Colonia per Emma Watson e Daniel Bruhl: dirige Florian Gallenberger

Emma Watson e Daniel Bruhl volano nel Cine di Pinochet con Colonia del Premio Oscar Florian Gallenberger

14 anni dopo il Premio Oscar vinto con il cortometraggio "Queiro ser" e 5 anni dopo John Rabe, suo primo e fino ad oggi unico lungometraggio, Florian Gallenberger torna alla regia con Colonia, pellicola che potrà contare sull star tedesca Daniel Bruhl ed Emma Watson, ex Hermione potteriana ormai sempre più coraggiosa e variegata nelle scelte produttive da effettuare.

Secondo quanto riportato da Deadline la Watson interpreterà Lena, una giovane donna il cui marito Daniel viene rapito dalla polizia segreta di Pinochet nel corso del colpo di stato militare cileno del 1973. Lena dovrà quindi unirsi a una pericolosa setta locale nella zona di Colonia Dignidad, villaggio cileno posto 35 km a sud-est di Parral, Provincia di Linares, nella regione del Maule, sulla sponda settentrionale del fiume Perquilauquén. Tutto questo per salvare l'amato.

HeForShe Campaign Launch

Un film storico e al tempo stesso politico per Emma, con Gallenberger non solo regista ma anche co-sceneggiatore al fianco di Torsten Wenzel. Via alla produzione entro la fine dell'anno, tra Lussemburgo, Monaco, Berlino e Sud America. Volto femminile del Noah di Darren Aronofsky, la Watson ha finito di girare l'atteso Regression di Alejandro Amenabar, per poi cedere al fascino del musical con La La Land. Visto in Rush lo scorso anno e ne Il quinto Potere pochi mesi fa, Daniel Bruhl, dal canto suo, ha da poco finito di girare Woman in Gold di Simon Curtis, il tedesco Ich und Kaminski e un misterioso progetto ancora privo di titolo firmato John Wells.

Il budget di Colonia, IMDB alla mano, sarà di 7 milioni e mezzo di euro.

Fonte: Comingsoon.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail