Bernardo Bertolucci, intervento alle arterie coronarie: salta il Festival di Guadalajara

Intervento alle arterie coronarie per Bernardo Bertolucci

Giorni di apprensione in casa Bernardo Bertolucci, maestro 73enne del cinema italiano nonché due volte Premio Oscar nel 1988 grazie a L'ultimo Imperatore. Il regista ha infatti dovuto disdire la propria partecipazione al Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara, in cartellone dal 6 al 15 marzo, a causa di un intervento. A riferirlo lo stesso Bertolucci, con un comunicato stampa che ha motivato la sua 'forzata' assenza al Festival diretto da Ivan Trujillo.


“Dopo un controllo di routine, i medici hanno deciso di mettere uno stent nelle arterie coronarie, impedendogli in tal modo di viaggiare in aereo per diverse settimane. Il vincitore di nove premi Oscar per il suo film ‘L’ultimo imperatore’, porge le scuse ai partecipanti del festival”.

Italian director Bernardo Bertolucci

Festival che ha dedicato una retrospettiva al nostro regista, purtroppo per lui impossibilitato a partire. Nel 2012, con Io e Te, l'ultima fatica dell'immenso Bertolucci, nel 1988 sul tetto del mondo grazie a The Last Emperor. 9 Premi Oscar, 4 Golden Globes, 3 Bafta, 9 David, 4 Nastri e un Cesar. Praticamente tutto quello che c'era da vincere, per un kolossal che condusse Bernando nell'Olimpo degli immortali. Da anni costretto a 'vivere' su una sedia a rotelle, Bertolucci ha diretto solo due film negli ultimi 17 anni. Purtroppo. Prima di Io e Te quella meraviglia di The Dreamers - I sognatori. La speranza di tutti noi, ovviamente, è che una volta ripreso da questo intervento alle arterie coronarie il maestro possa non solo riprendere a volare, ma anche, se non soprattutto, a girare. Perché il cinema di ieri, oggi e domani non può fare a meno di Bernardo Bertolucci.

Fonte: HollywoodReporter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail