• Film

Labyrinth: arriva l’incredibile sequel?

Labyrinth 2 in lavorazione? Variety dice di sì, Entertainment Weekly dice di no

Un fulmine a ciel sereno. Secondo quanto riportato da Variety la Jim Henson Company starebbe lavorando al clamoroso sequel di Labyrinth, classico del 1986 diretto dallo stesso Jim Henson. Un classico della cinematografia fantasy con David Bowie, proprio lui, nei panni di Jareth il Re dei Goblin e Jennifer Connelly giovane protagonista. Dettagli sul progetto non se ne hanno, ma il più che attendibile sito parla di vero e proprio follow up della pellicola. Tra il reboot e il sequel, potremmo dire, magari proprio con Bowie e la Lawrence, nel frattempo vincitrice di un Premio Oscar, di nuovo sul set.

Morto nel 1990, Jim Henson tornerebbe così d’attualità grazie al secondo capitolo di un cult ben accolto dalla critica del tempo eppure fallimentare in sala. Perché Labyrinth fu inspiegabilmente un flop al botteghino. Protagonista della curiosa storia, che prese dichiaratamente spunto da Alice nel Paese delle Meraviglie, Il mago di Oz e dalle opere di Maurice Sendak e di M. C. Escher, Sarah, adolescente che è davvero stufa dei pianti del fratellino Toby. Tanto da invocare Jareth, il malvagio re degli gnomi, pregandolo di portare via il bambino. E Toby scompare sul serio. Sarah, spaventata e pentita, decide di andarselo a riprendere affrontando insoliti, pericolosi e difficili ostacoli di ogni genere per ritrovarlo presso Jareth, al di là della città di Goblin. Alla fine Sarah si risveglia e vede Toby che dorme beato nella sua culla. È tutto finito. Ma Sarah ha ancora in bocca il sapore dell’angoscia e della paura e, al tempo stesso, del fascino dell’avventura.

Oggi 67enne, David Bowie da tempo non incrocia un set. Nel 1976 il suo debutto da attore con il film L’uomo che cadde sulla Terra, per poi farsi vedere in Gigolò, Christiane F.: Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, Miriam si sveglia a mezzanotte e Tutto in una notte. Concluso Labyrinth prese parte a L’ultima tentazione di Cristo a Fuoco cammina con me e a Basquiat, mentre è del 2006, con The Prestige di Nolan, la sua vera ed ultima prova recitativa. Entertainment Weekly ha nelle ultime ore smentito Variety, negando l’esistenza di un progetto Labyrinth 2. A chi credere? Nel dubbio, torniamo pure a ballare la Magic Dance.

Fonte: AceShowBiz

I Video di Cineblog