Stasera in tv: "E.T. - L'extra-terrestre" su Italia 1

Italia 1 stasera propone "E.T. - L'extraterrestre", film di fantascienza del 1982 diretto da Steven Spielberg e interpretato da Henry Thomas, Dee Wallace, Drew Barrymore e Peter Coyote.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Henry Thomas: Elliott
Dee Wallace: Mary
Robert MacNaughton: Michael
Drew Barrymore: Gertie
Peter Coyote: Keys
Erika Eleniak: Compagna di classe
C. Thomas Howell: Tyler
Sean Frye: Steve
K.C. Martel: Greg
Richard Swingler: insegnante di scienze

Doppiatori originali

Pat Welsh: E.T.

Doppiatori italiani

Edizione originale:

Elsa Camarda: E.T.
Giorgio Borghetti: Elliott
Patrizia Masi: Mary
Fabrizio Manfredi: Michael
Rossella Acerbo: Gertie
Dario Penne: Keys

Edizione 20º anniversario (2002):

Germana Dominici: E.T.
Gabriele Patriarca: Elliott
Roberta Greganti: Mary
Andrea Mete: Michael
Lilian Caputo: Gertie
Roberto Pedicini: Keys
Alessio Puccio: Steve
Stefano Benassi: insegnante di scienze

 

La trama


Stasera in tv su Italia 1 E.T. - Lextraterrestre di Steven Spielberg (1)

 

Durante un missione esplorativa un gruppo di pacifici alieni, disturbati da alcuni agenti del governo sulle loro tracce, fuggono dalla Terra in fretta e furia e lungo la strada del ritorno perdono un membro dell’equipaggio, che si ritrova sperduto e spaventato a girovagare nei pressi di un quartiere alla periferia di San Francisco.

Il buffo e simpatico alieno ha un primo contatto con un ragazzino di nove anni di nome Elliott ( Henry Thomas), che se in un primo momento è spaventato a morte dallo strambo visitatore, si darà in seguito un gran da fare per nasconderlo alla madre e proteggerlo dagli agenti governativi sulle sue tracce.

L'adorabile e un po' goffo E.T. stringerà così amicizia con Elliott e quest’ultimo chiederà anche il supporto degli altri fratelli, il maggiore Michael (Robert Mcnaughton) e la piccola Gertie (Drew Barrymore). I primi tempi saranno alquanto spassosi ed entusiasmanti, l’alieno mostrerà particolari poteri che coinvolgeranno Elliott in una serie di divertenti imprevisti.

Purtroppo E.T. vuole tornare a casa, ne sente la mancanza e chiede aiuto al suo nuovo amico per costruire un trasmettitore. Il segnale viene così inviato, ma in attesa del recupero il piccolo alieno si ammala gravemente e con lui anche Elliott, che sembra aver sviluppato un legame empatico molto forte con il suo nuovo amico extraterrestre.

 

Il nostro commento


Stasera in tv su Italia 1 E.T. - L'extraterrestre di Steven Spielberg (7)

 

Il regista Steven Spielberg incanta pubblico e critica facendo sognare un’intera generazione e ponendo le basi di una fantascienza ad altissima fruibilità, che si ciba di cultura pop, vecchia Hollywood e mitologia del sogno disneyano, insomma un perfetto mix di fantascienza e fiaba della buonanotte.

E.T. l’extraterrestre è la fiaba hollywoodiana per antonomasia, uno dei capolavori assoluti di Spielberg, memorabile proprio per la connotazione sci-fi che si innesta in un family-movie all’ennesima potenza, dove effetti speciali, protagonisti ed emozioni coinvolgono, travolgono e commuovono come non mai, risvegliando l'Elliott che è in tutti noi.

 

Curiosità


Stasera in tv su Italia 1 E.T. - L'extraterrestre di Steven Spielberg (3)

  • Il film è stato candidato a 9 Premi Oscar vincendo 4 statuette: Miglior sonoro, Miglior montaggio sonoro, Migliori effetti speciali (Carlo Rambaldi) e Migliore colonna sonora (John Williams).

  • La maggior parte delle scene con E.T. sono state relizzate con un costume full-body indossato da stuntman alti 60 cm, tranne le scene in cucina che sono state invece realizzate con un ragazzo di 10 anni che è nato senza gambe, ma era un esperto nel camminare sulle sue mani.

  • Steven Spielberg girato gran parte del film dal livello degli occhi di un bambino per collegare ulteriormente E.T. con Elliott.

  • Oltre ad essere Il film di maggiore incasso del 1982,, E.T. à diventato il film di maggior successo nella storia del cinema fino al 1993 quando Steven Spielberg ha battuto il suo stesso record con Jurassic Park, film a sua volta battuto nel 1997 dal Titanic di James Cameron che ha battuto se stesso nel 2009 con Avatar.

  • Quando il film stato proiettato al Festival di Cannes in una proiezione di prova non ufficiale ha ricevuto una standing ovation.

  • Secondo il romanzo del film, E.T. ha più di dieci milioni di anni.

  • Steven Spielberg ha dichiarato in un'intervista che E.T. era una creatura simile alle piante, né maschio né femmina.

  • Steven Spielberg ha proiettato personalmente il suo film alla Casa Bianca per il presidente Ronald Reagan e la first lady Nancy Reagan.

  • Il viso di E.T. è stato modellato sulle fattezze del poeta Carl Sandburg, di Albert Einstein e di un cane carlino.

  • La voce in originale di E.T. è stato fornita da Pat Welsh, una donna anziana che viveva a Marin County, California. La Welsh fumava due pacchetti di sigarette al giorno il che dava alla sua voce un suono che è piaciuto molto a Ben Burtt, il creatore degl ieffetti sonori del film. La Welch ha trascorso nove ore e mezza in sala registrazione ed è stata pagata 380 dollari.

  • Il concept originale di E.T. era noto come Dark Skies ed era un film molto più cupo in cui una famiglia veniva terrorizzata nella loro casa da alcuni alieni. Quando Spielberg ha deciso di optare per un alieno più benevolo, il concept "famiglia in pericolo" è stato riciclato per Poltergeist - demoniache presenze (1982).

  • Ad un certo punto durante le riprese, Drew Barrymore dimenticava costantemente le sue battute, infastidendo Steven Spielberg al punto che il regista l'ha sgridata. Spielberg ha poi scoperto che il motivo era che la piccola attrice stava lavorando con la febbre molto alta. Sentendosi in colpa dopo averla abbracciata si è scusato ripetutamente mentre lei piangeva. L'ha poi spedita a casa con una nota scritta dal regista.

  • Alle audizioni Henry Thomas per esprimere tristezza ha pensato al giorno in cui il suo cane è morto. Il regista Steven Spielberg si è commosso fino alle lacrime e lo ha assunto.

  • Il cognome di Elliott non è mai menzionato nel film.


Stasera in tv su Italia 1 E.T. - L'extraterrestre di Steven Spielberg (2)

  • Harrison Ford era destinato inizialmente destinato ad avere un cameo nel film come il preside della scuola di Elliott, ma la scena è stata tagliata.

  • La gag in cui la madre guarda nell'armadio e vede l'alieno circondato da giocattoli è stata inventata da Robert Zemeckis.

  • Steven Spielberg ha lavorato contemporaneamente sia su questo film che su Poltergeist - demoniache presenze (che è stato diretto da Tobe Hooper, ma prodotto da Spielberg), ed entrambi i film sono stati fatti per complementarsi a vicenda. "E.T." ha rappresentato i sogni suburbani,  mentre "Poltergeist" rappresentava gli incubi suburbani.

  • La sceneggiatura è stata in gran parte scrita durante le pause delle riprese de I predatori dell'Arca perduta (1981). Steven Spielberg ha dettato la storia alla sceneggiatrice Melissa Mathison, che era lì con il suo fidanzato di allora e futuro marito Harrison Ford.

  • Il comunicatore di E.T. è effettivamente funzionante, ed è stato costruito da Henry Feinberg, un esperto nel campo della scienza e della tecnologia.

  • Corey Feldman avrebbe dovuto avere un ruolo in E.T., ma nel corso di una riscrittura della sceneggiatura la sua parte è stata eliminata. Steven Spielberg si sentiva in colpa per la decisione e ha promesso a Feldman una parte nella sua produzione successiva che si è rivelata essere Gremlins (1984).

  • Anche se molti hanno suggerito che il film contiene elementi di allegoria cristiana, il regista Steven Spielberg dice che eventuali paralleli sono rigorosamente casuali. Inoltre Spielberg aggiunge che se avesse mai fatto un'allegoria cristiana sua madre, una ebrea devota, probabilmente non l'avrebbe mai perdonato.

  • I medici e gli infermieri che lavorano su E.T. sono tutti veri operatori medici. Gli era stato detto di trattare E.T. allo stesso modo in cui avrebbero trattato un paziente reale in modo che dialoghi e azioni sembrassero reali.

  • Il regista indiano di fama mondiale Satyajit Ray ha affermato che questo film ha plagiato una sceneggiatura che ha scritto nel 1967 dal titolo "The Alien". Dopo che Ray ha scritto la sceneggiatura, ha cercato l'aiuto dell'autore di fantascienza Arthur C. Clarke per presentare lo script negli Stati Uniti. Clarke ha introdotto Ray al suo amico Mike Wilson, che ha contribuito a promuovere il film per la Columbia Pictures che ha firmato per il progetto e ha cercato di lanciare Marlon Brando e Peter Sellers nei ruoli principali. Tuttavia una serie di eventi hanno portato il progetto ad essere annullato. Quando Ray è andato a registrare i diritti d'autore per il suo copione, fu sorpreso nello scoprire che il copione era già stato protetto da copyright da Wilson che l'aveva registrato come co-autore, così che il copione era stato ufficialmente accreditato a nome "Mike Wilson e Satyajit Ray" (in questo ordine). Secondo Ray l'unico contributo di Wilson alla sceneggiatura è stato il suggerimento di utilizzare in una frase del copione il termine "Broad" al posto di "Chick". Più tardi Brando ha abbandonato il progetto e anche se si è cercato di ingaggiare James Coburn al suo posto, Ray si è detto deluso dalle macchinazioni di Hollywood ed è tornato a Calcutta. Il progetto è stato abbandonato in quel momento e, anche se la Columbia era interessata a far rivivere il progetto negli anni '70 e '80, non se ne fece nulla. Quando "E.T." è stato rilasciato nel 1982, molti tra cui Arthur C. Clarke, hanno visto molte somiglianze nella sceneggiatura di Ray che ha detto che il film di Steven Spielberg "non sarebbe stato possibile se il mio script di 'The Alien' non fosse stato disponibile in tutta l'America in copie ciclostilate". Spielberg ha negato questo dicendo: "Ero un ragazzo al liceo quando questo script circolava a Hollywood." (Spielberg in realtà si è diplomato al liceo nel 1965 e ha diretto il suo primo film nel 1968).

  • Steven Spielberg ha speso 100 mila dollari per eliminare digitalmente le pistole dalla riedizione del film per il 20° anniversario uscita nel 2002. Ha deplorato la scena e ha detto che l'avrebbe eliminata se mai avesse ripubblicato il film.

  • E.T. ha fornito l'ispirazione per la canzone di Neil Diamond "Heartlight", ma non si parla mai del film nel testo. Il cantautore ha pagato allo studio un importo nominale per l'utilizzo di concept dal film.

  • Steven Spielberg ha girato il film in ordine cronologico per avere una risposta naturale dagli attori (soprattutto i bambini) quando E.T. parte alla fine del film. Tutte le risposte emotive di quell'ultima scena sono reali.


 

La colonna sonora


Stasera in tv su Italia 1 E.T. - L'extraterrestre di Steven Spielberg (5)

  • Le musiche originali del film sono di John Williams che con questa colonna sonora si è aggiudicato un Premio Oscar, il quinto della sua carriera.

  • Dopo vari tentativi fatti per abbinare le musiche al film, Steven Spielberg ha incoraggiato John Williams a dirigere l'orchestra nel modo in cui l'avrebbe fatto ad un concerto. Il compositore lo ha fatto e Spielberg ha leggermente ri-montato il film in modo che corrispondesse alla musica, che è insolito in quanto normalmente è la musica che viene modificata in base al film.

  • Steven Spielberg ha chiesto a Michael Jackson e Quincy Jones di contribuire con una canzone all'audiolibro "E.T. the Extra-Terrestrial Story Book Album". Spielberg era così contento della loro canzone "Someone in the Dark", che ha chiesto loro di comporre l'intero album.

  • James Taylor ha scritto una canzone destinata ad essere inserita nel film intitolata "Song For You Far Away". La canzone alla fine non è stata utilizzata.


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Stasera in tv su Italia 1 E.T. - L'extraterrestre di Steven Spielberg (6)

TRACK LISTINGS:

• 1. Far from Home/E.T. Alone (6:49)
• 2. Bait for E.T. (1:43)
• 3. The Beginning of a Friendship (2:50)
• 4. Toys (3:11)
• 5. "I'm Keeping Him" (2:19)
• 6. E.T.'s Powers (2:42)
• 7. E.T. and Elliott Get Drunk (2:53)
• 8. Frogs (2:10)
• 9. At Home (5:37)
• 10. The Magic of Halloween (2:53)
• 11. Sending the Signal (3:57)
• 12. Searching for E.T. (4:16)
• 13. Invading Elliott's House (2:22)
• 14. E.T. is Dying (2:17)
• 15. Losing E.T. (2:00)
• 16. E.T. is Alive! (4:18)
• 17. Escape/Chase/Saying Goodbye (15:04)
• 18. End Credits (3:51)

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail