tempismo perfetto, ottimi e abbondanti capitomboli e un filo resistente di simpatia che lega i due good fellas che ci divertono ma soprattutto se la spassano loro.

Alessandra Levantesi Kezich – La Stampa: (…) il film è un classico buddy-movie, genere che funziona se la coppia, come nel caso, funziona.

Maurizio Acerbi – il Giornale: Dialoghi strepitosi, situazioni che ricordano (in bene) le comiche, venature politiche, coppia d’assi perfetta.

Roberto Nepoti – la Repubblica: (…) il massiccio Russell Crowe e il nervoso Ryan Gosling si applicano con un certo zelo. Anche se, poi, una ragazzina di nome Angourie Rice ruba spesso la scena a entrambi. La somma dei tre offre un passatempo efficace, presentato in anteprima a Cannes ma che non ha veramente sfondato in America.

I Video di Cineblog