• Film

Stasera in tv: “Beverly Hills Cop 3” su Rete 4

Rete 4 stasera propone “Beverly Hills Cop 3”, action-comedy del 1994 diretta da John Landis (Il principe cerca moglie) e interpretata da Eddie Murphy, Judge Reinhold, Héctor Elizondo e Theresa Randle.

Cast e personaggi

Eddie Murphy: Axel Foley
Judge Reinhold: Det. Sgt. William ‘Billy’ Rosewood
Hector Elizondo: Jon Flint
Gilbert R. Hill: Isp. Douglas Todd
Timothy Carhart: Ellis De Wald
Stephen McHattie: Steve Fulbright
Theresa Randle: Janice
Bronson Pinchot: Serge
Alan Young: Zio Dave Thornton

Doppiatori italiani

Tonino Accolla: Axel Foley
Massimo Rinaldi: Det. Sgt. William ‘Billy’ Rosewood
Giorgio Favretto: Jon Flint
Massimo Corvo: Steve Fulbright
Laura Boccanera: Janice
Raffaele Uzzi: Isp. Douglas Todd

 

La trama

 

A Detroit l’omicidio del superiore di Axel Foley (Eddie Murphy) mette il poliziotto sulle tracce del presunto mandante, tracce che porteranno il detective direttamente a Los Angeles dove Foley ritroverà il vecchio amico e collega Billy Rosewood (Judge Reinhold).

Nella “Città degli angeli” gli indizi raccolti conducono dritto dritto ad Ellis Dewald (Timothy Carhart), bieco capo della sicurezza del parco divertimenti Wonder World, che però rifiuta di essere interrogato incuriosendo ancor di più lo zelante detective.

Dewald respingerà più di qualche incursione di Foley nel parco e quest’ultimo conosciuta un’impiegata, la bella Janice, si farà aiutare ad intrufolarsi in una zona ancora in costruzione che ospiterà l’attrazione “La foresta incantata”, qui Foley scoprirà la vera losca attività di Dewald e soci…

 

Il nostro commento

Stasera in tv su Rete 4 Beverly Hills Cop 3 con Eddie Murphy (2)

Beverly Hills Cop 3 nasce come una palese e smaccata operazione commerciale puntata a far cassa.

Un terzo capitolo dal ritmo televisivo, minato da un budget limitato e trasformato in un innocuo family-movie, una versione edulcorata e sbiadita dei primi due divertenti e riusciti capitoli.

La regia è affidata all’esperto John Landis (Una poltrona per due) che si deve inchinare giocoforza alle palesi limitazioni di una sceneggiatura da telefilm anni ’80 e di fronte ad un Eddie Murphy già pronto a diventare l’eroe “politically correct” di una pletora di film per famiglie.

Beverly Hills Cop 3 è un fiacco sequel che conserva ben poco del franchise originale, l’action è praticamente assente e la parte investigativa ridotta all’osso, insomma senza alcun dubbio un’occasione persa.

 

Curiosità

Stasera in tv su Rete 4 Beverly Hills Cop 3 con Eddie Murphy (1)

  • La produzione è stata temporaneamente chiusa per consentire ai vertici Paramount la possibilità ridimensionare il budget del film lievitato dai 55 milioni dollari previsti in origine ad oltre 70 milioni. Di quel budget 15 milioni erano il compenso di Eddie Murphy.
  • Quando Axel Foley sale sull’attrazione “Spider” di Wonder World salta la fila e il signore contrariato che si lamenta è il regista George Lucas.
  • L’attrazione “Alien Attack” che Janice (Theresa Randle) mostra ad Axel quando visita per la prima volta Wonder World è in realtà la sezione “Terremoto” del tour che si tiene presso gli Universal Studios di Hollywood. I robot alieni sono i Siloni (della serie tv del 1978 “Battlestar Galactica”) parte di un vecchio tour della Universal.
  • Alan Young, che interpreta una sorta di Walt Disney chiamato Zio Dave, nel film proprietario del parco a tema Wonder World, è stato dal 1983 la voce ufficiale di Paperon de’ Paperoni.
  • Una delle idee per il film è arrivata da Brandon Tartikoff che aveva suggerito un film crossover con ‘Paul Hogan’ nei panni di Crocodile Dundee, ma l’idea è stata bocciata da Eddie Murphy.
  • Inizialmente, la trama di questo film coinvolgeva Foley, Rosewood e Taggart (John Ashton) che si recavano a Londra per salvare il capitano Bogomil (Ronny Cox), che veniva tenuto in ostaggio da alcuni terroristi nel corso di una convention internazionale di polizia. Tuttavia numerosi problemi con questioni di script e budget hanno allungato i tempi di pre-produzione fino al punto che sia John Aston che Ronny Cox hanno dovuto abbandonare a causa di obblighi verso altri progetti cinematografici.
  • Quando John Ashton non è stato più in grado di riprendere il ruolo di Taggart, la sua parte è stata riscritta e trasformata in quella di Flint (Hector Elizondo) e nei dialoghi è stata inserita una battuta per spiegare che Taggart era andato in pensione e che si era trasferito a Phoenix. L’assenza di Ronny Cox e del suo Bogomil invece non è stata motivata in alcun modo. Sia Ashton che Cox appaiono nel film sotto forma di una foto sulla scrivania di Foley che ritrare Foley, Taggart, Rosewood e Bogomil durante una battuta di pesca. Questa è la stessa immagine che appare anche in Beverly Hills Cop 2 (1987) sulle scrivanie sia di Bogomil che di Foley.
  • I compositori della Disney, Richard M. Sherman e Robert B. Sherman, che hanno scritto per il film la canzone “Wonder World”, hanno girato entrambi due camei. Robert è tra gli anziani che parlano dell’omicidio al bar, mentre il cameo di Richard come Grand Marshal alla parata di Wonder World è stato tagliato.
  • Tra le idee scartate per il film segnaliamo quelle dello sceneggiatore Robert Towne che seguivano Axel Foley alle prese con il suo status di poliziotto celebrità. Le diverse trame si svolgevano in uno scenario in cui Eddie Murphy collaborava con Sean Connery nei panni di un detective di Scotland Yard, in un altra Axel Foley investigava a Londra dove il suo omologo di Scotland Yard sarebbe stato interpretato da John Cleese. L’ultima storia avrebbe incluso dei gangster britannici liberamente basati sui veri gemelli Kray che venivano catturati a Detroit e trasportati fino a Londra da Axel e il collega Jeffrey (Paul Reiser), qui gli scagnozzi dei gangster li avrebbero liberati e avrebbero ucciso Jeffrey. Quest’ultima trama è stata respinta dai produttori Don Simpson e Jerry Bruckheimer perché somigliava troppo alla trama di Black Rain – Pioggia sporca (1989).
  • Joe Dante, Kevin Hooks e Robert Townsend sono stati tutti considerati per la regia.
  • Nel film ci sono camei dei registi Martha Coolidge, Joe Dante, Arthur Hiller, George Lucas, Peter Medak, Barbet Schroeder, George Schaefer e John Singleton e dello specialista in effetti speciali Ray Harryhausen.
  • Il film costato 50 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 119.

 

Clip con il cameo del regista George Lucas:

La colonna sonora

Stasera in tv su Rete 4 Beverly Hills Cop 3 con Eddie Murphy (3)

  • Le musiche originali del film sono di Nile Rodgers chitarrista degli Chic.
  • Rodgers ha musicato anche Il principe cerca moglie (1988) e Le ragazze della terra sono facili (1989).
  • Keith Forsey che aveva collaborato alle colonne sonore dei due precedenti film ha prodotto e scritto il brano “Keep The Peace” inserito in questo terzo film ed eseguito dagli INXS. Il brano sembra ispirarsi a canzoni come “The Heat Is On” e “Shakedown” incluse nelle precedenti colonne sonore.

 

Stasera in tv su Rete 4 Beverly Hills Cop 3 con Eddie Murphy (6)

1. The place where you belong – Shai
2. Summer jamming – Inner Circle
3. Luv 4 dem gangsta’z – Eazy-E
4. Mood – Chante Moore
5. The right kinda lover – Patti Labelle
6. Keep the peace – INXS
7. Right thing, wrong way – Terence Trent D’Arby
8. Leavin’ – Tony Toni Tone
9. Axel F – Nile Rogers with Richard Hilton
10. Come See About Me – The Supremes

 

 

Axel F – Nile Rogers with Richard Hilton:

The place where you belong – Shai:

Keep The Peace – INXS:

Right thing, wrong way – Terence Trent D’Arby:

Clip e video

Stasera in tv su Rete 4 Beverly Hills Cop 3 con Eddie Murphy (5)

 

 

I Video di Cineblog