The Martian di Ridley Scott anticipato al 25 novembre 2015 - Peregrine’s Home for Peculiars di Tim Burton posticipato al 4 Marzo del 2016

Altri due film in uscita per Tim Burton e Ridley Scott tra 2015 e 2016

Cambi di release in casa Fox, con due pellicole particolarmente attese che sono andate incontro a spostamenti di non poco conto. The Martian dell'infaticabile Ridley Scott, tratta da un e-book di Andy Weir e con Matt Damon mattatore, è stato infatti anticipato al 25 novembre del 2015. Inizialmente sarebbe dovuto uscire il 4 marzo del 2016. Ebbene al posto di The Martian la Fox ha 'piazzato' un altro suo titolo alquanto succoso, ovvero Peregrine’s Home for Peculiars di Tim Burton, tratto da una novella di Ransom Riggs e inizialmente previsto in sala per il 31 luglio del 2015.

Se uno uscirà prima, in poche parole, l'altro ci farà attendere 8 mesi più del previsto. Affidato a Drew Goddard, che ha poi dovuto abbandonare il progetto per conflitti di programmazione con altre pellicole, The Martian è stato sceneggiato dallo stesso regista di The Cabin in the Woods. Bisognerà ora capire se e come Scott ci metterà mano. La storia ruoterà attorno all'astronauta Mark Watney, celebre e passato alla Storia perché primo essere umano ad aver camminato su Marte. Peccato che sia ora sicuro che sarà anche la prima persona a morirci. Dopo una tempesta di polvere che quasi lo uccide, costringendo il suo equipaggio ad evacuare credendolo morto, Mark si ritrova completamente solo sul Pianeta Rosso, senza possibilità di chiedere aiuto sulla Terra. La tuta è danneggiata, non ha cibo ne' acqua, l'ambiente non perdona, ma Mark non è disposto a rinunciare. Basandosi sulle sue abilità ingegneristiche, e rifiutandosi di smettere di crederci, affronterà con fermezza uno dopo l'altro ostacoli apparentemente insormontabili. Praticamente Gravity su Marte. Il film di Scott andrà a scontrarsi con The Good Dinosaur della Pixar e con lo sci-fi Midnight Special di Jeff Nichols. E non è tutto, perché sbarcherà in sala 5 giorni dopo The Hunger Games: Mockingjay – Part 2.

Peregrine’s Home for Peculiars

La casa per bambini speciali di Miss Peregrine di Burton, invece, è sulla carta 'perfetto' per il suo tipo di cinema. Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d'altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l'oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all'orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d'epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che - protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo - si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

Questa la trama, per un regista che nell'attesa sarà a gennaio nei cinema d'Italia con Big Eyes.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail