National Board of Review 2014: A Most Violent Year miglior film, Clint Eastwood miglior regista - Tutti i premi

National Board of Review 2014: il circolo americano più antico di tutti premia A Most Violent Year e i suoi due attori, e fa rientrare Clint Eastwood nella corsa agli Oscar 2015. Ecco tutti i premi.

Prima i New York Film Critics Circle Awards, poi i Gotham Awards. New York ha dato il via, e ora siamo nel bel mezzo della corsa agli Oscar 2015. Vari circoli, associazioni e premi indipendenti ci accompagneranno fino alla cerimonia dei prossimi Academy Awards, in una di quelle annate che un po' come le due precedenti sembra piuttosto aperte in molte categorie.

Il secondo circolo dopo la stampa newyorkese a dire la sua è il National Board of Review, fra tutti quello più antico (esiste dal 1909!) e curioso: è composto infatti non solo da critici, ma anche da incalliti cinefili. I loro riconoscimenti non sono da prendere in considerazione come oro colato, ma sicuramente aiutano i film e gli attori da loro premiati a ottenere un'attenzione particolare.

E infatti A Most Violent Year di J.C. Chandor beneficerà di questo "aiuto" nelle nomination agli Oscar, e con lui i suoi due attori, Oscar Isaac e Jessica Chastain, premiati come miglior attore protagonista e attrice non protagonista. Il premio più curioso comunque, anche se la NBoR ha una lunga storia d'amore con il regista, è quello per la miglior regia a Clint Eastwood. Forse American Sniper è il suo film meglio accolto dalla stampa americana da qualche anno a questa parte, ma non è un vero contendente agli Oscar. Chissà se questo premio lo aiuterà almeno a livello di nomination.

Notare che, a distanza di neanche 24 ore dal suo Gotham Award, Michael Keaton ottiene il premio come miglior attore per Birdman anche in questo caso (ex-aequo con Isaac). Julianne Moore ormai è la Cate Blanchett di quest'anno: nessuno sembra poterle mettere i bastoni tra le ruote, neanche Marion Cotillard. Curiosi i premi per le sceneggiature, con The Lego Movie che si porta a casa quella per lo script originale (ma le chance di replicarsi agli Oscar sono minime) e Vizio di forma che si porta a casa l'adattamento (e questo premio potrebbe aiutarlo davvero).

In molti erano pronti a scommettere su Storie pazzesche, il candidato agli Oscar come miglior film straniero dell'Argentina, e il riconoscimento del NBoR conferma che potrebbe trattarsi di un possibile nominato nella cinquina. Dragon Trainer 2 invece si conferma come un sicuro nominato, visto il premio come miglior film d'animazione. Stessa situazione per Life Itself, il doc su Roger Ebert, nella propria categoria.

Il National Board of Review compila poi alcune Top 5/10. La decina dei migliori film non è sempre attendibile, ma almeno la metà è certa di venir nominata come miglior film agli Oscar. La cinquina dei migliori film stranieri dà invece benzina alla corsa di Due giorni, una notte, Leviathan e Force Majeure (immaginiamo che Storie pazzesche non sia in lista perché eletto il migliore a prescindere dalla cinquina...). La top 10 dei miglior film indipendenti, invece, lascia un po' il tempo che trova e serve per segnalare le produzioni non strettamente hollywoodiane.

Di seguito tutti i premi del National Board of Review:

Miglior film: A Most Violent Year
Miglior regista: Clint Eastwood – American Sniper
Miglior attore (ex-aequo): Oscar Isaac – A Most Violent Year; Michael Keaton – Birdman
Miglior attrice: Julianne Moore – Still Alice
Miglior attore non protagonista: Edward Norton – Birdman
Miglior attrice non protagonista: Jessica Chastain – A Most Violent Year
Miglior sceneggiatura originale: Phil Lord & Christopher Miller – The Lego Movie
Miglior sceneggiatura non originale: Paul Thomas Anderson – Vizio di forma
Miglior film d'animazione: Dragon Trainer 2
Miglior "scoperta" attoriale: Jack O’Connell – Starred Up & Unbroken
Miglior debutto: Gillian Robespierre – Obvious Child
Miglior film straniero: Storie Pazzesche
Miglior documentario: Life Itself
William K. Everson Film History Award: Scott Eyman
Miglior cast: Fury
Spotlight Award: Chris Rock per la regia, la sceneggiatura e l'interpretazione di Top Five
NBR Freedom of Expression Award: Rosewater
NBR Freedom of Expression Award: Selma

Top 10 dell'anno:

American Sniper
L'amore bugiardo - Gone Girl
Birdman
Boyhood
Fury
The Imitation Game
The Lego Movie
Lo sciacallo - Nightcrawler
Unbroken
Vizio di forma

I 5 migliori film stranieri:

Due giorni, una notte
Force Majeure
Gett: The Trial of Vivian Amsalem
Leviathan
We Are the Best!

I 5 migliori documentari:

Art and Craft
Jodorowsky’s Dune
Keep On Keepin’ On
The Kill Team
Last Days in Vietnam

I 10 migliori film indipendenti:

Blue Ruin
Locke
Mr. Turner
Obvious Child
The Skeleton Twins
Snowpiercer
La Spia - A Most Wanted Man
Stand Clear of the Closing Doors
Starred Up
Still Alice

National Board of Review 2014: A Most Violent Year miglior film

  • shares
  • Mail