• Film

Stasera in tv su Rai 3: “Operazione Valchiria” con Tom Cruise

Rai 3 stasera propone Operazione Valchiria (Valkyrie), thriller storico del 2008 diretto da Bryan Singer (I soliti sospetti) e interpretato da Tom Cruise, Kenneth Branagh, Bill Nighy e Tom Wilkinson.

Cast e personaggi

Tom Cruise: colonnello Claus von Stauffenberg
Kenneth Branagh: generale Henning von Tresckow
Bill Nighy: generale Friedrich Olbricht
Tom Wilkinson: generale Friedrich Fromm
Carice van Houten: Nina von Stauffenberg
Thomas Kretschmann: maggiore Otto Ernst Remer
Terence Stamp: generale Ludwig Beck
Eddie Izzard: generale Erich Fellgiebel
Kevin McNally: Carl Friedrich Goerdeler
Christian Berkel: colonnello Albrecht Mertz von Quirnheim
David Bamber: Adolf Hitler
Tom Hollander: colonnello Heinz Brandt
David Schofield: generale Erwin von Witzleben
Jamie Parker: tenente Werner von Haeften
Waldemar Kobus: capo della polizia Wolf-Heinrich von Helldorf
Matthias Freihof: reichsführer Heinrich Himmler
Gerhard Haase-Hindenberg: Reichsmarschall Hermann Goering
Harvey Friedman: ministro Joseph Goebbels
Manfred-Anton Algrang: architetto Albert Speer
Kenneth Cranham: feldmaresciallo Wilhelm Keitel
Andrew Schwerdt: attendente di Keitel
Halina Reijn: Margarethe von Oven
Danny Webb: capitano Haans
Christian Oliver: sergente Adam
Tim Williams: dottore

Doppiatori italiani

Roberto Chevalier: colonnello Claus von Stauffenberg
Roberto Pedicini: generale Henning von Tresckow
Gianni Giuliano: generale Friedrich Olbricht
Franco Zucca: generale Friedrich Fromm
Francesca Fiorentini: Nina von Stauffenberg
Stefano Benassi: Otto Ernst Remer
Toni Garrani: generale Ludwig Beck
Christian Iansante: generale Erich Fellgiebel
Carlo Valli: Carl F. Goerdeler
Sergio Di Stefano: Mertz von Quirnheim
Rodolfo Bianchi: Adolf Hitler
Riccardo Niseem Onorato: colonnello Heinz Brandt
Gerolamo Alchieri: generale Erwin von Witzleben

La trama

Orgoglioso della divisa che indossa, il colonnello Stauffenberg (Tom Cruise) è un ufficiale leale che ama il suo paese, ma che è stato costretto ad assistere con orrore all’ascesa di Hitler e alla Seconda guerra mondiale. Ha continuato a servire nell’esercito, sempre con la speranza che qualcuno trovasse il modo per fermare Hitler prima che l’Europa e la Germania fossero distrutte.

Quando si rende conto che il tempo stringe, così Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler. Poi, nel 1943, mentre si sta riprendendo dalle ferite subite in combattimento, si unisce a un gruppo di uomini inseriti nei ranghi del potere che cospirano contro il tiranno. La loro strategia prevede di usare lo stesso piano di emergenza di Hitler per consolidare il paese nell’eventualità della sua morte, l’Operazione Valchiria, per assassinare il dittatore e rovesciare il governo nazista.

Con il futuro del mondo e il destino di milioni di persone, oltre alla vita della moglie e dei figli, appesi a un filo, Stauffenberg da oppositore di Hitler diventa l’uomo che deve uccidere Hitler.

Il nostro commento

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (6)

Solido dramma a sfondo storico con venature thriller quello allestito da Bryan Singer, il regista però sembra decisamente imbrigliato all’interno di una storia vera e di fatti storici che ne rendono la regia poco incisiva e quasi distaccata rispetto ad un modo di narrare ricco di personalità che Singer ha sempre messo in campo.

Operazione Valchiria manca in coinvolgimento laddove invece si dimostra molto curato a livello di scenografie e ricostruzione storica, il volenteroso Tom Cruise sembra non riuscire appieno a distaccarsi dal carisma da divo costruito in anni di action e blockbuster e a lasciare che il suo personaggio emerga e s’impadronisca della scena come sarebbe giusto e doveroso, questo però non inficia un film che nel complesso riesce a barcamenarsi tra ricostruzione storica, drammatizzazione e intrattenimento con una certa abilità provando ad accontentare un po’ tutti (senza ovviamente riuscirci).

Breve storia della resistenza tedesca

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (5)

Uno dei miti della Seconda guerra mondiale era che tutti i Tedeschi erano naziti fedeli aHitler. Non era così, infatti esistevano molti gruppi che segretamente e apertamente si opponevano al regime di Adolf Hitler dopo la sua ascesa al potere nel 1933. Tra questi, gruppi di studenti (ricordiamo i membri della famosa Rosa Bianca, che sacrificarono la loro vita per distribuire volantini in cui condannavano il governo nazista e chiedevano che fosse rovesciato), gruppi religiosi e tanti gruppi politici, come i socialisti e i comunisti, che resistettero all’ascesa del Nazismo, subendo carcere e condanne a morte. Sophie Scholl e suo fratello Hans, membri della Rosa Bianca, furono decapitati.

Quando l’ambizione di Hitler di espandere la Germania e la grottesca macchinazione dell’Olocausto vennero messe in atto, alcuni coraggiosi compirono atti di resistenza, nascondendo e aiutando gli Ebrei nella fuga, fornendo informazioni agli Alleati oppure rifiutandosi di cooperare con i Nazisti. Uomini come Oskar Schindler e Pastor Niemoller sono diventati leggendari.

Ma più potenti, anche se meno conosciuti, sono i membri della Resistenza tedesca che lottarono contro Hitler dall’interno del sistema.alti gradi dell’esercito o funzionari importanti spaventati da quello che stava succedendo nel loro paese che organizzarono delle congiure per fare l’unica cosa che poteva cambiare la situazione: rovesciare il governo. Le motivazioni dei cospiratori erano diverse. Alcuni speravano solo di insediare un dittatore meno pericoloso, altri volevano cambiare l’intero sistema politico tedesco, altri ancora erano spinti da motivi umanitari. Ognuno di loro era convinto che Hitler fosse una calamità per il paese e che bisognava fermarlo a tutti i costi. Ci sono prove che già nel 1936 alcuni ufficiali tedeschi, guidati dal tenente colonnello Hans Oster, avevano pianificato di uccidere Hitler.

Nel 1938 un gruppo di cospiratori, tra i quali il generale Ludwig Beck (che qualche anno dopo avrebbe giocato un ruolo di primo piano nel complotto del 20 luglio) aveva deciso di arrestare Hitler alla vigilia della guerra, ma il piano fallì. Un attentato importante alla vita di Hitler fu quello del 1939, quando il carpentiere Georg Elser rubò dell’esplosivo dal suo posto di lavoro e costruì una bomba molto potente, che nascose in un pilastro vicino al podio da cui avrebbe parlato Hitler. Il piano stava per riuscire, ma Hitler terminò in anticipo il suo discorso e quando la bomba esplose uccise sei spettatori. Elser venne arrestato nel novembre del 1939 e giustiziato a Dachau due settimane prima che il campo venisse liberato.

Un altro tentativo di assassinare Hitler è quello che appare nel film, con il complotto di Henning von Tresckow. Tresckow aveva convinto un membro dello staff del dittatore, il tenente colonnello Heinz Brandt, a portare sull’aereo di Hitler un pacco, che conteneva due mine mascherate da bottiglie di Cointreau. Ma ancora una volta la fortuna fu dalla parte di Hitler, perché, forse per la bassa temperatura del cargo, il detonatore non funzionò. Tresckow non venne scoperto e continuò a cercare un modo per assassinare Hitler.

Poi c’è il tentativo del 20 luglio, il complotto più ambizioso di tutti, perché prevedeva non solo di assassinare Hitler, ma di rovesciare l’intero governo nazista e sostituirlo con un altro. Il fallimento del piano portò alla distruzione di tutta la rete di cospiratori. Circa 200 persone vennero impiccate, 700 arrestate perché direttamente coinvolte e 5000 arrestate nell’agosto del 1944 perché ‘potenziali nemici’ del Reich. (Le esecuzioni di coloro che presero parte al complotto continuarono fino agli ultimi giorni della guerra). Comunque il complotto rivelò un aspetto sconosciuto della Germania, sia in patria che all’estero. Tacciati come traditori per molti anni, coloro che pianificarono l’attentato del 20 luglio sono ora considerati per il loro coraggio e il loro sacrificio.

Nel 2004, il cancelliere tedesco Gerhard Schroeder ha deposto una corona di fiori per ricordare Claus von Stauffenberg e gli altri cospiratori, e ha detto che il loro sacrificio deve ricordare a tutti “che una nazione deve sempre difendere i valori di libertà e tolleranza che oggi consideriamo evidenti”.

Le promesse del Fuhrer di pace e prosperità sono fallite, lasciandosi dietro solo distruzione. Le violenze perpetrate dalle SS di Hitler sono una macchia per l’onore dell’Esercito tedesco. C’è una ripugnanza assai diffusa tra gli ufficiali verso i crimini commessi dai Nazisti, civili assassinati, prigionieri torturati e lasciati morire di fame, le esecuzioni di massa di Ebrei. Il mio dovere come ufficiale non è più salvare il mio paese, ma salvare vite umane. Non sono riuscito a trovare un generale nella posizione di incontrare Hitler faccia a faccia che abbia il coraggio di farlo. Mi ritrovo circondato da uomini che non vogliono, o non sono capaci, di affrontare la realtà: Hitler non è solo il peggior nemico del mondo intero, ma il peggior nemico della Germania. E’ necessario un cambiamento… [Tom Cruise / Claus von Stauffenberg].

Curiosità

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (4)

– La pellicola è ambientata durante la seconda guerra mondiale e racconta della preparazione per l’attentato del 20 luglio 1944 ai danni di Adolf Hitler perpetrato da un gruppo di ufficiali tedeschi, guidato dal colonnello Claus von Stauffenberg.

– Alcuni degli attori non tedeschi hanno inizialmente sperimentato i loro dialoghi con accento tedescoi, ma Singer ha scartato l’idea scegliendo di adottare accenti neutri che non avrebbero distratto dalla storia, Singer a questo proposito ha voluto ribadire che non stava realizzando un docu-drama e voleva rendere la storia coinvolgente.

– Philipp von Schulthess, che nel film interpreta l’assistente di Tresckow, è il vero nipote di Claus Schenk Graf von Stauffenberg.

– La Germania ha leggi severe sull’esposizione della svastica, anche se in caso di manifestazioni artistiche. Di solito i registi usano svastiche non corrette per evitare di causare indignazione pubblica. Il produttore ha voluto svastiche autentiche, così la troupe ha pubblicato degli avvertimenti intorno alle location di ripresa.

– Il “Centro comunicazioni” (la camera con le telescriventi) che compare più volte nel film è una rappresentazione estremamente precisa della location originale. Quasi 30 macchine telex originali di vari tipi sono state fornite dal tecnico Henning Treumann. Tutte le macchine pienamente operative contenevano autentici messaggi di stampa d’archivio di epoca nazista e sono state alimentate da macchine telescriventi fuori dall’inquadratura e computer portatili.

– Inizialmente il Ministero della Difesa della Germania non ha dato il permesso per le riprese presso il Bendlerblock, ma alla fine hanno acconsentito dopo ripetuti appelli da parte di Tom Cruise e dello sceneggiatore e produttore Christopher McQuarrie. L’intera troupe ha iniziato ogni notte di riprese con un minuto di silenzio in memoria di Stauffenberg.

– Gran parte del film si svolge negli uffici del Bendlerblock che servivano come uffici per le operazioni del comando militare del Terzo Reich. Il cortile del Benderblock è dove il  colonnello Claus Schenk Graf von Stauffenberg e gli altri cospiratori furono giustiziati. Alcune delle riprese del film hanno avuto luogo presso l’edificio. Questo edificio è ora un monumento alla memoria della resistenza tedesca (in tedesco: Deutscher Widerstand Gedenkstätte). L’iscrizione nella parte finale del film è presa da una lapide sita nei pressi del luogo dove sono avvenute le esecuzioni.

– David Bamber (Adolf Hitler) è l’unico membro del cast non tedesco che parla con un accento tedesco. I realizzatori sentivano che gli spettatori sarebbero stati distratti da un Hitler che parlava con un accento britannico.

– Alcune scene sono state girate di nuovo a seguito della distruzione di parte della pellicola originale trattata durante lo sviluppo  con un prodotto chimico sbagliato.

– Tom Cruise ha personalmente scelto Carice van Houten come sua moglie nel film dopo averla vista in Black Book (2006).

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (3)

– Nel film figurano due membri del cast di La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler (2004): Christian Berkel che interpretava Ernst-Günter Schenck, un medico delle SS e Thomas Kretschmann che vestiva i panni di Heinrich Hermann Fegelein, aiutante di Himmler e cognato di Eva Braun.

– Tom Cruise è stato attratto dal ruolo dopo aver visto una foto di Claus Schenk Graf von Stauffenberg e aver notato quanto simili fossero.

– A circa 41 minuti dall’inizio del film, quando Adolf Hitler firma una revisione dell’Operazione Valchiria, la penna stilografica agganciata alla borsa del colonnello Claus Schenk Graf von Stauffenberg è una Pelikan M100, prodotta in Germania durante la seconda guerra mondiale.

– Il prologo del film contiene una citazione di un giuramento di fedeltà alla causa nazista obbligatorio per tutti i soldati delle forze armate tedesche. Essa afferma: “Faccio davanti a Dio sacro giuramento di assoluta obbedienza al capo del Reich e del popolo tedesco Adolf Hitler, capo supremo della Wehrmacht. Giuro di comportarmi da bravo soldato e di essere sempre pronto a sacrificare la vita piuttosto che infrangere questo giuramento“.

– L’uscita del film era stata originariamente prevista per il 27 giugno 2008 per poi slittare all’8 agosto del 2008. Il produttore non riusciva a trovare un luogo adatto per la sequenza della battaglia in cui Claus Schenk Graf von Stauffenberg perde un occhio e la mano. La data di uscita è stata quindi ulteriormente rinviata al 3 ottobre 2008 per poi slitare ancora dopo le reazioni negative alla campagna di marketing del film, che venne modoficata puntando in toto sul nome di Tom Cruise e sui crediti di Bryan singer. Dopo ulteriori test di marketing, stavolta positivi, l’uscita del film è stata fissata definitivamente al 25 dicembre 2008.

– Undici comparse che interpretavano soldati della Wehrmacht sono rimaste ferite sul set dopo essere state sbalzate fuori da un camion in movimento. Uno di loro ha subito un grave infortunio alla schiena, il resto ha riportato contusioni, tagli e ferite alla testa.

– Tobias Moretti avrebbe dovuto interpretare Adolf Hitler, ma dovette rinunciare al ruolo per impegni presi in precedenza.

– A circa 42 minuti dall’inizio del film il personaggio di Christian Berkel sta avendo una prima conversazione con gli altri cospiratori circa il posizionamento dell’esplosivo e dice: “Il trucco è di non essere nelle vicinanze quando le cose andranno male“, è la stessa battuta che David Niven dice al personaggio di Gregory Peck nel film I Cannoni di Navarone (1961).

– Patrick Wilson era nel cast, ma ha abbandonato prima dell’inizio dele rirpese a causa di impegni presi in precedenza.

– Il film costato 75 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 200.

La colonna sonora

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (8)

– Le musiche originali del film sono del montatore e compositore John Ottman conosciuto proprio per la sua collaborazione assidua con il regista Bryan Singer per il quale ha curato il montaggio e composto le musiche di I soliti sospetti, L’allievo, X-Men 2, Superman Returns, Il cacciatore di giganti e X-Men: Giorni di un Futuro Passato.

– Ottman ha anche debuttato alla regia nel 1988 dirigendo con Singer il cortometraggio “Lion’s Den” per poi nel 2000 esodire in solitaria con il thriller-horror Urban Legend – Final Cut.

– Tra le altre partiture di Ottman per il grande schermo ricordiamo musiche per la commedia Il rompiscatole, l’horror Lake Placid, il cinecomic I Fantastici 4, il remake Invasion e il thriller Unknown – Senza identità.

– La canzone che suona su parte dei titoli di coda (traccia 1 della colonna sonora “They’ll Remember You”) utilizza il testo di una poesia di Johann Wolfgang Goethe dal titolo “Wanderers Nachtlied – Canto notturno del viandante”: “Su tutte le cime / C’è pace / Su tutte le cime degli alberi / Senti / Appena un alito / Gli uccellini tacciono nel bosco / Aspetta, presto / Riposerai anche tu“.

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (1)

1. They’ll Remember You
2. Operation Valkyrie
3. What’s This Really All About?
4. Bunker Bust
5. March 13 Attempt
6. Midnight Waltz
7. A Place To Change
8. Seconds Lost
9. Getting The Signature
10. The Officer’s Club – Katharine Mehrling
11. The Way It Should Go
12. If I Were That Man / To The Berghof
13. I’m Sorry
14. Important Call
15. No More Indecision
16. Olbricht Gives The Order
17. Operation Terminated
18. Long Live Sacred Germany

They’ll Remember You – John Ottman:

Operation Valkyrie – John Ottman:

The Officer’s Club / Fur Eine Nacht – Katharine Mehrling:

I’m Sorry – John Ottman:

Clip e video

Stasera in tv su Rai 3 Operazione Valchiria con Tom Cruise (7)

I Video di Cineblog