• Film

Stasera in tv su Italia 1: “Sanctum” con Ioan Gruffudd

Italia 1 stasera propone “Sanctum”, dramma d’azione del 2011 diretto da Alister Grierson, prodotto da James Cameron e interpretato da Richard Roxburgh, Ioan Gruffudd, Alice Parkinson e Rhys Wakefield.

Cast e personaggi

Richard Roxburgh: Frank McGuire
Ioan Gruffudd: Carl Hurley
Alice Parkinson: Victoria
Rhys Wakefield: Josh McGuire
Dan Wyllie: George
Christopher Baker: J.D.
Allison Cratchley: Judes
John Garvin: Jim Sergeant
Sean Dennehy: Chopper Pilot
Andrew Hansen: Dex

Doppiatori italiani

Angelo Maggi: Frank McGuire
Massimiliano Manfredi: Carl Hurley
Francesca Fiorentini: Victoria
Andrea Mete: Josh McGuire
Christian Iansante: George
Gaetano Varcasia: Jim Sergeant
Gianfranco Miranda: Dex

La trama

Sanctum racconta la storia di una squadra di speleologi che esplorano caverne sottomarine situate nel sistema di grotte più insidioso, inesplorato e meno accessibile al mondo. Una tempesta tropicale li obbliga a cercare rifugio all’interno di una grotta, molto in profondità. Lì devono combattere contro acque vorticose, in una situazione claustrofobica e di panico, mentre cercano una via di fuga che li possa condurre verso il mare.

Il diver master Frank McGuire (Richard Roxburgh) ha esplorato le grotte di Esa-ala nell’Oceano Pacifico per mesi. Ma quando durante un’ esplorazione la via d’uscita di una grotta viene bloccata da un’ improvvisa alluvione, la squadra di Frank, inclusi il figlio diciasettenne Josh (Rhys Wakefield) e il finanziere Carl Hurley (Ioan Gruffud), è costretta a cambiare i piani.

Le provviste stanno finendo, la squadra, composta anche dalla ragazza di Carl, Victoria (Alice Parkinson) e Crazy George (Dan Wyllie), deve superare un labirinto sottomarino per potercela fare.

Il 3D di James Cameron

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (4)

Il regista James Cameron, qui in veste di produttore, mette a disposizione del regista australiano Alister Grierson il “Fusion Camera System”, sosfisticato sistema 3D stereoscopico sviluppato per il suo Avatar.

Grierson porta su schermo la disavventura che ha visto proprio Grierson e alcuni colleghi testimoni di un incidente che ha coinvolto Andrew Wight, uno dei due sceneggiatori del film, ritrovatosi bloccato in una caverna sotterranea a causa di una frana.

Già dalle prime immagini, che ci mostrano le splendide location australiane è ben percettibile l’impronta visiva di Cameron e del suo 3D “intelligente” puntato alla profondità di campo e non allo show da luna park di molte produzioni in 3D indirizzate ad un pubblico di adolescenti, immagini immersive che fanno presagire un paio d’ore di formato fruibile, dinamico, ma soprattutto “adulto”.

Il nostro commento

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (5)

Il regista Alister Grierson riesce inaspettatamente a sfruttare con dovizia la risicatissima trama e la poca caratterizzazione dei personaggi, lo fa affidandosi a volti familiari ma non troppo famosi, cioè senza puntare con furbizia al divo di turno intento a catalizzare l’attenzione dello spettatore.

Come accaduto con il remake Poseidon, di cui lo sceneggiatore Andrew Wight ricalca lo schema da survival-movie corale, anche in questo caso si segue passo passo un viaggio che come da copione mieterà vittime, scatenerà i più bassi istinti di conservazione e in questo caso permetterà ad un padre ed un figlio in conflitto di riappacificarsi.

Sanctum inaspettatamente non incontra troppi rallentamenti lungo il dipanarsi di una trama irta di ostacoli causati dalla ristretta location e dalla caratterizzazione dei personaggi al minimo sindacale, fatto sta che si giunge ai titoli di coda senza troppa fatica o frustrazioni di sorta e il film si rivela un onesto, gradevole dramma action senza troppe pretese e all’insegna dell’avventuroso andante.

Curiosità

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (3)

– Ad un certo punto delle riprese l’attore Richard Roxburgh ha chiesto al dipartimento artistico se potessero alleggerire il carico dello zaino che doveva trasportare per la maggior parte del film. La mattina dopo si sono presentati con uno zaino dal peso ridotto, dicendogli che erano riusciti a togliere 2 kg dal peso totale, ma in realtà ciò non era vero, il peso era il medesimo, ma Roxburgh si era convinto e lo sentiva più leggero.

– Ioan Gruffudd ha eseguito di persona le sue scene di stunt che ha descritto come la sua parte preferita delle riprese.

– Per una tragica fatalità Agnes Milowka, una delle controfigure per le scene subacquee del film, è annegata durante un’immersione subito dopo il termine delle riprese.

– Ioan Gruffudd è stato l’unico membro del cast ad avere un brevetto per immersioni prima che il film iniziasse le riprese.

– In origine la produzione aveva preso  in seria considerazione di effettuare le riprese in vere e proprie grotte sotterranee. Tuttavia gli aspetti pratici nel trascinarsi dietro tutta l’attrezzatura in spazi così angusti, per non parlare delle basse temperature dell’acqua all’interno delle grotte al limite del congelamento hanno fatto abbandonare l’idea.

– Richard Roxburgh ha detto che nonostante la sicurezza sul set, ha temuto per la sua vita più volte durante le riprese.

– Il film ha utilizzato per le scene subacquee un serbatoio contenente sette milioni di litri d’acqua.

– Lo scenografo Nicholas McCallum ha costruito le grotte in calcestruzzo, in modo che non avrebbero potuto muoversi mentre gli attori le scalavano e in modo che potessero essere riutilizzate immergendole in un serbatoio d’acqua per le scene subacquee.

– John Garvin è stato scelto come co-sceneggiatore con James Cameron e Andrew Wight grazie alla sua notevole esperienza come sub. Inoltre Garvin ha scritto il ruolo di Jim Sergeant con se stesso in mente, sperando anche che il regista Alister Grierson gli avrebbe permesso di interpretarlo.

–  Il regista Alister Grierson e il direttore della fotografia Jules O’Loughlin non avevano avuto alcuna esperienza con il 3D prima di lavorare su questo film. Così hanno dovuto imparare da zero a  illuminare le scene, utilizzare lo spazio stereoscopico e manipolare la macchine da presa.

– Il regista Alister Grierson ha contratto una polmonite durante le riprese.

– Tutte le sequenze subacquee sono state girate in un enorme serbatoio di acqua sito presso i Village Roadshow Studios nel Queensland in Australia.

–  Il film è basato sulla storia vera del co-sceneggiatore Andrew Wight. Una volta lo scritoe affrontò alcune immersioni in una grotta sotto la pianura di Nullarbor con altre quattordici persone. Una tempesta improvvisa causò il crollo dell’ingresso della caverna costringendo il gruppo a trascorrere due giorni in cerca di un’altra via d’uscita. A differenza del film però un salvataggio venne organizzato e tutti sono sopravvissuti. Wight nel 2006 ha raccontato la storia al suo frequente collaboratore nonché compagno di immersioni James Cameron, che ha deciso che valeva la pena farne un film.

– Il film costato 30 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 108.

La colonna sonora

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (2)

– Le musiche originali del film sono del compositore australiano David Hirschfelder.

– Hirschfelder ha ricevuto due nomination all’Oscar per le colonna sonore di Shine e Elizabeth.

– Tra gli altri suoi lavori ci sono le musiche di Sliding Doors, Il mistero dell’acqua e Le due vie del destino – The Railway Man.

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (8)

1. A Sacred Place
2. Espiritu Esa Ala
3. The Doline
4. The Dive
5. Saint Jude’s Cathedral
6. Listen! The River Is Returning
7. Flow Stone Falls
8. Luko My Friend
9. Through the Restriction
10. We’re Not Gonna Die
11. The Sacred River
12. I Can See You
13. Push On? You Decide
14. What About Carl?
15. Help Me into the Water
16. Down to a Sunless Sea
17. Are We Home Yet?
18. Sanctum Suite

A Sacred Place – David Hirschfelder:

The Sacred River – David Hirschfelder:

Down to a Sunless Sea – David Hirschfelder:

Are We Home Yet? – David Hirschfelder:

Clip e video

Stasera in tv su Italia 1 Sanctum con Ioan Gruffudd (1)

Scene dal film:

Video con backstage del film:

I Video di Cineblog