Toy Story 4 sarà una commedia romantica e non un sequel diretto di Toy Story 3

'Non sarà una continuazione della fine di Toy Story 3, ma sarà una storia d'amore, una commedia romantica'. Il Presidente Pixar parla di Toy Story 4

Sono passati 5 anni dall'uscita in sala di Toy Story 3, ultimo vero capolavoro Pixar riuscito a vincere due Premi Oscar e ad incassare 1,063,171,911 dollari in tutto il mondo. Come ormai saprete, quel che era stato annunciato come 'ultimo capitolo' della saga verrà seguito da un 4° episodio, al cinema il 16 giugno del 2017. In cabina di regia John Lasseter, esattamente 20 anni fa regista del primo storico Toy Story, che mutò per sempre il mondo dell'animazione.

Ebbene intervistato da Disney Latino, il presidente Pixar Jim Morris ha svelato verità fino ad oggi taciute sul tanto atteso e temuto Toy Story 4.


"Il terzo capitolo si è concluso in un modo molto bello e ha completato una trilogia. Credo che questo film non faccia parte della trilogia, è una storia separata, non so se verrà a sua volta continuata. Non sarà una continuazione della fine di Toy Story 3. Lo è per il momento, ma sarà una storia d'amore, una commedia romantica. Non sarà molto incentrato sull'interazione tra i personaggi e i bambini”. "Penso che sarà un film molto buono".

Toy-Story-532754

Parole abbastanza inattese, va detto, perché Toy Story è sempre stato 'interazione' tra giocattoli e bimbi. Quel che vedremo, invece, saranno cuori che battono. Quali, ovviamente, non è dato saperlo. Buzz Lightyear e Woody si innamoreranno? E se sì, di chi? O forse dovremo lasciare spazio a Barbie e Ken? Nel dubbio Tom Hanks e Tim Allen torneranno ovviamente a doppiare i due protagonisti, con Lasseter, Unkrich, Andrew Stanton e Pete Docter autori del soggetto, poi sceneggiato da Rashida Jones e Will McCormack. Praticamente tutti gli ultimi Premi Oscar Pixar c'hanno messo del loro. Ma questo basterà per dar senso a quel che si era detto (e promesso) non sarebbe mai nato, ovvero Toy Story 4?

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail