• Film

Annabelle: le recensioni dagli Usa

Leggiamo insieme le recensioni Americane del film horror “Annabelle” diretto da John R. Leonetti

di carla

E’ uscito il 2 ottobre scorso il film horror Annabelle, che racconta la bambola maledetta apparsa in L’Evocazione – The Conjuring. La pellicola, diretta da John R. Leonetti, vede nel cast Annabelle Wallis, Alfre Woodard, Eric Ladin, Tony Amendola, Brian Howe, Ward Horton, Michelle Romano, Gabriel Bateman, Shiloh Nelson e dopo la nostra recensione, oggi leggiamo i pareri dei critici Americani. Su Rotten, mentre scrivo, la percentuale dei voti positivi è del 32%. Malino, direi. The Conjuring era arrivato all’86%. Voi l’avete visto? Vi è piaciuto?

Jim Judy – Screen It!: Le emozioni, i brividi e gli spaventi ci sono e i fan di questi film probabilmente non rimarranno delusi.

Peter Keough – Boston Globe: Anche se dotato di una protagonista femminile coraggiosa, “Annabelle”, possiede ancora lo stesso atteggiamento medievale verso le donne come “The Conjuring”.

Rick Bentley – Fresno Bee: un film horror senza alcuna vergogna. Voto: F

Matt Donato – We Got This Covered: il Prequel di Leonetti è privo di vita.

Bill Goodykoontz – Arizona Republic: “L’evocazione” è stato più di un pasto completo. “Annabelle” ci lascia affamati. Voto: 2.5 / 5

Bill Gibron – Film Racket: una volta che stabilisce i suoi modelli, diventa prevedibile. Voto: 2.5 / 5

Michael Phillips – Chicago Tribune: ho visto di peggio. Voto: 2.5 / 4

Graham Fuller – New York Daily News: Un vortice di cliché visivi. Voto: 1/5

Kyle Smith – New York Post: Anche se il film non è intelligente o originale, è abbastanza spaventoso. Voto: 2.5 / 4

Leigh Paatsch – Herald Sun (Australia): “Annabelle” suscita ancora un numero rispettabile di spaventi genuini.

Dann Gire – Daily Herald (IL): Non solo ad “Annabelle” mancano le qualità che hanno reso “The Conjuring” originale e spaventoso, ma questo prequel presenta persone così prive di personalità che ho quasi tifato per i demoni. Voto: 1.5 / 4

Anthony O’Connor – FILMINK (Australia): “Annabelle” è uno spin-off a buon mercato che non aggiunge nulla a “The Conjuring” e di certo non è una buona storia.

Jim Vejvoda – IGN Movies: Funzionale, ma non particolarmente memorabile. Voto: 6/10

Scott Foundas – Variety: Gli spaventi sono economici ma periodicamente efficaci.

John Hanlon – John Hanlon reviews: Sorprendentemente efficace, questo film horror sa come costruire vera suspense e poi regalarci grandi spaventi. Voto: 4.0 / 5

David Medsker – Bullz-Eye.com: “Annabelle” meritava una storia tutta sua, non una cucita insieme dalle carcasse di altre. Voto: 3/5

A.A. Dowd – AV Club: Presentato come uno spin-off di “The Conjuring”, il film funziona come un’extension scadente; costa cinque volte meno rispetto al suo predecessore, e il budget ridotto mostra immagini digitali a volte orribili. Voto: C +

I Video di Cineblog