Box Office Italia 4 ottobre: Lucy vola via

Inarrestabile Lucy. Battuti anche Annabelle, Sin City 2, Fratelli Unici, Perez, La Trattativa e Boxtrolls

Spaventosa Lucy. Il film di Luc Besson continua a macinare incassi anche al secondo weekend di programmazione, con altri 656.472 euro raccolti nella giornata di ieri. Asfaltata la ricca concorrenza, con Annabelle secondo a quota 345.434 euro e Fratelli Unici per la prima volta terzo con 337.854 euro in tasca. Fuori dal podio Sin City 2 con 225.610 euro, seguito dai 161.174 euro di Boxtrolls e dai 140.125 euro di Perez.

Sesta posizione con 113.904 euro in tasca per le Tartarughe Ninja, seguite dagli 83.764 euro di Sex Tape, dai 75.787 euro di Pongo – il Cane milionario e dai 63.070 euro de La Trattativa. Domani mattina, come al solito, il resoconto finale del weekend italiano.

1 LUCY € 656.472 – 92.895 spettatori
2 ANNABELLE € 345.434 – 47.032 spettatori
3 FRATELLI UNICI € 337.854 – 49.676 spettatori
4 SIN CITY – UNA DONNA PER CUI UCCIDERE € 225.610 – 29.519 spettatori
5 BOXTROLLS – LE SCATOLE MAGICHE € 161.174 – 24.012 spettatori
6 PEREZ. € 140.125 – 20.737 spettatori
7 TARTARUGHE NINJA € 113.904 – 16.571 spettatori
8 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 83.764 – 11.294 spettatori
9 PONGO IL CANE MILIONARIO € 75.787 – 12.306 spettatori
10 LA TRATTATIVA € 63.070 – 9.595 spettatori

Box Office Italia 3 ottobre: Lucy supera anche Annabelle e Sin City 2

Insuperabile anche al venerdì. Continua a dominare il botteghino italiano Lucy di Luc Besson, anche se pressata da ricche new entry. Altri 289.247 euro in cassa per lo sci-fi Universal, che ha così nuovamente sconfitto Annabelle. 171.827 euro in tasca per l’horror Warner, comunque davanti a Sin City 2, fermo ai 133.436 euro. Medaglia di legno con 131.204 euro per Fratelli Unici, nettamente davanti ai 55.586 euro di Perez. Film italiani buttati al macero.

52.605 euro in saccoccia e sesta posizione per Le tartarughe Ninja, davanti ai 43.257 euro di Boxtrolls, ai 30.285 euro di Sex Tape, ai 26.583 euro de La Trattativa e ai 21.240 euro de La Buca, che ha decisamente raccolto poco da quando sbarcato in sala. Momento nero, nerissimo per il cinema tricolore.

1 LUCY
€ 289.247 – 46.647 spettatori
2 ANNABELLE € 171.827 – 24.975 spettatori
3 SIN CITY – UNA DONNA PER CUI UCCIDERE € 133.436 – 18.665 spettatori
4 FRATELLI UNICI € 131.204 – 20.925 spettatori
5 PEREZ. € 55.586 – 8.858 spettatori
6 TARTARUGHE NINJA € 52.605 – 8.749 spettatori
7 BOXTROLLS – LE SCATOLE MAGICHE € 43.257 – 6.967 spettatori
8 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 30.285 – 4.811 spettatori
9 LA TRATTATIVA € 26.583 – 4.561 spettatori
10 LA BUCA € 21.240 – 3.824 spettatori

Box Office Italia 2 ottobre: Lucy supera anche Annabelle e Sin City 2

Neanche la bambola ‘assassina’ è riuscita a spodestare Scarlett Johansson. Prosegue il primato di Lucy al botteghino italiano, con altri 198.492 euro in cassa e una serie di novità abbondantemente sconfitte. Stiamo parlando di Annabelle, secondo a quota 140.753 euro, e di Sin City 2, terzo con 107.241 euro tra le mani. Vedremo se nel corso del fine settimana le cose cambieranno a favore delle new entry.

Perché la sfilata di nuove entrate non finisce qui. Quarta posizione con 72.052 euro per Fratelli Unici, seguito dai 38.279 euro di Perez e dai 32.015 euro delle Tartarughe Ninja. Male Boxtrolls, solo settimo con 20.641 euro in tasca, con Sabina Guzzanti e la sua Trattativa ottava a quota 17.945 euro. Chiusura di chart con i 15.606 euro di Pongo – il cane milionario e i 15.467 euro di Sex Tape.

1 LUCY € 198.492 – 33.799 spettatori
2 ANNABELLE € 140.753 – 20.993 spettatori
3 SIN CITY – UNA DONNA PER CUI UCCIDERE € 107.241 – 14.992 spettatori
4 FRATELLI UNICI € 72.052 – 11.777 spettatori
5 PEREZ. € 38.279 – 6.377 spettatori
6 TARTARUGHE NINJA € 32.015 – 5.538 spettatori
7 BOXTROLLS – LE SCATOLE MAGICHE € 20.641 – 3.490 spettatori
8 LA TRATTATIVA € 17.945 – 3.097 spettatori
9 PONGO IL CANE MILIONARIO € 15.606 – 2.926 spettatori
10 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 15.467 – 2.583 spettatori

Box Office Italia 1 ottobre: imbattibile Lucy

Altri 255.172 euro in saccoccia. Lucy di Luc Besson continua a macinare soldi al botteghino italiano, tanto da non scendere mai sotto la soglia dei 200.000 euro quotidiani. Segno di un passaparola clamorosamente positivo. Per l’ottavo giorno consecutivo sono quindi state sconfitte le Tartarughe Ninja, seconde con 65.132 euro in tasca, seguite dai 33.654 euro de La buca. Medaglia di legno con 27.328 euro per Sex Tape, con Posh a quota 27.191 euro e Pongo – il Cane milionario con 24.245 euro.

Sesta piazza e miglior risultato raggiunto da quando è in sala per Pasolini, con 23.501 euro in 24 ore, seguito dai 21.418 euro di Colpa delle Stelle, dai 19.550 euro di Anime Nere e dai 19.426 euro de La preda Perfetta. Giornata ricca di uscite quella di oggi grazie agli arrivi di Una Promessa, dell’horror Annabelle, del cartoon in stop motion Boxtrolls, degli italiani Fratelli Unici, Perez, Take Five e La Trattativa, dell’acclamato Party Girl e soprattutto di Sin City – Una donna per cui uccidere. Chi batterà Lucy?

1 LUCY € 255.172 – 49.477 spettatori
2 TARTARUGHE NINJA € 65.132 – 12.629 spettatori
3 LA BUCA € 33.654 – 6.969 spettatori
4 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 27.328 – 5.244 spettatori
5 POSH € 27.191 – 5.266 spettatori
6 PONGO IL CANE MILIONARIO € 24.245 – 4.593 spettatori
7 PASOLINI € 23.501 – 4.604 spettatori
8 COLPA DELLE STELLE € 21.418 – 4.165 spettatori
9 ANIME NERE € 19.550 – 3.771 spettatori
10 LA PREDA PERFETTA € 19.426 – 3.732 spettatori

Box Office Italia 30 settembre: Lucy sempre prima

Già arrivata a quota 3. Lucy di Luc Besson prosegue la sua folle corsa al botteghino italiano, avendo incassato altri 239.680 euro nella giornata di ieri. Il totale ha così superato i 3 milioni di euro, a dir poco inattesi nei confronti dello sci-fi Universal che bene ha fatto in tutto il mondo. Medaglia d’argento con 56.522 euro per le Tartarughe Ninja, con La Buca di nuovo terzo a quota 28.970 euro. A seguire i 26.264 euro di Posh e i 23.146 euro di Sex Tape, che bene si è comportato nel Bel Paese.

Sesta posizione con 21.564 euro per Pongo – il cane Milionario, mentre è risalito in settima posizione Colpa delle Stelle, riuscito ad incassare altri 17.956 euro. Chiusura di chart con i 16.963 euro di Anine Nere, i 16.612 euro di Pasolini, finalmente in salita, e i 16.212 euro de La preda perfeta.

1 LUCY € 239.680 – 45.680 spettatori
2 TARTARUGHE NINJA € 56.522 – 10.784 spettatori
3 LA BUCA € 28.970 – 5.992 spettatori
4 POSH € 26.264 – 5.167 spettatori
5 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 23.146 – 4.402 spettatori
6 PONGO IL CANE MILIONARIO € 21.564 – 4.292 spettatori
7 COLPA DELLE STELLE € 17.956 – 3.599 spettatori
8 ANIME NERE € 16.963 – 3.026 spettatori
9 PASOLINI € 16.612 – 3.218 spettatori
10 LA PREDA PERFETTA € 16.212 – 3.186 spettatori

Box Office Italia 29 settembre: Lucy sempre prima

Concluso il weekend da urlo, Lucy di Luc Besson continua a macinare incassi. Altri 232.353 euro raccolti nella giornata di ieri per il titolo Universal, nettamente davanti ai 57.085 euro targati Tartarughe Ninja, da giorni seconde a causa di Scarlett Johansson. Medaglia di bronzo per la prima volta da quando è in sala per Posh, ieri arrivato ai 23.455 euro, con La Buca scivolato in quarta posizione con 21.007 euro in tasca.

Quinta piazza con 18.889 euro per Sex Tape, seguito dai 17.267 euro di Gomorra – la Serie, tornato al cinema con altre nuove puntate. Settima posizione con 17.179 euro per Pongo – il Cane milionario, con la Top10 chiusa dai 15.591 euro de I Mercenari 3, dai 15.530 euro de La preda Perfetta e dai 14.010 euro di Colpa delle Stelle.

1 LUCY € 232.353 – 41.608 spettatori
2 TARTARUGHE NINJA € 57.085 – 10.459 spettatori
3 POSH € 23.455 – 4.177 spettatori
4 LA BUCA € 21.007 – 4.221 spettatori
5 SEX TAPE – FINITI IN RETE € 18.889 – 3.293 spettatori
6 GOMORRA – LA SERIE € 17.267 – 2.296 spettatori
7 PONGO IL CANE MILIONARIO € 17.179 – 3.347 spettatori
8 I MERCENARI 3 € 15.591 – 4.328 spettatori
9 LA PREDA PERFETTA € 15.530 – 2.817 spettatori
10 COLPA DELLE STELLE € 14.010 – 2.732 spettatori

Box Office Italia: è super Lucy – 2.557.852 euro in 4 giorni

Il film ‘fenomeno’ di stagione. Almeno dal punto di vista della fantascienza. Dopo aver conquistato mezzo mondo (quasi 400 milioni di dollari d’incasso) Lucy di Luc Besson dilaga anche nel Bel Paese. Addirittura 2.557.852 euro rastrellati in 4 giorni di programmazione. Era da metà luglio con Transformers 4 – L’era dell’estinzione che nessun film partisse tanto bene al botteghino italiano. E in questo caso senza sovrapprezzo 3D a traino. Bisognerà ora vedere ‘come’ si comporterà il passaparola. Besson, neanche a dirlo, non aveva mai fatto tanto bene in Italia. Le Tartarughe Ninja sempre targate Universal hanno così dovuto abbandonare il primato, scivolando in seconda posizione con quasi 3 milioni di euro in tasca. Dovrebbero chiudere poco sotto i 5. Chi è arrivato ai 2 e mezzo è Sex Tape – Finiti in rete, che si è comportato secondo le attese della vigilia, con Colpa delle stelle che ha raggiunto la soglia dei 5 milioni di euro, tutt’altro che scontata fino a un mese fa.

Altro debuttante e primo italiano di chart La Buca. 374.960 euro in 4 giorni per la commedia di Ciprì, che è così riuscita a battere i 284.560 euro di Pongo – il cane milionario e i 248.731 euro di Posh, da cui era lecito attendersi altri risultati vista l’eccitazione che ha accompagnato lo sbarco del cast del film a Roma, nei giorni scorsi. Tanto rumore per nulla. Poco più di 700.000, invece, gli euro tra le mani de La preda perfetta, con Anime nere che ha superato il mezzo milione e Un ragazzo d’oro disastroso con meno di 700.000 euro in tasca. E l’addio alla classifica ormai certificato. Molto male Pasolini, entrato in Top10 solo nella giornata di giovedì e con meno di 240.000 euro in tasca, con l’Incredibile Storia di Winter il Delfino 2 con poco più di 220.000 euro in 3 giorni.

Fine settimana ricchissimo il prossimo grazie alle uscite di Una Promessa, dell’horror Annabelle, del cartoon in stop motion Boxtrolls, degli italiani Fratelli Unici, Perez, Take Five e La Trattativa, dell’acclamato Party Girl e soprattutto di Sin City – Una donna per cui uccidere. Un tutti contro tutti sulla carta particolarmente illogico, ma con la distribuzione italiana colpevole numero 1. Perché se ‘chiudi o quasi’ i cinema da giugno a fine agosto, questo è il risultato.

I Video di Cineblog