Cinquanta Sfumature di Grigio, la regista Sam Taylor-Johnson non tornerà per i sequel

Sam Taylor-Johnson dice no alla regia dei sequel di Cinquanta Sfumature di Grigio

Dopo i rumor la conferma. Sam Taylor-Johnson non tornerà a dirigere Jamie Dornan e Dakota Johnson nei sequel di Cinquanta Sfumature di Grigio, ovvero Cinquanta Sfumature di Nero e Cinquanta Sfumature di Rosso. Ad annunciare la decisione la stessa regista, via Deadline:


"La regia di Cinquanta Sfumature è stato un viaggio intenso e incredibile per la quale sono enormemente grata. Devo ringraziare per questo la Universal. Ho forgiato rapporti stretti e duraturi con il cast, i produttori, la troupe e soprattutto con Dakota e Jamie. Mentre io non tornerò mai a dirigere i sequel, auguro tutto il successo possibile a chi porterà in sala il capitolo 2 e il capitolo 3".

cinquanta-sfumature-di-grigio_980x571

Nessun 'perché' specifico, per un addio che costringerà la Universal a trovare un nuovo regista nel minor tempo possibile. L'adattamento del romanzo di EL James, che ha specificatamente chiesto allo studios di sceneggiare i due sequel, ha fruttato qualcosa come 559 milioni di dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati appena 40. Jamie Dornan e Dakota Johnson saranno nuovamente Christian Grey e Anastasia Steele, perché sotto contratto per l'intera trilogia.

48 anni appena compiuti, Sam Taylor-Johnson ha debuttato al cinema in qualità di regista nel 2009, con il film Nowhere Boy. Qui, sul set, ha conosciuto e poi sposato Aaron Johnson, più giovane di lei di 23 anni. Due i figli nati nell'ultimo lustro, così come due sono stati i tumori sconfitti dalla regista negli ultimi 20 anni.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail