• Film

Black Count – Cary Fukunaga alla regia de Il diario segreto del conte di Montecristo

Arriva al cinema la storia reale dietro il capolavoro di Alexandre Dumas, perché il celeberrimo Conte di Montecristo non è un’invenzione

Esploso con lo straordinario True Detective, serie HBO che verrà molto probabilmente inondata di premi e nomination, Cary Fukunaga prepara il ritorno sul set grazie all’adattamento cinematografico di Black Count, libro scritto dal Premio Pulitzer Tom Reiss ed arrivato in Italia con il titolo Il diario segreto del conte di Montecristo, edito da Newton Compton.

Esiste infatti una storia reale dietro il capolavoro di Alexandre Dumas, perché il celeberrimo Conte di Montecristo non è un’invenzione. Non del tutto almeno. Un uomo in carne e ossa ispirò allo scrittore francese la figura di Edmond Dantès, e anche quella dei moschettieri, tutti e tre. Il suo nome era Alex Dumas, un imponente e valoroso cavaliere mulatto, nonché padre di Alexandre, il romanziere. Nato nella colonia francese di Saint Domingue nel 1762, figlio di uno spregiudicato aristocratico, il marchese de la Pailleterie, e di una schiava nera, Cessette Dumas, Alex è appena un ragazzino quando il padre lo vende per pagarsi il viaggio di ritorno in patria. Nel giro di sei mesi però il marchese lo riscatta dalla schiavitù e lo porta con sé in Francia: qui, all’epoca del crollo della monarchia e dei trionfi della rivoluzione francese, cominceranno le avventure del giovane e impavido Alex, valoroso combattente che la Storia ha dimenticato.

Mike Jackson, John Legend e Ty Stiklorius produrranno il film insieme Fukunaga e Troy Carter, con Josh Bratman produttore esecutivo. 36enne di talento, Cary Fukunaga si è fatto notare nel 2009 grazie a Sin Nombre, per poi bissare il tutto nel 2011 con Jane Eyre. Fino al meritato boom di True Detective.

Fonte: Comingsoon.net

I Video di Cineblog