Bittorrent: il caso Star Wars

Quando uscì, tutti pensavano che bittorrent avrebbe rivoluzionato il P2P. Non che non sia successo, infatti resta a mio avviso il protocollo migliore al momento. Purtroppo è accaduto che, come leggo su betanews, qualcuno abbia distribuito il terzo episodio di Star Wars prima dell’uscita nei cinema e che il file sia girato tranquillamente su un’isola

Quando uscì, tutti pensavano che bittorrent avrebbe rivoluzionato il P2P. Non che non sia successo, infatti resta a mio avviso il protocollo migliore al momento.

Purtroppo è accaduto che, come leggo su betanews, qualcuno abbia distribuito il terzo episodio di Star Wars prima dell’uscita nei cinema e che il file sia girato tranquillamente su un’isola felice chiamata EliteTorrents. Il fatto ha provocato la chiusura del sito, con tanto di simpatico messaggio riservato a quanti ne facevano uso (Individuals involved in the operation and use of the Elite Torrents network are under investigation for criminal copyright infringement).

Per chi non lo conoscesse, si trattava di un sito sul quale ci si registrava e si cercava materiale di ogni tipo da scaricare attraverso i famosi *.torrent. Probabilmente era la community più attiva, aveva un numero massimo di utenti (purtroppo non ricordo quanti) e per poter essere dei loro bisognava scaricare e condividere in modo da avere un rapporto 1:1 (minimo)… altrimenti l’account veniva cancellato con tanto di ban dell’ip.

In poche ore è già terrore… TorrentSpy ha bloccato la possibilità di ricerche su “Star Wars” (cliccate per vedere la schermata che si ottiene).

Vedo ora che anche BoingBoing ha riportato la notizia di EliteTorrents, segnalando un video “dimostrativo” da 80.9MB.

I Video di Cineblog