Blade Runner 2, Ridley Scott conferma: Harrison Ford ci sarà, è entusiasta della sceneggiatura

Ridley Scott torna a parlare di Blade Runner 2

Risorgere a 72 anni, tornando ad incrociare mitologici personaggi del passato. In attesa di vederlo nuovamente armeggiare la spada laser di Han Solo in Star Wars VII, Harrison Ford sarà a breve sul set di un altro clamoroso sequel. Blade Runner 2. Da tempo annunciato e temuto, il film è tornato d'attualità grazie all'ennesima intervista rilasciata da Ridley Scott sull'argomento.

Via MTV News, infatti, il regista ha confermato che la sceneggiatura è finita e che non sarà lui a dirigere la pellicola, soffermandosi poi proprio sul ritorno del divo. 32 anni fa indimenticabile Rick Deckard.


"Gli ho mandato lo script e ha detto che è la cosa migliore che abbia mai letto".

blade_runner

Harrison sarà quindi della partita, a differenza dell'ipotetico Indiana Jones 5 che difficilmente lo vedrà ritrovare gli abiti dell'archeologo. Uscito nei cinema d'America con il criticato Exodus, Scott ha in canna anche la realizzazione di Prometheus 2, che ruoterà attorno alla relazione tra Elizabeth Shaw (Noomi Rapace) e David (Michael Fassbender). Da capire i tempi produttivi, con il 77enne Ridley al momento impegnato con lo sci-fi The Martian. Nel rispondere alle critiche ricevute da Exodus, 150 minuti a quanto pare poco lineari e con presunti buchi di script, il regista ha confessato una clamorosa verità. Perché il primo montaggio del film durava più del doppio.


"La prima versione durava 4 ore e mezza. La cosa spaventosa è che stavo per proporla allo studios perchè funzionava perfettamente, ma c'è da considerare il fattore “noia”. Il pubblico può tollerare un film fino ad una certa lunghezza".

Vero, verissimo, ma anche pellicole che abbiano un certo senso nel loro svolgimento.

Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: