Mike Myers torna nei panni del Dottor Male per prendere in giro Sony e Corea del Nord

Mike Myers, aka Dottor Male, non risparmia nessuno dei protagonisti della vicenda legata a The Interview.

Con tutto il trambusto accaduto intorno a The Interview, poteva mai mancare il commento del Dottor Male in persona? Ovviamente no, e il divertente personaggio interpretato da Mike Myers nella serie Austin Powers è stato chiamato in causa durante la recente puntata di Saturday Night Live, per prendere in giro i soggetti coinvolti direttamente dalla faccenda.

Dimostrando il poco timore reverenziale che ci sarebbe forse voluto in quel di Sony Pictures per far uscire The Interview nelle sale, il Dottor Male non risparmia battute sulla Corea del Nord:

"Sei una delle nazioni più maligne al mondo e il tuo atto di guerra è uccidere un film? È facile uccidere un film, basta spostarlo a gennaio!"

Nel suo personaggio "cattivo", Mike Myers prende di mira anche il gruppo hacker Guardians of Peace, il cui nome è spesso abbreviato come GOP: lo stesso acronimo del Grand Old Party americano, nome con il quale talvolta ci si riferisce al Partito Repubblicano al di là dell'Atlantico.

"Bel lavoro, st****i. C'è già un GOP, e sono già un'organizzazione malefica."

La bordata di turno arriva anche per Sony:

"Perché prendere di mira Sony? Non hanno avuto nessuna hit dall'invenzione del Walkman!"

Come nota giustamente Cnet, l'intervento del Dottor Male sulla faccenda aggiunge un sapore più che appropriato al modo assurdo in cui The Interview è finito al centro di una polemica internazionale, dove anche Barack Obama in persona è stato chiamato a intervenire.

mike-myers-snl

  • shares
  • Mail