Canadian Screen Awards 2015, vincitori: trionfa Mommy di Xavier Dolan, tutti i premi

Canadian Screen Awards 2015: finalmente Xavier Dolan trionfa in casa al quinto giro con il suo acclamato Mommy. Battuti Maps to the Stars di Cronenberg e la sorpresa Tu Dors Nicole, mentre trionfa grazie ai premi tecnici pure lo sbertucciato Pompei.


Xavier Dolan non è mai stato un profeta in patria. Si dice che in Canada, e specialmente nella sua terra natìa, in quel del Québec, molti lo guardino addirittura con sospetto. Anche i Canadian Screen Awards, ovvero gli 'Oscar canadesi', finora lo avevano snobbato. Però Mommy non poteva non cambiare la situazione, ovviamente...

Il quinto lungometraggio del giovane autore ha letteralmente trionfato nell'edizione 2015 dei CSA, portandosi a casa tutto quello che si poteva portare: film, regista, attore protagonista, attrice protagonista, attrice non protagonista, sceneggiatura originale, montaggio, fotografia e make-up. Nove i premi in totale per questa 'prima volta' di Dolan, tanto meritata quanto doverosa.

Non torna a casa a mani vuote uno dei concorrenti più forti di questa edizione, ovvero Maps to the Stars. L'acida satira su Hollywoord (e non solo) firmata David Cronenberg si porta a casa il premio per il miglior attore non protagonista (John Cusack, e non Pattinson) e quello, assai meritato, per la colonna sonora di Howard Shore.

Ma la vera 'sorpresa', al netto della quantità di statuette portare a casa, è lo sbertucciato Pompei, di fatto una co-produzione a maggioranza canadese girata nei Cinespace Film Studios di Toronto. Il kolossal di Paul W.S. Anderson si porta a casa 5 premi, non a caso però tutti tecnici: scenografie, costumi, sonoro, montaggio sonoro ed effetti visivi.

Tra i documentari trionfa Super Duper Alice Cooper, che si porta a casa pure il riconoscimento per il miglior montaggio del suo circuito. A mani vuote invece The Captive di Atom Egoyan (nessuna sorpresa, vista la sua 'qualità') e purtroppo Tu Dors Nicole, tra le sorprese più belle dello scorso Festival di Cannes. Stéphane Lafleur, il regista, è uno da tenere d'occhio.

Di seguito tutti i premi dei Canadian Screen Awards 2015.

Mommy

MIGLIOR FILM
CAST NO SHADOW - Chris Agoston, Christian Sparkes, Allison White
FALL - Mehernaz Lentin
IN HER PLACE - Igor Drljaca, Yoon Hyun Chan, Albert Shin
MAPS TO THE STARS - Martin Katz , Michel Merkt , Saïd Ben Saïd
MOMMY - Xavier Dolan, Nancy Grant
TU DORS NICOLE - Luc Déry, Kim McCraw

MIGLIOR REGISTA
ATOM EGOYAN - The Captive
ALBERT SHIN - In Her Place
DAVID CRONENBERG - Maps To The Stars
XAVIER DOLAN - Mommy
STÉPHANE LAFLEUR - Tu dors Nicole

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
RYAN REYNOLDS - The Captive
BRUCE GREENWOOD - Elephant Song
MICHAEL MURPHY - Fall
EVAN BIRD - Maps To The Stars
ANTOINE OLIVIER PILON - Mommy

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
JUSTIN CHATWIN - Bang Bang Baby
JOHN CUSACK - Maps To The Stars
ROBERT PATTINSON - Maps To The Stars
MARC-ANDRÉ GRONDIN - Tu dors Nicole
KRIS DEMEANOR - The Valley Below

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
AHN JI HYE - In Her Place
YOON DA KYUNG - In Her Place
JULIANNE CÔTÉ - Tu dors Nicole
JULIANNE MOORE - Maps To The Stars
ANNE DORVAL - Mommy

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
SANDRINE BISSON - 1987
KIL HAE YEON - In Her Place
MIA WASIKOWSKA - Maps To The Stars
SUZANNE CLÉMENT - Mommy
CATHERINE ST-LAURENT - Tu dors Nicole

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
THE CAPTIVE - Atom Egoyan, David Fraser
IN HER PLACE - Pearl Ball-Harding, Albert Shin
MAPS TO THE STARS - Bruce Wagner
MOMMY - Xavier Dolan
TU DORS NICOLE - Stéphane Lafleur

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
THE CALLING - Scott Abramovitch
CAST NO SHADOW - Joel Thomas Hynes
ELEPHANT SONG - Nicolas Billon

Premi già assegnati prima della cerimonia:

MIGLIORI SCENOGRAFIE
Paul Austerberry, Nigel Churcher - Pompei

MIGLIOR FOTOGRAFIA
André Turpin - Mommy

MIGLIORI COSTUMI
Wendy Partridge - Pompei

MIGLIOR MONTAGGIO
Xavier Dolan - Mommy

MIGLIOR MAKE-UP
Maïna Militza, Michelle Côté, Colette Martel - Mommy

MIGLIOR COLONNA SONORA
Howard Shore - Maps To The Stars

MIGLIOR SONORO
Greg Chapman, Peter Persaud, Andrew Stirk, Andrew Tay, Mark Zsifkovits - Pompei

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO
Steve Baine, Kevin Banks, Stephen Barden, Fred Brennan, Alex Bullick, J.R. Fountain, Kevin Howard, Jon Mooney, Jill Purdy – Pompei

MIGLIORI EFFETTI VISIVI
Keith Acheson, Dennis Berardi, Ayo Burgess, Naomi Foakes, Jo Hughes, Chris MacLean, Mohsen Mousavi, Scott Riopelle, Andy Robinson, Eric Robinson – Pompei

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Hole – Martin Edralin, Laura Perlmutter, Andrew Nicholas McCann Smith

MIGLIOR CORTO D'ANIMAZIONE
Me and My Moulton – Lise Fearnley, Torill Kove, Marcy Page

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO
Jutra – Marie-Josée Saint-Pierre, Marc Bertrand, René Chénier

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Super Duper Alice Cooper – Sam Dunn, Reginald Harkema, Scot McFadyen

MIGLIOR FOTOGRAFIA (DOCUMENTARIO)
Patrick McLaughlin – Everything Will Be

MIGLIOR MONTAGGIO (DOCUMENTARIO)
Reginald Harkema, Alex Shuper –- Super Duper Alice Cooper

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: