Independence Day 2: torna Randy Quaid?

Independence Day 2 in sala nel 2016. Resusciterà dal mondo dei morti il folle Russell Casse?

18 anni dopo il titolo originale, il folle Russell Casse di Independence Day potrebbe tornare a combattere gli alieni. Randy Quaid ha infatti cinguettato l’apparente notizia, che lo porterebbe di nuovo sul set con Roland Emmerich per “ID Forever Part 1“, primo sequel del celebre film del 1996. Ma il pazzo Casse non era morto durante l’epica battaglia finale, sacrificando la propria vita per annientare gli alieni? Così pareva, fino ad oggi. Perché Quaid ha tuonato via social.

“Ha-ha-ha! Hello, boys! I’m BAAAAAACK!”.

Neanche a dirlo l’ultima battuta del 1996 prima di far esplodere l’astronave aliena. E allora il suo personaggio come potrebbe mai tornare in vita? Ed è qui che ci viene in soccorso TMZ. Secondo il sito di gossip, infatti, l’attore e sua moglie Evi sono stati bloccati in Canada per diversi giorni a causa di imprecisati problemi legali. Nel 2009 la coppia avrebbe utilizzato carte di credito false per pagare 10.000 dollari in conti d’albergo. Denunciati, ai due è stato revocato il passaporto. Il 29 dicembre, come cinguettato, l’atteso ritorno. Ma non sul set di Emmerich, bensì negli Stati Uniti d’America. Nessuna resurrezione cinematografica per Quaid, in conclusione, ma un semplice tweet ‘amarcord’.

“Independence Day 2” era stato originariamente annunciato in sala per il 2015, per poi slittare al 24 giugno del 2016. Ovvero 20 anni dopo l’uscita del primo capitolo. Ad oggi non sono stati ufficializzati cast e trama. Sappiamo solo che Roland Emmerich dirigerà il tutto, ma senza Will Smith al suo fianco.

Fonte: AceShowBiz

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Sequel

Tutto su Sequel →