St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre

Il 18 dicembre Bill Murray approda nei cinema italiani con la commedia "St. Vincent"

Iniziativa realizzata in collaborazione con Eagle Pictures SpA

Dal 18 dicembre arriva nei cinema italiani, distribuita da Eagle Pictures, la commedia St. Vincent che presenta una coppia di protagonisti dalle potenzialità comiche deflagranti formata dal veterano Bill Murray e la Melissa McCarthy del campione d'incassi Le amiche della sposa, supportati per l'occasione dalla fascinosa Naomi Watts e dal piccolo Jaeden Lieberher, tutti al servizio del regista esordiente Ted Melfi che ci racconta la storia di un ragazzino e della sua bizzarra e singolare amicizia con lo scorbutico pensionato della porta accanto, un incontro che cambierà la vita ad entrambi e riserverà inattesi ed esilaranti "effetti collaterali".

Questa sceneggiatura aveva una marcia in più. Un ritmo diverso dalle altre, una storia con tante emozioni. Ted ha una scrittura che apprezzo molto, riesce a trasmettere emozioni senza scadere nel sentimentalismo. È questo il tipo di scrittura che apprezzo. L’emozione la senti, non ti viene imposta. Ti arriva, e basta. La senti in modo naturale, nascosta nelle pieghe delle parole. [Bill Murray]

La trama del film


St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre (4)

Maggie (Melissa McCarthy), madre single, si trasferisce a Brooklyn con il figlio dodicenne, Oliver (Jaeden Lieberher). Costretta a lavorare fino a tardi, Maggie non ha altra scelta se non lasciare Oliver con il vicino di casa, Vincent (Bill Murray), uno scorbutico pensionato con la passione per l’alcol e le scommesse. Tra i due nasce una singolare amicizia. In compagnia di Daka, (Naomi Watts), una spogliarellista incinta, Vincent porta con sé Oliver nei luoghi che frequenta quotidianamente: l’ippodromo, lo strip club e il bar di fiducia. Vincent aiuta Oliver a crescere e il ragazzino vede in lui quello che nessun altro è in grado di percepire: un uomo incompreso e dal cuore d’oro.

Di solito non sono entusiasta all’idea di lavorare con i più giovani, ma Jaeden è fortissimo. L’ho apprezzato ogni giorno di più. Un giorno è stato talmente bravo, che ho pensato a lui come ad altri grandi attori con cui ho lavorato. È stato eccezionale. Instancabile, pieno di energia… incredibile. [Bill Murray parla del piccolo co-protagonista Jaeden Lieberher]

Le origini di St. Vincent


ST. VINCENT

La storia narrata da St. Vincent è ispirata a un momento di vera vita vissuta dello scrittore, regista e produttore Ted Melfi. Al funerale di suo fratello, scomparso a 38 anni sette anni fa, Melfi comprese che da quel momento sua nipote non avrebbe avuto più un posto dove stare. Così, insieme a sua moglie, decide di adottarla, facendo trasferire la piccola da una minuscola cittadina di campagna del Tennessee, a casa loro, a Sherman Oaks, California.

Iscritta al liceo Notre Dame di Sherman Oaks, un giorno la nipote di Melfi rientrò a casa con un compito da svolgere, più o meno in questi termini: “Parla del Santo cattolico che più ti ha colpito e descrivi una persona della tua vita che ha delle qualità simili al Santo prescelto”. La ragazzina scelse San Guglielmo di Rochester, patrono dei bambini adottati, e Melfi, come persona reale da descrivere nel compito. Melfi, commosso, capì in quel momento che quanto accaduto sarebbe potuto essere il soggetto perfetto per un film.

Bill Murray - Una leggenda comica


St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre (7)

Bill Murray è quello che si può definire senza mezzi termini una "leggenda comica" entrata nell'immaginario collettivo grazie ad un paio di titoli amatissimi dal pubblico come Ghostbusters e Ricomincio da capo e un'incursione di stampo autorale del calibro di Lost In Translation - L’Amore tradotto, il film diretto da Sofia Coppola che è valso a Murray una sfilza di premi che hanno incluso un Golden Globe, un BAFTA e un Independent Spirit.

Murray dal lontano 1998 è anche diventato l'attore feticcio del regista Wes Anderson che l'ha voluto in tutte le sue pellicole a partire da  Rushmore passando per I Tenenbaum, Le Avventure Acquatiche Di Steve Zissou, Il Treno Per Il Darjeeling, Fantastic Mr. Fox (come doppiatore), Moonrise Kingdom - Una Fuga D’Amore fino al recente Grand Budapest Hotel.

Il regista Ted Melfi ricorda la disponibilità e la gentilezza sul set di Bill Murray:

Durante le riprese, ho capito veramente che Bill è un santo. È la persona più generosa che io abbia mai incontrato. Si ferma sempre a parlare con tutti. Per strada si fermava a farsi fotografare. È una persona generosissima. È sempre presente, e questo lo rende un uomo da cui trarre ispirazione. Per me, prima di tutto come persona, è stata un’esperienza importante. Quando vivevo a Philadelphia, guardavo sempre Ghostbusters. Non avrei mai pensato di poter girare un film con Bill Murray, un giorno o l’altro. E invece è successo!

Le location del film


St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre (1)

Le riprese di St. Vincent sono iniziate a New York nel mese di luglio del 2013. Il film è stato girato principalmente a Brooklyn, ma non nella Brooklyn di tendenza che attira orde di turisti. Raccontare la storia di Vincent McKenna significa recuperare la vecchia Brookyln, che esiste ancora, se sai dove cercarla. Fortunatamente, Melfi è nato proprio a Brooklyn, e sa bene dove andare a scovare la vecchia anima della città, quella che le apparteneva prima che arrivassero gli hipsters.

Il regista Ted Melfi ricorda la sua Brooklyn:

Sono cresciuto a Brooklyn. Non c’è posto, nel resto del mondo, che somigli anche lontanamente a Brooklyn. Sono cresciuto a Williamsburg, sulla 6° strada. Williamsburg all’epoca non era altro che un ammasso di depositi, gang, e prostitute che facevano su e giù per Kent Avenue. Oggi è tutto diverso. Ma Brooklyn non ha perso la sua anima. In qualsiasi giorno, a qualsiasi ora, a Brooklyn hai tutto ciò che vuoi: qualsiasi cultura, qualsiasi religione. Girare il film nel quartiere dove sono cresciuto - Sheepshead Bay, Williamsburg, Greenpoint, Park Slope – forse è la parte più bella ed entusiasmante di questa avventura. Posso dire che il 90% del film è stato girato a Brooklyn. È il posto più bello del mondo.

Il video dei record - Bill Murray canta Bob Dylan


St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre (8)

La pellicola presentata al Festival del film di Toronto e diventata in poche ore fenomeno sul web grazie ad una clip da oltre un milione di visualizzazioni che vede Bill Murray cantare un pezzo di Bob Dylan.

Il pezzo che Murray canticchia nella clip è "Shelter from the Storm" del 1975, uno dei brani contro la guerra scritti da Dylan incluso nell'album “Blood on the Tracks”?.

Improvvisamente mi voltai e lei era lì
con braccialetti d'argento ai polsi e fiori nei capelli
Venne verso di me con grande grazia e mi tolse la corona di spine
?"Entra" - disse lei - "Ti darò riparo dalla tempesta" ?

St. Vincent - la commedia con Bill Murray al cinema dal 18 dicembre (6)

  • shares
  • Mail