Atari: Game Over – trailer del documentario che racconta il fallimentare videogame del film E.T.

Atari – Game Over: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul documentario di Zak Penn.

Lo sceneggiatore (e con questo progetto anche regista) Zak Penn è meglio conosciuto per film come L’incredibile Hulk , X-Men 2 e The Avengers, ma con il documentario Atari: Game Over rivolge la sua attenzione ad una storia davvero particolare incentrata sulla “scomparsa” di uno dei peggiori videogiochi mai realizzati.

Il gioco in questione? l’E.T. sviluppato da Atari, un videogame basato sul classico di Steven Spielberg che è stato realizzato in appena 5 settimane in modo da essere pronto per arrivare nei negozi entro Natale del 1982. I responsabili? Il fondatore di Atari Nolan Bushnell e il progettista di videogiochi Howard Scott Warshaw che tra l’altro realizzò anche il videogame basato su I predatori dell’arca perduta per la console Atari 2600.

Il progetto di Zak Penn inizia in una discarica nel Nuovo Messico quando centinaia di copie del videogioco E.T. vengono riportate alla luce.

L’E.T. di Atari è considerato uno dei peggiori videogiochi di tutti i tempi, uscito nel 1982, pochi mesi dopo l’uscita del film di Steven Spielberg diventato un blockbuster al botteghino e uno dei film più amati di tutti i tempi. Atari all’epoca pagò 21 milioni dollari per i diritti del titolo, ma poi si lanciò in uno sviluppo frettoloso del gioco che portò ad un risultato disastroso e ad una qualità grafica orrenda.

La società stimò una vendita minima di 4 milioni di copie quindi ne furono prodotte 5 milioni, ma alla fine ne riuscirono a piazzare solo un milione e mezzo che delusero altrettanti appassionati di videogiochi, senza contare che un buon numero di queste unità vendute furono restituite ai negozi.

Molte persone credono che l’E.T. di Atari abbia causato il crollo dei videogiochi del 1983 e abbia portato alla scomparsa di Atari nel settore dei videogames. Da allora circola una leggenda metropolitana che racconta che Atari nel settembre del 1983 scaricò 14 camion di cartucce di videogames in una discarica del Nuovo Messico. Ora più di 30 anni dopo Zak Penn ha scavato e ritrovato queste cartucce in quella discarica dimostrando che quella leggenda metropolitana era reale.

Atari Game over - trailer del documentario che racconta il fallimentare videogame del filmE.T (2)

“Atari: Game Over” esplora il leggendario mistero Atari soprannominato “Il grande interramento di videogames del 1983”. Secondo la leggenda la Atari Corporation di fronte alla risposta estremamente negativa del videogame E.T. avrebbe smaltito milioni di cartucce di giochi invenduti seppellendoli nella piccola città di Alamogordo in Nuovo Messico. Fuel Entertainment si interessò alla leggenda e nel dicembre 2013, con l’aiuto di una locale azienda di smaltimento rifiuti di proprietà di Joe Lewandowski, ha acquisito i diritti esclusivi per scavare la discarica di Alamogordo. Un team ha supervisionato lo scavo presso la discarica in questione per determinare se la storia fosse vera, intervistando un cast di personaggi legati al gioco e al suo mistero.

Atari Game over - trailer del documentario che racconta il fallimentare videogame del filmE.T.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →