• Film

Richard Kiel è morto: se n’è andato Squalo, nemico di James Bond

Storico villain dai denti d’acciaio in La spia che mi amava e Moonraker – Operazione spazio, è morto Richard Kiel

Gigante di 217 centimetri noto soprattutto per aver interpretato il ruolo di Squalo nei film della saga 007 La spia che mi amava e Moonraker – Operazione spazio, Richard Kiel è morto all’età di 74 anni. A darne notizia il sito TMZ. Un membro della famiglia ha rivelato come Kiel si fosse rotto la gamba la scorsa settimana, finendo così in ospedale a Fresno, California. Non è chiaro se la sua morte sia in qualche modo collegata all’incidente di pochi giorni fa.

Kelley Sanchez, direttrice delle comunicazioni del St. Agnes Medical Center, ha confermato ai media la morte dell’attore, senza però specificarne le cause. Nato a Detroit, Michigan, Kiel entrò nella storia di James Bond grazie al temibile villain con i dentoni d’acciaio. A vestire i panni dell’agente 007, in quei due film che sbarcarono in sala nel 1977 e nel 1979, Roger Moore. Nel 1962 il debutto in sala con il B-movie Eegah, per poi girare Quella sporca ultima meta, Wagons lits con omicidi, Forza 10 da Navarone, La corsa più pazza d’America 2, Il cavaliere Pallido di Clint Eastwood e Un tipo imprevedibile, suo ultimo film per il grande schermo girato nel 1996 al fianco di Adam Sandler.

Lui e Arnold Schwarzenegger furono le scelte iniziali per il ruolo di protagonista della serie TV 1977 «L’incredibile Hulk». Se Schwarzenegger venne rimbalzato perché troppo basso, Richard partecipò alle riprese del pilot. Qui i produttori decisero che Hulk dovesse essere anche muscoloso e non solo gigantesco, rispedendo a casa l’attore. Nel 2010, nei panni di doppiatore, interpretò Vlad nel cartoon Rapunzel – L’intreccio della torre. Tante anche le apparizioni televisive in serie come “The Man From UNCLE”, “The Wild, Wild West”, “Ai confini della realtà”, “L’isola di Gilligan” e “Kolchak: The Night Stalker”.

Fonte: AceShowBiz

I Video di Cineblog