Ragazze a mano armata: nuove clip della commedia di Fabio Segatori

Ragazze a mano armata: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Fabio Segatori nei cinema italiani dal 19 giugno 2014.

Ragazze a mano armata: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Fabio Segatori nei cinema italiani dal 19 giugno 2014.

Ragazze a mano armata, l’action-comedy di Fabio Segatori (Terra bruciata) è approdata nei cinema e oggi vi proponiamo 3 clip con scene tratte dal film che racconta di tre ragazze che si trovano accidentalmente coinvolte con il bottino di un crimine, situazione che in seguito le porterà a doversi improvvisare improbabili rapinatrici.

Il film è interpretato da Karin Proia, Federica De Cola, le esordienti Giovanna Verdelli e Giovanna D’Angi e Nino Frassica.

Se volete è disponibile anche una recensione del film.

Emma, Gioia e Stella sono di Corleone, ma non hanno mai avuto a che fare con la mafia. Sono a Messina per studiare, come tante altre ragazze della loro età. La cassetta della posta è piena di bollette da pagare e lo sfratto è imminente. Decidono così di affittare una stanza. Dopo una serie di improbabili candidate si presenta un’elegante signora veneta: Bea. Sta scappando dal suo ex: Michelangelo, un uomo violento che la perseguita. Ha bisogno di un luogo anonimo e sicuro per pochi giorni, ma è pronta a pagare un mese in anticipo. Leragazze accettano. Ma quello stesso giorno Bea viene investita da un tir. Sembra morta…Passa il tempo.

Le ragazze, che nulla sanno dell’incidente, riaprono la sua stanza e trovano un borsone con un milione di euro. Emma è categorica: toccare quei soldi sarebbe appropriazione indebita. Ma la tentazione è troppo forte e così prima Stella si compra dei vestiti, poi Gioia ordina una vasca idromassaggio e infine anche Emma capitola. Dopo anni di mensa, vita spartana e desideri repressi, le tre studentesse si scatenano in uno shopping sfrenato. Ma, si sa, il denaro mette zizzania. E così le ragazze cominciano a litigare. Durante una furibonda colluttazione, un bastoncino di incenso cade inavvertitamente nel borsone, mandando letteralmente in fumo il malloppo. Quello stesso giorno, all’ospedale, Bea si risveglia dal coma e si trova davanti un colossale malavitoso romano: Michelangelo, il suo ex.

Scopriamo che Bea non è una sofisticata signora veneta, ma una “borgatara” doc che stava tentando di scappare con il malloppo. Michelangelo rivuole i soldi e quando scopre che le banconote sono ridotte ormai ad un mucchio di cenere, minaccia Bea e le ragazze: se non riavrà il suo milione entro una settimana, le ammazzerà. Che fare? Bea conosce un solo modo per procurarsi il denaro: rapinare una banca. Certo che le sono capitate le tre corleonesi più imbranate della storia! Ma le ispirano molta simpatia e, per la prima volta nella vita, la fanno sentire meno sola. Riuscirà a trasformare quelle ingenue studentesse in rapinatrici professioniste?

Ragazze a mano armata: nuova clip e uno spot tv della commedia di Fabio Segatori

Ragazze a mano armata: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Fabio Segatori nei cinema italiani dal 19 giugno 2014.

Dopo “Terra bruciata” il regista Fabio Segatori dirige Ragazze a mano armata e si cimenta ancora con il cinema di genere, confezionando un’action-comedy che racconta le disavventure “criminali” di un terzetto di studentesse siciliane alle prese con un inaspettata e danarosa “manna dal cielo”, e purtroppo per loro con tutte le tragicomiche conseguenze che ne verranno.

Il film di segatori debutta nei cinema il prossimo 12 giugno e oggi vi proponiamo uno spot tv e una nuova clip con una scena tratta dal film in cui seguiamo il rivenimento della succitata “manna dal cielo”.

Se volete approfondire è anche disponibile una recensione in anteprima del film.

Clip – Il ritrovamento del milione:

Ragazze a mano armata: prima clip della commedia di Fabio Segatori

Ragazze a mano armata: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Fabio Segatori nei cinema italiani dal 19 giugno 2014.

Disponibile una prima clip di Ragazze a mano armata, l’action-comedy di Fabio Segatori che racconta le tragicomiche peripezie criminali di quattro studentesse univerisitarie siciliane, costrette loro malgrado ad improvvisarsi rapinatrici per saldare un colossale debito inavvertitamente contratto con un malavitoso romano.

Il regista e sceneggiatore Fabio Segatori si cimenta con il suo terzo lungometraggio, dopo l’opera prima del 1999 Terra bruciata (con Raoul Bova, Giancarlo Giannini e Michele Placido) e la regia del road-movie Hollywood Flies, una co-produzione internazionale del 2005 con Vinnie Jones, Brad Renfro e Casper Van Dien.

La clip ci mostra il momento in cui le ragazze cedono alla tentazione e cominciano a darsi a spese folli, convinte che nessuno verrà mai a reclamare il denaro di cui sono venute fortunosamente in possesso, ma purtroppo per loro non sarà così…

Il cast di Ragazze a mano armata include Karin Proia, Federica De Cola, le esordienti Giovanna Verdelli e Giovanna D’Angi e l’amichevole partecipazione di Nino Frassica.

Ragazze a mano armata: trailer e locandina della commedia di Fabio Segatori

Disponibili trailer ufficiale e locandina di Ragazze a mano armata, la commedia di Fabio Segatori (Terra bruciata) in arrivo nei cinema con Baby Films il prossimo 29 giugno.

La trama di questa action-comedy al femminile ci racconta di tre studentesse siciliane fuorisede che durante una lite furibonda inavvertitamente bruciano un borsone con un milione di euro lasciato nel loro appartamento da una bella rapinatrice in fuga. Minacciate da un malavitoso romano le ragazze saranno costrette loro malgrado a trasformarsi in improbabili rapinatrici.

Il cast include Karin Proia (Boris) e Federica De Cola (Nuovomondo) affiancate dalle esordienti Giovanna Verdelli e Giovanna D’Angi e l’amichevole partecipazione di Nino Frassica.

La trama ufficiale:

Emma, Gioia e Stella sono di Corleone, ma non hanno mai avuto a che fare con la mafia. Sono a Messina per studiare, come tante altre ragazze della loro età. La cassetta della posta è piena di bollette da pagare e lo sfratto è imminente. Decidono così di affittare una stanza. Dopo una serie di improbabili candidate si presenta un’elegante signora veneta: Bea. Sta scappando dal suo ex: Michelangelo, un uomo violento che la perseguita. Ha bisogno di un luogo anonimo e sicuro per pochi giorni, ma è pronta a pagare un mese in anticipo. Leragazze accettano. Ma quello stesso giorno Bea viene investita da un tir. Sembra morta…Passa il tempo. Le ragazze, che nulla sanno dell’incidente, riaprono la sua stanza e trovano un borsone con un milione di euro. Emma è categorica: toccare quei soldi sarebbe appropriazione indebita. Ma la tentazione è troppo forte e così prima Stella si compra dei vestiti, poi Gioia ordina una vasca idromassaggio e infine anche Emma capitola. Dopo anni di mensa, vita spartana e desideri repressi, le tre studentesse si scatenano in uno shopping sfrenato. Ma, si sa, il denaro mette zizzania. E così le ragazze cominciano a litigare. Durante una furibonda colluttazione, un bastoncino di incenso cade inavvertitamente nel borsone, mandando letteralmente in fumo il malloppo. Quello stesso giorno, all’ospedale, Bea si risveglia dal coma e si trova davanti un colossale malavitoso romano: Michelangelo, il suo ex. Scopriamo che Bea non è una sofisticata signora veneta, ma una “borgatara” doc che stava tentando di scappare con il malloppo. Michelangelo rivuole i soldi e quando scopre che le banconote sono ridotte ormai ad un mucchio di cenere, minaccia Bea e le ragazze: se non riavrà il suo milione entro una settimana, le ammazzerà. Che fare? Bea conosce un solo modo per procurarsi il denaro: rapinare una banca. Certo che le sono capitate le tre corleonesi più imbranate della storia! Ma le ispirano molta simpatia e, per la prima volta nella vita, la fanno sentire meno sola. Riuscirà a trasformare quelle ingenue studentesse in rapinatrici professioniste?

Note di regia

Ragazze a mano armata è un’action comedy al femminile, dedicata ai siciliani per bene e agli studenti fuorisede. È un film che va contro i luoghi comuni che emergono ogniqualvolta si parla di Sicilia e di Corleone in particolare: mafia, maschilismo e arretratezza. Siamo partiti dall’osservazione delle condizioni di vita degli studenti, descritte in modo realistico e non edulcorato. Abbiamo poi incrociato questo dato di realtà con una trama thriller e un po’ folle. Girato a Messina, in una vera casa di studentesse fuorisede, il film finisce con una rocambolesca sparatoria sullo Stretto, una location fantastica, mai utilizzata dal cinema italiano. Nel ruolo della rapinatrice la bella e autoironica Karin Proia (Boris). La talentuosa Federica De Cola (Nuovomondo, Le Sorelle Fontana e l’imminente Il Giovane Favoloso) è affiancata da due attrici esordienti, poco più che ventenni: Giovanna Verdelli e Giovanna D’Angi, già protagonista della versione italiana di Hairspray (con un mese di repliche al Sistina). Nell’insolito ruolo di un pasticcere malinconico e incompreso c’è infine Nino Frassica. Le sue scene sono state realizzate nello stesso bar dove Francis Ford Coppola ricreò la Corleone de Il Padrino.

Realizzato in collaborazione con la Sicilia Film Commission, il film è tratto dalla omonima pièce teatrale di Paola Columba, già vincitrice del Premio “Drammaturgia Oggi”. Grazie alle tecniche di produzione hongkonghesi insegnatemi da Tsui Hark, è stato possibile realizzare il film in soli 18 giorni. La troupe era interamente composta da ragazzi under 30, tutti esordienti. La nostra piccola esperienza conferma ancora una volta che i giovani, non solo quelli siciliani, hanno semplicemente bisogno di opportunità. Lo dimostra il fatto che il mio aiuto regista e l’operatore di “RAGAZZE” stanno lavorando nei film di
Angelina Jolie e Russell Crowe…in Australia. [Fabio Segatori]

Ragazze a mano armata: locandina della commedia di Fabio Segatori

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →