Festival di Venezia 2014: la regista Ann Hui presidente della Giuria Orizzonti

La regista Ann Hui presiederà la Giuria Orizzonti e il suo nuovo film “The Golden Era” chiuderà la 71a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Sarà la regista cinese Ann Hui a presiedere la Giuria Internazionale della sezione Orizzonti del Festival di Venezia 2014, giuria che assegnerà il Premio Orizzonti per il miglior film e altri premi ufficiali.

Il nuovo film della Hui, il biopic The Golden Era che racconta la vita di Xiao Hong, una delle scrittrici più radicali e controverse della letteratura cinese del primo Novecento, è stato scelto come film di chiusura della Mostra.

Ann Hui, la prima regista donna a ottenere l’Asian Film Award (l’Oscar asiatico) alla carriera, autrice di una trentina di lungometraggi e vincitrice di numerosi premi, è considerata una delle maggiori rappresentanti della Nouvelle vague di Hong Kong degli anni ’70 e ’80, ma i suoi film hanno attraversato tutte le fasi della storia dell’ex colonia britannica fino a anni recenti.

Nel 2011 la Hui ha riscosso un grande successo a Venezia con “A Simple Life”, per il quale l’attrice Deanie Ip ha vinto la Coppa Volpi. Nel 1995 il suo “Summer Snow” ha fruttato alla protagonista Josephine Siao l’Orso d’Argento come miglior attrice. I film di Ann Hui hanno rivisitato i generi classici con una particolare e più personale predilezione per il melodramma sociale.

La 71a Mostra di Venezia si svolgerà dal 27 agosto al 6 settembre 2014 al Lido, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.

Note sulla sezione Orizzonti

La Giuria Internazionale Orizzonti, presieduta da Ann Hui e complessivamente composta da 7 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà, senza possibilità di ex-aequo, i seguenti premi:

– Premio Orizzonti per il miglior film

– Premio Orizzonti per la migliore regia

– Premio Speciale della Giuria Orizzonti

– Premio Speciale Orizzonti per il contenuto innovativo

– Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio

La sezione Orizzonti comprende un Concorso internazionale riservato ad un massimo di 20 lungometraggi, dedicato a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche e espressive del cinema mondiale, con particolare riguardo per gli esordi, gli autori emergenti e non ancora pienamente affermati, le cinematografie minori e meno conosciute, ma anche opere che si misurano con i generi e la produzione corrente con intenti d’innovazione e di originalità creativa. All’interno della sezione Orizzonti è ospitata una selezione competitiva di cortometraggi della durata massima di 20 minuti, scelti in base a criteri di qualità e originalità linguistico-espressiva. Sono ammessi alla selezione solo i lungometraggi e i cortometraggi proposti alla Mostra in prima mondiale.

Clip con il making of di “The Golden Era”:

Note biografiche sulla regista Ann Hui

Nata nel 1947 a Ahshan, in Manciuria, Ann Hui si è trasferita giovanissima a Hong Kong con la famiglia dove ha studiato letteratura.

Dopo la laurea, ha realizzato documentari e fiction per la televisione e ha collaborato come assistente di King Hu, il grande maestro cinese del cinema di arti marziali.

Nel 1979 ha debuttato come regista cinematografica con Fung gip (The Secret), un thriller che è anche un’analisi storica, sociale e politica di Hong Kong. A questo sono seguiti nel 1981 il thriller Woo Yuet dik goo si (The Story of Woo Yuet) con Chow Yun-Fat, nel 1982 il mélo sociale Tau ban no hoi (Boat People) con Andy Lau, dedicato al dramma vietnamita, quindi l’epico Shu jian en chou lu (The Romance of Book and Sword, 1987) e il mélo familiare Ke tu qiu hen (Song of the Exile, 1990). Nel 1996 ha diretto il gangster movie A Jin de gushi (The Stunt Woman), con Michelle Yeoh, e ha partecipato alla Berlinale con Nüren sishi (Summer Snow), per il quale Josephine Siao ha ottenuto l’Orso d’Argento come miglior attrice. Nel 1997 ha partecipato alla Mostra di Venezia con Gei diy chun fung (As Time Goes By), nella sezione Officina Veneziana – Documentari.

Negli anni Duemila ha diretto, tra gli altri titoli, Laam yan sei sap (July Rhapsody, 2002) e Yima de houxiandai shenghuo (The Postmodern Life of My Aunt, 2006).

Nel 2003 ha fatto parte della Giuria del Concorso di Venezia. Nel 2011 è tornata a Venezia con Tao Jie (A Simple Life), storia vera di una donna di 60 anni a servizio della famiglia di un giovane produttore, di cui si prende cura come se fosse un figlio. La protagonista, Deanie Ip, ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile.

Il nuovo film di Ann Hui si intitola Huangjin shidai (The Golden Era, 2014) ed è interpretato dalla star cinese Tang Wei.

I Video di Blogo