Star Wars 7: Mark Hamill parla del film e del cast originale

Mark Hamill parla di "Star Wars 7" e della reunion con il cast originale.

Quando abbiamo saputo che JJ Abrams eveva firmato per dirigere Star Wars: Il Risveglio della Forza, conoscendo bene l'indole del regista sapevamo che il film sarebbe stato avvolto nel segreto più assoluto per parecchio tempo e che ci saremmo dovuti accontentare della consueta vagonata di rumor e speculazioni, elementi inevitabili di fronte ad una chiusura totale a qualsiati tipo di anticipazione incluse severe clausole contrattuali imposte al cast.

Abrams ama circondare i suoi film di un alone di mistero anche se ai tempi di internet la cosa è diventata una sfida davvero enorme, lo sanno bene Lucasfilm e Disney che alla fine hanno accontentato i fan rilasciando un primo trailer a più di un anno dalla data di uscita del film, riuscendo a convincere anche un Abrams oltremodo riluttante.

Dopo il trailer sono arrivati anche i nomi dei nuovi personaggi che vi appaiono, rivelati attraverso alcune intriganti immagini dal look vintage formato card collezionabili, a ribadire la forte connessione di questo settimo capitolo con la leggendaria trilogia originale.

Mentre i dettagli sul film rimangono top-secret l'attore Mark Hamill ha recentemente rilasciato alcune interviste in cui ha parlato del nuovo film, della sua "barba contrattualmente obbligata" e anche della sua esitazione iniziale nel tornare al franchise, l'attore ha inoltre rivelato che il nuovo droide visto nel trailer e chiamato "BB-8" non è un modello in CG, ma è stato realizzato praticamente:

Non hanno mai cessato di stupirmi con quello che sono in grado di elaborare. Mi sono detto: 'Cosa potranno fare di più di R2-D2, il droide più adorabile nella storia del cinema?' E poi hanno realizzato questo  nuovo...riuscendo a dargli vita sul set, perché non è CG, è un oggetto di scena dal vivo, ne sono rimasto stupito. Mi hanno fatto giocare con lui. [Ride0] Mi correva tutto intorno nel laboratorio effetti speciali a Pinewood. Ti sto dicendo che è un piacere assoluto. Non pensavo di poter mai tornare lì, tornare in quel mondo e ora mi vengono i brividi. E così divertente.

Quando gli è stato chiesto se era sorpreso di non apparire nel primo trailer, Hamill ha parlato della natura "nuova era" di questo settimo film:

Si tratta di una nuova generazione di personaggi; Penso che sia la cosa più importante. E' un modo di approccio completamente nuovo alla narrazione di apertura. Non ho mai pensato che sarei stato coinvolto in questa nuova era. E poi quando George [Lucas1] ha detto che volevano fare di più, ho giustamente pensato che non sarebbe stata la nostra storia, perché abbiamo avuto un inizio, uno svolgimento e una fine. Questo deve essere il nostro figlio per l'attuale generazione, con noi che prestiamo il medesimo tipo di supporto che Peter Cushing e Alec Guinness hanno fatto nell'originale. Quindi no, che non mi sorprende. E voglio dire, io sono una di quelle persone che ha pensato: 'Tenetemi fuori. Lo rovinerei, ne sono sicuro! [Ride0]. Mi presento solo per rovinare il tutto'.

"Guardians Of The Galaxy" - UK Premiere - Red Carpet Arrivals

E' Curioso che Hamill usi la parola "figlio", potrebbe essere questo il motivo per cui ci sono stati svelati solo i primi nomi dei personaggi di Daisy Ridley e John Boyega? Indipendentemente da ciò, Hamill ha continuato ad ammettere la sua trepidazione iniziale riguardo al suo ritorno al franchise:

Ho detto a George, 'Ci hai davvero pensato bene? Perché forse non è una grande idea. Mi sono detto :"Sai cosa, se c'è un anello debole, se Carrie [Fisher3] o Harrison [Ford4] decidessero che non vogliono farlo, io sarei fuori. Perché è tutto o niente. Dovrebbe essere tutti noi o nessuno di noi. E ora che siamo tutti a bordo, vedremo cosa succede.

George Lucas

ha incontrato Hamill, la Fisher e Ford mesi prima di vendere Lucasfilm alla Disney per dire loro che gli Episodi VII, VIII e IX stavano arrivando. E come ha reagito il notoriamente spinoso Harrison Ford all'idea di tornare al personaggio di Han Solo? Hamill dice di essere stato sorpreso di trovare l'attore entusiasta:

[Ford4] era qualcuno di imprevedibile. Non lo vedevo da anni; Non sapevo quali fossero i suoi sentimenti. So che a volte è stato impaziente con le persone che non vogliono concentrarsi su quello che sta facendo attualmente e hanno voglia di andare a passeggiare lungo il viale dei ricordi. Dio sa quanto io sia abituato a questo genere di cose. Ma chi lo sapeva? E trovarlo così tanto entusiasta mi ha fatto piacere. E' un personaggio meraviglioso. Tutti amano Han Solo.

Infine Hamill ha affrontato la folta barba bianca che si è fatto crescere per il film. Alcuni rumor hanno parlato di una potenziale trama che ruoterebbe attorno ai personaggi della Ridley e Boyega che intraprendono una missione per ritrovare un Luke Skywalker perduto da diversi anni:

Questa è ciò che io chiamo la mia barba contrattualmente obbligata. Penso che stia bene su altre persone. Ma non su me. Voglio dire non l'ho mai portata, ma è quasi una parte del costume e gli dona una certa solennità, forse immeritata, ma comunque fa l'effetto voluto e sono più che felice che mi abbiano obbligato.

 


Star Wars: Il risveglio della Forza

arriva nei cinema il 18 dicembre 2015.

Fonte | Collider

Star Wars 7 Mark Hamill parla del film e del cast originale (2)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail