Michael Jackson – Life Death and Legacy: due clip in italiano del film concerto

Michael Jackson – Life Death and Legacy: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film concerto nei cinema italiani il 25 e 26 novembre 2014.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili tre clip in italiano di Michael Jackson – Life Death and Legacy, il re del pop rivive in un nuovo evento cinematografico, un film concerto dedicato alla vita e all’eredità artistica di Michael Jackson nelle sale italiane solo il 25 e il 26 novembre.

Il film

Grazie al lavoro della regista Maureen Goldthorpe, arriva uno straordinario tributo al Re del Pop, Michael Jackson, alla sua vita e all’eredità artistica che ha lasciato dopo la sua morte prematura, avvenuta nel 2009 e ricordata con un funerale seguito da centinaia di milioni di spettatori in tutto il mondo.

Testimonianze nedite di persone che hanno lavorato con Michael Jackson, amici, familiari e giornalisti, si alternano alle esibizioni che lo hanno reso uno degli artisti di maggior successo e più amati dell’era moderna, in grado di ispirare milioni di fan in tutto il mondo.

Il film permette di riascoltare tutti i suoi brani più celebri e amati: da I Want You Back, inciso con i Jackson Five quando era ancora un bambino; la popolarità da solista ottenuta con il brano Don't Stop 'til You Get Enough; per arrivare al successo planetario grazie a canzoni come Thriller e Billie Jean; fino alla conferme di Bad e Black or White, solo per citare alcuni dei classici presenti in Michael Jackson: Life, Death and Legacy.

La vita

Michael Joseph Jackson nasce il 29 agosto del 1958. Nel 1964, entra nel mondo dello spettacolo assieme ai fratelli maggiori Jackie, Tito, Jermaine e Marlon come membro dei Jackson 5. Il gruppo può vantare singoli di successo come I Want You Back, ABC, The Love You Save e I'll Be There, tutti in grado di raggiungere il primo posto in classifica. Nel 1971, inizia la sua carriera di solista, che lo porta ad album come Got to Be There (1972), Ben (1972), Music and Me (1973) e Forever Michael (1975). Ma è grazie a Off the Wall (1979) che vengono gettate le basi per diventare uno degli artisti più popolari del mondo, con una serie di canzoni come Don't Stop 'til You Get Enough e Rock with You, in grado di arrivare in vetta alla classifica dei singoli. Con autori come Stevie Wonder e Paul McCartney, il disco rappresenta anche la prima collaborazione con Quincy Jones, produttore che avrà un ruolo fondamentale in tanti suoi successi.

Con Thriller (1982) Michael Jackson diventa la maggiore superstar del pianeta. Il disco, grazie a brani (e ai relativi popolarissimi video) come Beat It, Billie Jean e Thriller, diventa il più venduto di sempre e rappresenta un classico della storia della musica. In particolare, il video di 14 minuti di Thriller, girato dal popolare regista John Landis, cambia la storia di questo formato artistico e promozionale, oltre a portare al definitivo successo il canale MTV.

Il 16 maggio del 1983, la trasmissione da parte della NBC di un concerto (avvenuto due mesi prima) che vedeva riuniti i Jackson 5, incolla agli schermi 47 milioni di americani. Due anni più tardi, il brano We Are the World, scritto assieme a Lionel Richie, raccoglie decine di milioni di dollari per aiutare le popolazioni che soffrono la fame del mondo, diventando uno dei singoli più venduti di tutti i tempi e vincendo quattro Grammy Award.

Nel 1987, arriva l’attesissimo sequel di Thriller, intitolato Bad. Con un’immagine e delle sonorità più aggressive rispetto al passato, il disco vende più di 30 milioni di copie, per merito anche di popolari brani come I Just Can't Stop Loving You, Man in the Mirror, Dirty Diana e Bad, che dà il titolo all’album. Nel 1991, dopo aver rinnovato il contratto con la Sony per una cifra record, Jackson pubblica Dangerous, che oltre a rappresentare un altro successo commerciale, lo conferma nel suo ruolo di innovatore nel campo dei video musicali, grazie a Black or White. Nel 1995, un altro record viene battuto grazie a HIStory: Past, Present and Future - Book I, un doppio album che con le sue venti milioni di copie vendute rappresenta il disco multiplo di maggiore successo fino a quel momento. A questo, segue un lungo periodo di pausa, interrotto nel 2001 dalla pubblicazione di Invincible.

Il 25 giugno del 2009, pronto a iniziare una serie di concerti (intitolata This Is It) che avrebbe segnato il suo ritorno sulle scene, Jackson muore per un’intossicazione acuta dovuta all’utilizzo di propofol e benzodiazepine, che gli provocano un arresto cardiaco. Per il decesso, il suo dottore personale, Conrad Murray, è stato condannato per omicidio colposo. La morte di Jackson ha suscitato profonda commozione in tutto il mondo, a dimostrazione dello straordinario che questo eccezionale artista aveva con i suoi fan.

Record e curiosità

Cinque dei suoi album sono tra i dischi più venduti di sempre. Si tratta di Off the Wall (1979), Thriller (1982), Bad (1987), Dangerous (1991) e HIStory (1995). Thriller è ancora oggi il disco più venduto di tutti i tempi, con più di 100 milioni di copie. In tutto, si stima che i suoi dischi abbiano venduto più di 400 milioni di copie nel mondo.

È impossibile ricordare tutti i record del brano Thriller. Basti pensare che la videocassetta che comprendeva il celebre video girato da John Landis e il relativo making of ha venduto 350.000 copie in pochi mesi, battendo qualsiasi primato precedente. Nel 2009, il video è anche stato inserito tra i 25 titoli che la Biblioteca del Congresso sceglie annualmente per il National Film Registry, dove vengono conservate per l’eternità le opere fondamentali della cultura americana.

È uno dei pochissimi artisti a essere stato accettato dalla Rock and Roll Hall of Fame per due volte, sia da solista sia con i Jackson 5. Inoltre, rimane ancora l’unico ballerino emerso dal mondo del pop e del rock a essere stato ammesso dalla Dance Hall of Fame. Nel 2002, è stato ammesso anche dalla Songwriters Hall of Fame.

L’interesse morboso e scandalistico dei media di tutto il mondo verso Michael Jackson nasce da una notizia falsa e forse creata direttamente dall’artista stesso. Infatti, nel 1986 i giornali pubblicano un’immagine che lo mostra in una camera iperbarica, sostenendo che vi dormisse per rimanere giovane. In seguito, molti hanno sostenuto che lo stesso Jackson avesse inventato tutta la storia a scopi promozionali, una strategia che è stata rapidamente abbandonata, ma che poi ha spinto tanti giornali scandalistici, privi di materiale, a inventarselo.

Uno degli acquisti più celebri di Michael Jackson, è stato quello delle canzoni dei Beatles. Infatti, nel 1985, dopo il rifiuto di Paul McCartney e Yoko Ono (vedova di John Lennon) di acquistarle, Jackson si è assicurato i diritti dei brani per la somma di 47,5 milioni di dollari.

Grazie al suo impegno umanitario, è stato premiato da due Presidenti degli Stati Uniti, Ronald Reagan e George Bush senior. Tra le numerose attività di beneficenza, ricordiamo la partecipazione a un concerto di Luciano Pavarotti, e l’organizzazione della tournée "Michael Jackson & Friends", che vedeva coinvolti artisti come Slash, Mariah Carey e Andrea Bocelli a sostegno della Croce Rossa, l’UNESCO e il Nelson Mandela Children's Fund.

Tra i tanti premi ricevuti, ha vinto 19 Grammy Award, 26 American Music Award e 18 World Music Award.

Michael Jackson – Life Death and Legacy: al cinema il 25 e il 26 novembre 2014

L'energia contagiosa del Re del Pop torna al cinema con il film concerto Michael Jackson – Life Death and Legacy diretto da Maureen Goldthorpe.

“Sto li? seduto e penso “non mi chiamate sul palco, sono troppo timido”. Ma una volta che ci sono, ho il controllo assoluto di me stesso. Stare sul palco e? magia pura, non c’e? nulla di paragonabile. Senti l’energia di tutti quelli che stanno li?, invade completamente il tuo corpo. Quando hai le luci addosso, non esiste piu? nulla, ve lo posso giurare. “
Michael Jackson - Life in the magical kingdom" - Rolling Stone (17 febbraio 1983)

Energia contagiosa! La stessa che dalla prematura scomparsa di Michael Jackson, quel 25 giugno 2009, parecchi tributi e contributi hanno continuato ad evocare per riportare in vita la magia del Re del Pop amato da generazioni di tutto il mondo.

Michael Jackson

L'energia di una vita ed una carriera fulgida e controversa, scandita da ritmo e argento vivo, dal bambino che cantava I Want You Back con i Jackson Five, al protagonista di luci e ombre che hanno sedotto il mondo con "Bad" e ancora prima con quel "Thriller" che dopo più di un ventennio di sconvolgente successo ritorna in 3D .

Una preziosa eredità raccolta dal film concerto Michael Jackson – Life Death and Legacy diretto da Maureen Goldthorpe, ricco di immagini e testimonianze inedite, di amici, familiari e giornalisti, alternate a ricordi commossi, filmati di esibizioni live e quotidianità.

Michael Jackson – Life Death and Legacy - poster

Uno straordinario tributo che, dopo il film antologia Moonwalker di Jerry Kramer Will Vinton (per le sequenze in stop-motion e "Speed ??Demon"), Jim Blashfield (per "Leave Me Alone") e Colin Chilvers (per "Smooth Criminal"), il docu-film Bad25 dedicato da Spike Lee allo storico album o il documentario Michael Jackson’s This Is It di Kenny Ortega, è pronto a contagiare il grande schermo di oltre 250 sale cinematografiche italiane, distribuito da Microcinema solo il 25 e il 26 novembre 2014.

  • shares
  • Mail