Giffoni 2014, i film vincitori

Chiusa la 44esima edizione, ecco la lista dei film vincitori.

"Giffoni non è un festival che il mondo ci invidia, è un festival che tutto il mondo desidera" ha detto il direttore Gubitosi nella conferenza stampa che ha chiuso la 44esima edizione. I giurati del Giffoni Film Festival 2014 hanno votato e vediamo i film premiati, sezione per sezione, più i premi speciali.

ELEMENTS +3


Grifone Award Miglior Film
Wombo

by Daniel Acht (Germany, 2014)

Giotto Super Be’-Be Award
Amazing Laundrette (Oblo) by Martina Carossa, Ilaria Giacometti, Eura Pancaldi, Mathieu Narduzzi (Italy, 2014)

ELEMENTS +6


Lungometraggi
Grifone Award Miglior Film
Zip & Zap and the Marble Gang

(Zipi y Zape y el Club de la Canica) by Oskar Santos (Spain, 2013)
Secondo Classificato
Pudsey the Dog: the Movie by Nick Moore (UK, 2013)

Antboy by Ask Hasselbalch (Denmark, 2013)
Land of Good Kids (Strana Horoshih Detochek) by Olga Kaptur (Russia, 2013)
Lola on the Pea (Lola auf der Erbse) by Thomas Heinemann (Germany, 2014)
Pettson and Findus – A Little Nuisance, a Great Friendship (Pettson und Findus – Kleiner Qualgeist, Grose Freundschaft) by Ali Samadi Ahadi (Germany, 2014)
Taina - An Amazon Legend (Taina – A Origem) by Rosane Svartman (Brazil, 2013)
The Pasta Detectives (Rico, Oskar und die Tieferschatten) by Neele Leana Vollmar (Germany, 2014)

Cortometraggi
Grifone Award Miglior Film
Sissy – Pyse by Siri Rutlin (Norway, 2013)

Bear Story (Historia de un Oso) by Gabriel Osorio (Chile, 2014)
Bus Story (Histoires de bus) by TALI (Canada, 2014)
The Dam Keeper by Robert Kondo / Dice Tsutsumi (USA, 2013)
The Girl and the Gondola (La Ragazza e la Gondola) by Abbe Robinson (Italy /UK, 2013)
Pushoff by Sa Yeondong (South Korea, 2014)

ELEMENTS +10


Lungometraggi
Grifone Award Miglior Film
Finn

by Frans Weisz (The Netherlands, 2013)
Secondo Classificato
The Legend of Longwood by Lisa Mulcahy (Ireland/The Netherlands/Germany, 2014)

A Little Game by Evan Oppenheimer (USA, 2013)
Counting Dreams (Hawaa Hawaai) by Amole Gupte (India, 2014)
The Fort (Killa) by Avinash Arun (India, 2014)
The Nightingale (Le Promeneur d’Oiseau) by Philippe Muyl (China/France, 2013)
The Outlaw League (La Gang des Hors-La-Loi) by Jean Beaudry (Canada, 2014)

Cortometraggi
Grifone Award Miglior Film
Ropes (Cuerdas) by Pedro Solís (Spain, 2013)

Children of God by Ahmed Yassin (Iraq/The Netherlands, 2013)
Ciao Mamma by Carlo Luglio (Italy, 2014)
No Fish Where to Go (Nul Poisson ou Aller) by Nicola Lemay, Janice Nadeau (Canada, 2014)
Super Sounds by Stephen de Villiers (Australia, 2014)
Thriller by Giuseppe Marco Albano (Italy, 2014)

GENERATOR +13


Lungometraggio
Grifone Award Miglior Film
Behavior (Conducta)

by Ernesto Daranas (Cuba, 2014)
Secondo Classificato
Boys (Jongens) by Mischa Kamp (The Netherlands, 2014)

PREMIO CGS (Cinecircoli Giovanili Socioculturali) – “Percorsi Creativi 2013”
The Excursionist (Ekskursante) by Audrius Jezenas (Lithuania, 2013)

Jack and the Cuckoo-Clock Heart (Jack et la Mecanique du Coeur) by Mathias Malzieu, Stéphane Berla (France, 2013)
One Night in Oslo (Natt til 17.) by Eirik Svensson (Norway, 2014)
Skating to New York by Charles Minsky (USA, 2013)
The Finishers (De Toutes Nos Forces) by Nils Tavernier (Belgium/France, 2013)

GENERATOR +16


Lungometraggi
Grifone Award Miglior Film
Exit Marrakech by Caroline Link (Germany, 2013)
Secondo Classificato
Han Gong-Ju by Su-jin Lee (South Korea, 2013) [Premio British Film Institute Certificate]

Grifone di Alluminio - Premio Cial (Consorzio Imballaggio Alluminio) per L’ambiente
Broken Hill Blues (Omheten) by Sofia Norlin (Sweden, 2013)

Grifone di Cristallo - Banca Della Campania
Mateo by Maria Gamboa (Colombia/France, 2014)

Beneath the Harvest Sky by Gita Pullapilly, Aron Gaudet (USA, 2013)
Casa Grande, or the Ballad of Poor Jean by Fellipe Barbosa (Brazil, 2014)
Living is Easy With Eyes Closed (Vivir Es Facil Con Los Ojos Cerrados) by David Trueba (Spain, 2013)

GENERATOR +18


Lungometraggi
Grifone Award Miglior Film
Hope (So-Won)

by Joon-ik Lee (South Korea, 2013)
Secondo Classificato
Four Corners by Ian Gabriel (South Africa, 2014)

Premio British Film Institute Certificate
Little Crushes (Ma?e St?uczki) by Ireneusz Grzyb, Aleksandra Gowin (Poland, 2014)

Above Dark Waters (Tumman Veden Paalla) by Peter Franzén (Finland, 2013)
Left Foot Right Foot by Germinal Roaux (Switzerland/France, 2013)

The Notebook/Le Grand Cahier (A Nagy Fuzet) by János Szász (Hungary/Germany/Austria/France, 2013)
The Word (Obietnica) by Anna Kazejak (Poland/Denmark, 2014)

Cortometraggi
Grifone Award Miglior Film - Fiction
The Nostalgist by Giacomo Cimini (Italy/UK, 2014)

Golden Spike Award Del Social World Film Festival
Me reencontraras dentro de ti (You will find me) by Eitan Pitigliani (Italy/Argentina, 2013)

Heavyweight by Jesper Quistgaard (Denmark, 2014)
Helium by Anders Walter (Denmark, 2014)
More than this (Vistamare) by Ezio Maisto (Italy, 2014)
Sardonic Grin (Ghigno Sardonico) by Fulvio Risuleo (Italy, 2014)
Volunteer (Voluntario) by Javier Marco (Spain, 2014)

Grifone Award Miglior Film -  Animation
Supervenues by Frederic Doazan (France)

Absent Minded (La Testa tra le Nuvole) by Roberto Catani (Italy, 2013)
The Black Island (L'Ile Noire) by Nino Christen (Switzerland, 2014)
Black Tape by Michelle and Uri Kranot (Canada, 2014)
Gloria Victoria by Theodore Ushev (Canada, 2013)
Granny (Bebo) by Sandro Katamashvili (Georgia, 2013)
Light Motif by Frédéric Bonpapa (France/UK, 2014)

MASTERCLASS


Lungometraggi
Faded Finery (Oripeaux)

 by Sonia Gerbeaud, Mathias de Panafieu (France, 2014)
Children of Holocaust by Zane Whittingham (UK, 2014)

Premio Amnesty International Award 
Feathers (Piume) by Adriano Giotti (Italy)

GEX DOC


Grifone Award Miglior Film
#Chicagogirl: the Social Network Takes

 on a Dictator by Joe Piscatella (USA/Syria, 2013)
Secondo Classificato
The Brain That Sings by Amal Al-Agroobi (United Arab Emirates, 2014)

Premio Amnesty International Award 
Lucky Devils by Verena Endtner (Switzerland)

Premio Bambino Gesù
Linar by Nastia Tarasova (Russia, 2013)

GIFFONI 2014, TUTTI I FILM IN CONCORSO


Tutto pronto per la 44esima edizione del Giffoni Film Festival: da oggi, 18 luglio, a domenica 27, 3500 giurati dai 3 anni in su provenienti da 41 paesi - tra cui anche India, Libano e Azerbaijan -, si danno appuntamento in sala per vedere, analizzare, valutare i film in concorso e soprattutto per emozionarsi con i protagonisti delle pellicole e con i registi e gli autori che arrivano a Giffoni per discutere con loro delle proprie opere.

Diamo quindi un'occhiata alle opere in concorso, suddivise nelle sezioni Elements +3 (3-5 anni), Elements +6 (6-9 anni), Elements +10 (10-12 anni), Generator +13 (13-15 anni), Generator +16 (16-17 anni), Generator +18 (dai 18 anni in su). Novità di quest’anno la selezione di cortometraggi in concorso Masterclass Short Films. Nelle sezioni non competitive Reload/Parental Control e tre Focus on dedicati al Qatar, alla Macedonia e alla Georgia.

ELEMENTS +3


Zebra Still 2

I bambini di Elements +3 avranno due giorni in più di programmazione dedicata. In tre anni il numero dei giurati è aumentato e anche la richiesta di un maggior coinvolgimento. I primi quattro giorni saranno dedicati ai lungometraggi fuori concorso: TRILLI E LA NAVE PIRATA, il norvegese SOLAN & LUDWIG con i suoi splendidi pupazzi animati, HOCUS POCUS ALFIE ATKINS, avventura di Alfie, ben conosciuto da tanti bambini europei per la serie TV a lui dedicata. E infine THAT BOY EMIL, versione animata delle vicende di Emil, il bambino spesso recluso per punizione nella legnaia, creato da Astrid Lindgren nel 1963.
In concorso 25 cortometraggi provenienti da 20 nazioni. I film impiegano tecniche diverse che vanno dalla stop motion più tradizionale al 3D.

Wombo by Daniel Acht (Germany, 2014)
Amazing Laundrette (Oblo) by Martina Carossa, Ilaria Giacometti, Eura Pancaldi, Mathieu Narduzzi (Italy, 2014)
A Tin Can (Banka) by Tatiana Kiseleva (Russia, 2013)
Big Bug and Little Pipsqueak by Dmitry Shestopalov (Belarus, 2014)
BZz by Luca Fattore (Italy, 2014)
Cartoon Away (Fuga animada) by Augusto Bicalho Roque (Brazil, 2013)
Don't Be a Dik Dik by Loren Conner (UK, 2013)
Every Blessed Day (Ogni Santo Giorno) by Giorgio Bellasio (Italy, 2014)
Finding M.E. (Buscando M.E.) by Nelson Ivan Vera Briseno, Adriana Ariza Luque (Colombia, 2014)
Ghost Hour by Nils Skapans (Latvia, 2014)
The Giant Carrot (La Carotte Geante) by Pascale Hecquet (France/Belgium, 2014)
Jack by Quentin Haberham (The Netherlands, 2014)
Koyaa – Flower ( Koyaa – Roža) by Kolja Saksida (Slovenia / Croatia, 2013)
Little Matrioska (Kucuk Matruska) by Inan Serin (Turkey, 2014)
The Little Cousteau (Maly Cousteau) by Jakub Kou?il (Czech Republic, 2013)
The Little Hedgehog (Le Petit Herisson) by Marjorie Caup (France, 2014)
The Lonely Scarecrow (Matarsak-E Tanha) by Alen Ghazarian (Iran, 2013)
Miriam's Kite (Miriami Tuulelohe) by Riho Unt (Estonia, 2013)
The Mitten (La Moufle) by Clementine Robach (France, 2014)
The Numberlys by William Joyce, Brandon Oldenburg (USA, 2013)
Peter Pix: The Egg (Peter Pix: Agget) by Trine Heller Jensen (Denmark, 2013)
Roommates (Les Colocs) by Sandrine Minatchi, Maureen Rigaud, Fabien Leclerc (France, 2013)
Spet Story (La Storia di Spet) by Ugo Murgia (Italy, 2014)
Spot and Splodge do Earstanding (Prick och Flack star pa oronen) by Uzi Geffenblad Lotta Geffenblad (Sweden, 2013)
Zebra by Julia Ocker (Germany, 2013)

ELEMENTS +6


LOLA AUF DER ERBSE 1

Il tema della differenza è decisamente presente nella sezione Elements +6. A partire da THE PASTA DETECTIVES nel quale due bambini decisamente differenti formano un’improbabile squadra di detective. Deliziosamente bizzarra la protagonista di LOLA ON THE PEA che deve superare l’assenza del padre. Mentre è immersa in una natura lussureggiante Taina (TAINÁ – AN AMAZON LEGEND), una bambina molto speciale. ANTBOY è un ragazzino timido prima di scoprire di essere un supereroe. Meno eroico ma decisamente unico il gatto Findus che vive allegramente con il suo amico Pettson (PETTSON AND FINDUS: A LITTLE NUISANCE A GREAT FRIENDSHIP). Un cane straordinario, con la sua famiglia in cerca di una nuova casa, in PUDSEY THE MOVIE. Gioco di squadra per sovvertire le regole del collegio e scoprirne il mistero in ZIP & ZAP AND THE MARBLE GANG. E, infine, atmosfere da favola nel russo LAND OF GOOD KIDS, la terra surreale nel quale una bambina insegna ai ragazzi perfetti che forse essere diversi non è poi così male.
Stessa varietà per i corti in concorso tra cui l’italiano LA RAGAZZA E LA GONDOLA.

ELEMENTS +10


Longwood_Thyrza_Mickey

Europa ma anche India e Canada nei film della sezione Elements +10 e una grande varietà di stili, ambienti, storie. Dall’India arrivano il delizioso melò di COUNTING DREAM - con il suo protagonista alla ricerca della felicità e dell’amicizia in un’India dalle grandi differenze sociali ed economiche – e THE FORT nel quale il protagonista dovrà scoprire un nuovo ambiente ma soprattutto le proprie debolezze. Alto tasso di mistery in THE LEGEND OF LONGWOOD e un grande ritorno con il canadese THE OUTLAW LEAGUE: il film è firmato La Production La Fête, negli anni più volte presente al festival. Ancora atmosfera sospesa e misteriosa storia familiare da scoprire nell’olandese FINN. Ci trasferiamo invece a New York con A LITTLE GAME nel quale un eccezionale F. Murray Abraham si fa maestro di scacchi e di vita della giovane protagonista. Il viaggio ideale si conclude in Cina con THE NIGHTINGALE: un nonno e una nipotina attraversano la campagna cinese per ritornare nel villaggio d’origine e ricostruire il loro legame. Tra i corti in concorso ricordiamo gli italiani CIAO MAMMA e THRILLER.

GENERATOR +13


Finishers

Protagonisti eccellenti e opere importanti per la sezione Generator +13, che vede tra l’altro THE FINISHERS (Francia), diretto dal regista Nils Tavernier, figlio del grande autore Betrand, basato su una storia vera e ha come tema principale quello del rapporto tra un padre che non riesce accettare l’handicap del figlio costretto su una sedia a rotelle. Nel film lituano THE EXCURSIONIST c’è anche l’attrice russa Ksenia Rappoport che si è imposta all’attenzione del cinema italiano con film straordinari come “La sconosciuta” di Giuseppe Tornatore (per il quale ha vinto il David di Donatello come miglior attrice protagonista). In concorso anche uno dei più promettenti registi cubani, Ernesto Daranas Serrano, che con BEHAVIOUR ha fatto discutere in patria per il coraggio con cui si permette di criticare la condizione umana in cui versano bambini e ragazzi che lottano per la sopravvivenza.

GENERATOR +16


BeneathTheHarvestSky_Final04

 

Il viaggio cinematografico della sezione Generator +16 mostra un mondo, attraversandolo letteralmente da un capo all’altro, che svela i sentimenti, le passioni, le aspirazioni e i sogni dei ragazzi di oggi. Tra questi BROKEN HILL BLUES un gruppo di adolescenti si appresta ad affrontare le incertezze del delicato momento di passaggio all’età adulta; Jean, il protagonista di CASA GRANDE, è un quindicenne viziato, egoista, eppure adorabile la cui vita cambia bruscamente e radicalmente quando suo padre si trova a fare i conti col fallimento economico; e ancora in LIVING IS EASY WITH EYES CLOSED siamo alla fine degli anni Sessanta nella Spagna di Franco.

GENERATOR +18


I film proposti in questa sezione e i temi trattati riflettono in pieno la complessità di questa generazione. Madri e padri alle prese col proprio ruolo di genitori e adolescenti che si incontrano e si scontrano con la vita adulta rappresentano il trait d’union dei film di Generator +18.

CORTOMETRAGGI MASTERCLASS


I ragazzi di Masterclass saranno coinvolti anche nella visione di cortometraggi dedicati alla differenza.

Fuori Concorso
Ci vorrebbe un miracolo by Davide Minnella (Italy, 2014)
Sarà un paese by Nicola Campiotti (Italy, 2014)
Walt Disney e l'Italia – Una Storia d'amore by Marco Spagnoli (Italy, 2014)

DOC GEX


Nasce dall'esigenza di creare una sezione dedicata ai documentari visto il numero considerevole di opere dedicate al mondo dei ragazzi. I film selezionati raccontano storie di bambini, adolescenti, giovani alle prese con le loro diversità rispetto ad un mondo molto spesso ostile in cui la discriminazione appare non avere colore, razza o confini geografici.

  • shares
  • Mail