Motorcade per Joe Carnahan

Joe Carnahan porta in sala l'ennesimo attentato al Presidente degli Stati Uniti d'America con Motorcade

4 anni dopo The Grey e un anno dopo Stretch, l'americano Joe Carnahan prepara il ritorno dietro la macchina da presa con un progetto che da anni attende il decollo definitivo. Motorcade. E' dal 2009 che si parla di questa sceneggiatura, e forse ora ci siamo. Perché la Dreamworks avrebbe scelto proprio Joe Carnahan per la regia, per un titolo che nel corso degli anni era stato associato prima a Ryan Reynolds e poi a Tom Cruise.

All'epoca sembrava che a dirigere le danze dovesse essere Jon Cassar, per un action con il passare del tempo rimasto in un cassetto ad ammuffire. Fino ad oggi.

Variety's Spring 2014 Entertainment And Technology Summit

Protagonista della pellicola un agente dei Servizi Segreti che si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato proprio quando il Presidente degli Stati Uniti viene rapito a Los Angeles. La sceneggiatura inizialmente scritta da Billy Ray verrà ovviamente ritoccata dallo stesso Carnahan, nel 2010 in sala con A-Team. Prima di allora come dimenticare Sangue, proiettili e ottani, Narc - Analisi di un delitto e Smokin' Aces. Con The Grey, uscito nel 2011, Joe ha poi raggiunto livelli di qualità action davvero elevati, tanto da sbancare i botteghini con 77,278,331 dollari d'incasso in tutto il mondo. E chissà se Liam Neeson non possa ritrovarlo, magari andando ad interpretare l'inquilino della Casa Bianca.

Tutto tace su cast e riprese, ma dopo 6 anni d'attesa Motorcade sembrerebbe essere andato incontro al tanto atteso semaforo verde.

Fonte: Collider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail