Stasera in tv: "Hunger Games" su Italia 1

Italia 1 stasera propone "Hunger Games", dramma fantascientifico del 2012 diretto da Gary Ross e interpretato Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Donald Sutherland e Stanley Tucci.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Jennifer Lawrence: Katniss Everdeen
Josh Hutcherson: Peeta Mellark
Amandla Stenberg: Rue
Alexander Ludwig: Cato
Isabelle Fuhrman: Clove
Jacqueline Emerson: Faccia Di Volpe
Leven Rambin: Glimmer
Dayo Okeniyi: Thresh
Jack Quaid: Marvel
Elizabeth Banks: Effie Trinket
Liam Hemsworth: Gale Hawthorne
Willow Shields: Primrose Everdeen
Woody Harrelson: Haymitch Abernathy
Stanley Tucci: Caesar Flickerman
Donald Sutherland: Presidente Snow
Toby Jones: Claudius Templesmith
Lenny Kravitz: Cinna
Wes Bentley: Seneca Crane
Sandra Ellis Lafferty: Hob Vendor
Paula Malcomson: Mrs. Everdeen
Raiko Bowman: mamma di Peeta
Ethan Jamieson: Max (Distretto 4)
Ian Michael Nelson: Ragazzo Distretto 3
Kalia Prescott: Ragazza Distretto 3
Mackenzie Lintz: Ragazza Distretto 8
Imanol Yepez-Frias: Ragazzo Distretto 9
Annie Thurman: Ragazza Distretto 9
Dakota Hood: Ragazza Distretto 10

Doppiatori italiani

Joy Saltarelli: Katniss Everdeen
Manuel Meli: Peeta Mellark
Agnese Marteddu: Primrose Everdeen
Alessia Corona: Rue
Alessio Puccio: Cato
Giulia Tarquini: Clove
Letizia Ciampa: Faccia di Volpe
Veronica Puccio: Glimmer
Francesca Guadagno: Effie Trinket
Flavio Aquilone: Gale Hawthorne
Stefano Benassi: Haymitch Abernathy
Roberto Pedicini: Caesar Flickerman
Massimo Foschi: Presidente Snow
Marco Guadagno: Claudius Templesmith
Pino Insegno: Cinna
Giorgio Borghetti: Seneca Crane

 

La trama


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (5)

 

Nella post-apocalittica nazione di Panem, sorta sulle ceneri di quello che una volta era il Nord America, ogni anno vengono celebrati gli Hunger Games in ricordo della rivolta dei 12 distretti contro la opulenta Capitol City sede del governo e dimora del Presidente Coriolanus Snow (Donald Sutherland).

Affinchè nessun altro moto di ribellione possa ancora mettere in discussione l’ordine totalitario e la supremazia assoluta di Capitol City ognuno dei 12 distretti dovrà offrire un "tributo", un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verranno sorteggiati ed inviati in un'arena che ricrea un ambiente selvaggio e ostile, qui i 24 giovani si giocheranno la vittoria in uno scontro all’ultimo sangue in diretta tv che decreterà un unico vincitore e sopravvissuto.

La sedicenne Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) e il suo coetaneo Peeta Mellark (Josh Hutcherson) saranno i tributi del Distretto 12, con Katniss che si offrirà volontaria per salvare da morte certa la sorella minore, dimostrando grande coraggio e un’umanità che conquisteranno trasversalmente i 12 distretti trasformandola al contempo in un’eroina, una celebrità televisiva e in una pericolosa mina vagante per il presidente Snow e il suo gioco al massacro da milioni di spettatori.

 

Il nostro commento


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (11)

 

Debutto su grande schermo della serie di romanzi per ragazzi della scrittrice statunitense Suzanne Collins con il primo capitolo affidato al regista Gary Ross (Seabiscuit) che approccia il genere distopico con la serietà e lo spessore che merita.

Ross non propina alla platea l'ennesimo "Twilight", schiva la solita modaiola minestra riscaldata per adolescenti e sfrutta a dovere l'intrigante materiale originale ribadendo con vigore che il termine "Young Adult" cinematograficamente parlando non va letto per forza come un qualcosa di limitante o negativo.

Scenografie, costumi e acconciature degli abitanti di Capitol City sono squisitamente kitsch e volutamente stridenti a voler sottolineare ulteriormente la miseria che di contro affligge i distretti.

Il film ha in sé reminiscenze di classici come L’implacabile con Schwarzenegger o del cult nipponico Battle Royale, il tutto supportato dalla solida performance di una credibile Jennifer Lawrence e di un cast ligio al dovere tra cui spiccano gli istrionici Stanley Tucci e Woody Harrelson.

Hunger Games va ben oltre le aspettative, ponendosi ad anni luce dalla saga di Twilight puntando ad un pubblico variegato per gusti ed età e soprattutto Ross non si lascia irretire dai contenuti violenti che sono parte cruciale dell’operazione, citiamo su tutti il primo frenetico scontro nel’arena denominato "bagno di sangue", in cui il film entra ufficialmente in modalità survival sfoggiando una sana dose di brutalità, anche se mai compiaciuta.

 

Curiosità


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (10)

  • La sceneggiatura è basata sull'omonimo romanzo di fantascienza scritto da Suzanne Collins, con una storia ambientata in un futuro distopico e post-apocalittico.

  • La scrittrice Suzanne Collins e il regista Gary Ross hanno collaborato con lo scrittore Billy Ray alla stesura della sceneggiatura.

  • Jennifer Lawrence ha affrontato un training completo che includeva oltre a tiro con l’arco con la campionessa olimpica Kathuna Lorig, anche arrampicata e "tree climbing", combattimento, corsa, parkour e yoga.

  • Per andare incontro alle richieste della censura inglese sono stati ritoccati digitalmente un totale di 7 secondi di girato, rimuovendo schizzi di sangue e ferite.

  • Il regista Steven Soderbergh ha collaborato al film dirigendo la seconda unità.

  • Dal momento che Jennifer Lawrence e la figlia di Lenny Kravitz, Zoë Kravitz, sono amiche la Lawrence non riusciva a chiamare il padre dell'amica con il nome di battesimo, così lo ha chiamato 'Mr Kravitz' dal primo giorno di riprese. Kravitz ha poi scoperto che anche il resto del cast e la troupe avevano iniziato a chiamarlo 'Mr Kravitz'.

  • Mentre cavalcano nei pressi del set, Jennifer Lawrence ha accidentalmente colpito Josh Hutcherson con un calcio alla testa, facendogli perdere i sensi e causandogli una commozione cerebrale.

  • Jennifer Lawrence è stata pagata 500.000$ per il ruolo in questo film. Le ci vollero tre giorni prima di accettare la parte perché era sicura che questo ruolo avrebbe enormemente influenzato la sua carriera, dal momento che sino ad allora il suo background era rappresentato da film del circuito indipendente. Per il successivo Hunger Games: La ragazza di fuoco il compenso dell'attrice è lievitato a 10 milioni di dollari, 20 volte più dell'offerta iniziale.

  • Questo è stato il primo film non prodotto da uno dei sei grandi studios di Hollywood (Fox, Disney, Paramount, WB, Columbia o Universal) ad aver incassato oltre 400 milioni di dollari negli Stati Uniti.


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (8)

  • Liam Hemsworth e Jennifer Lawrence, entrambi biondi naturali, per i loro ruoli si sono tinti i capelli (castani), mentre Josh Hutcherson che ha naturalmente i capelli scuri è diventato biondo per la sua parte.

  • Panem è situata in un'America del Nord post-apocalittica la cui massa di terra è stata ridotta dall'innalzamento del livello del mare, quindi Capitol City si troverebbe sulle Montagne Rocciose in Colorado, mentre la città del Distretto 12 in cui Katniss è cresciuta è da qualche parte sui Monti Appalachi, probabilmente in Kentucky o West Virginia.

  • Woody Harrelson è un vegetariano nella vita reale. Nelle scene in cui Haymitch è visto mangiare, mangia dolci o verdure o beve semplicemente un drink.

  • Lenny Kravitz è stato scelto per il ruolo di Cinna senza un provino perché  il regista Gary Ross era rimasto molto colpito dalla sua breve ma intensa performance in Precious (2009). Poiché la maggior parte delle scene di Cinna sono con Katniss, Kravitz ha imparato quanto più poteva su Jennifer Lawrence grazie alla figlia Zoë Kravitz che aveva lavorato con la Lawrence in X-Men - L'inizio (2011).

  • Donald Sutherland ha visto la sceneggiatura per caso e quando l'ha letta, ha fatto pressioni per avere il ruolo del presidente Snow, perché il copione gli ricordava Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick. Riuscì ad ottenere il ruolo dopo aver scritto una lettera a Gary Ross spiegandogli perché avrebbe dovuto scegliere lui.

  • Alexander Ludwig ha lavorato per quattro ore al giorno con un Navy Seal per entrare in forma per il ruolo di Cato.

  • La nazione fittizia nel film si chiama Panem. Questo deriva da "Panem et Circenses" letteralmente "del cibo e degli spettacoli", una locuzione in lingua latina molto conosciuta, spesso citata e usata nella Roma antica quando l'Impero romano per tenere le masse sotto controllo forniva loro forme di intrattenimento violente e con epiloghi mortali.

  • Wes Bentley in un'intervista ha detto che la barba estremamente insolita che portava nei panni di Seneca Crane è stata disegnata sulla sua vera barba e non creata con aggiunte o make-up.


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (7)

  • Elizabeth Banks interpreta un personaggio fondamentale nella storia, che è diventato un immagine iconica nella cultura pop, ma il nome di questo personaggio (Effie Trinket) non viene mai pronunciato nel film.

  • Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson sono entrambi nati in Kentucky, uno stato rurale che vive grazie all'estrazione del carbone e che ricorda il Distretto 12.

  • Jennifer Lawrence era stata inizialmente scelta come protagonista nel crime Le belve di Oliver Stone, ma ha rinunciato per fare questo film.

  • Il nome del personaggio principale, Katniss Everdeen, è derivato dal nome da una specie di piante commestibili, genere "Sagittaria", comunemente nota come "arrowhead / punta di freccia". (un riferimento all'abilità di tiro con l'arco del personaggio). Il suo cognome è un riferimento a Betsabea Everdene che è il personaggio femminile principale nel romanzo di Thomas Hardy "Via dalla pazza folla".

  • Dayo Okeniyi ha letto la trilogia di romanzi della Collins in tre giorni prima di affrontare il suo provino per Thresh.

  • Gary Ross in un'intervista ha spiegato: "Eravamo sotto una pressione finanziaria tremenda per questo film. E' costato meno di 80 milioni di dollari ed è davvero un grande film. Altri blockbuster costano due o tre volte tanto".

  • Elizabeth Banks ha dedicato ogni giorno 45 minuti alla manicure delle dita.

  • Chloë Grace Moretz, Mary Mouser, Hailee Steinfeld, Abigail Breslin, Lyndsy Fonseca, Jodelle Ferland, Saoirse Ronan, Emma Roberts, Kaya Scodelario, Emily Browning e Shailene Woodley sono state tutte considerate per il ruolo di Katniss.

  • Alex Pettyfer, Josh Hutcherson, Lucas Till, Nico Tortorella, Alexander Ludwig, Evan Peters e Hunter Parrish sono stati tutti considerati per il ruolo di Peeta Mellark. Il ruolo andò ad Hutcherson, mentre Ludwig ottenne il ruolo di Cato.


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (6)

  • Isabelle Fuhrman ha originariamente sostenuto un provino per il ruolo di Katniss. Dopo aver deciso che era troppo giovane per Katniss e troppo grande per Prim, i produttori la invitarono a sostenere un provino per Clove.

  • Paula Malcomson aveva già interpretato la madre di Jennifer Lawrence in un episodio di Cold Case - Delitti irrisolti (stagione 4 / episodio 18).

  • In basso a destra su uno degli schermi video che mostrano Katniss è possibile leggere la sigla A113, dietro a questa misteriosa sigla c'è una divertente storia che potete leggere QUI.

  • Jeremy Irvine è stato contattato per il ruolo di Peeta Mellark, ma lui rifiutò perché il ruolo lo avrebbe messo troppo al centro dell'attenzione.

  • Il progetto per la Cornucopia è stato ispirato dal lavoro dell'architetto Frank O. Gehry.

  • Gary Ross ha voluto fare questo film dopo aver notato che i suoi figli gemelli erano fan dei libri. Tuttavia il regista non era a conoscenza che la produttrice Nina Jacobson si era già assicurata i diritti. I romanzi di Suzanne Collins furono scoperti dal co-produttore Bryan Unkeless, che poi li consigliò alla Jacobson.

  • Chris Massoglia, David Henrie, Robbie Amell e Drew Roy sono stati tutti considerati per il ruolo di Gale.

  • Aaron Taylor-Johnson è stato considerato per il ruolo di Peeta.

  • Il personaggio di Wes Bentley (Seneca Crane) non compare mai nei libri, ma non è stato totalmente creato per il film . Egli non è menzionato nel primo libro, ma viene citato nel secondo quando il presidente spiega a Katniss che aveva ucciso Crane perché non era riuscito ad ottenere un singolo vincitore come tradizionalmente richiesto dai giochi.

  • Il film costato 78 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 691.


La colonna sonora


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (3)

  • Le musiche originali del film sono di James Newton Howard che ha musicato anche i sequel Hunger Games: La ragazza di fuoco e Hunger Games: il canto della rivolta - parte 1 & 2.

  • Il compositore Danny Elfman originariamente ingaggiato per comporre la colonna sonora ha abbandonato il film a causa di un impegno improrogabile.


Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (1)

Le musiche di James Newton Howard:

1. The Hunger Games
2. Katniss Afoot
3. Reaping Day
4. The Train
5. Entering The Capitol
6. Preparing The Chariots
7. Horn Of Plenty
8. Penthouse/Training
9. Learning The Skills
10. The Countdown
11. Booby Trap
12. Healing Katniss
13. Rue's Farewell
14. We Could Go Home
15. Searching For Peeta
16. The Cave
17. Muttations
18. Tenuous Winners/Returning Home

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Stasera in tv su Italia 1 Hunger Games con Jennifer Lawrence (2)

Le canzoni ispirate al film:

1. Abraham's Daughter by Arcade Fire
2. Tomorrow Will Be Kinder by The Secret Sisters
3. Nothing To Remember by Neko Case
4. Safe & Sound ft. The Civil Wars by Taylor Swift
5. The Ruler and The Killer by Kid Cudi
6. Dark Days by Punch Brothers
7. One Engine by The Decemberists
8. Daughter's Lament by The Carolina Chocolate Drops
9. Kingdom Come by The Civil Wars
10. Take The Heartland by Glen Hansard
11. Come Away To The Water by Maroon 5 ft. Rozzi Crane
12. Run Daddy Run ft. Pistol Annies by Miranda Lambert
13. Rules by Jayme Dee
14. Eyes Open by Taylor Swift
15. Lover Is Childlike by The Low Anthem
16. Just A Game by Birdy

 

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail