Danielle Harris ci parla di Halloween

Attenzione: prima di inziare con il vero post, un aggiornamento sul film stesso. Vi avevamo detto che Zombie non avrebbe usato il mitico Halloween theme di Carpenter nel suo film: sbagliato, ciò che Zombie non userà sarà la sua reinvenzione dell'Halloween theme, mentre ha deciso di usare l'originale! Sospiro di sollievo, si proceda con il post!

Danielle Harris è stata in Halloween 4 e Halloween 5, film per fan sfegatati della serie (anche se secondo il sottoscritto il quinto capitolo ha un suo perchè, seppur piccolo), la piccola Jamie Lloyd, la nipotina di Michael Myers. In Halloween di Rob Zombie invece sarà Annie Brackett, interpretata nell'originale da Nancy Kyes. Fangoria l'ha intervistata, e noi vi abbiamo tradotto ciò che la ragazza ha dichiarato.

Secondo l'attrice "reinventare" è la parola più appropriata da usare quando si parla della pellicola in questione. "Ho sentito un sacco di persone dire idiozie come 'Farà schifo' e 'Non si può fare il remake dell'originale', e non penso che Rob stia tentando di farlo. E' più un omaggio all'originale. Non mostrerà tonnellate di sangue, e lo renderà più teso. Rob ha stile e questa è la sua versione di Halloween. Credo che abbia fatto un gran bel lavoro, non ne resterete delusi.
E' terrificante. E' come guardare una biografia della A&E su come si diventa un serial killer. Il che è totalmente differente dall'originale; non è solamente la storia di un ragazzo che va in giro uccidendo la gente; c'è un perchè. Rob entra nella psicologia di Michael quando fu un ragazzino, e nel perchè è così incasinato, il che è affascinante, ed è questo il perchè guardiamo queste cose. Perchè siamo così affascinati da Jeffery Dahmer [il Cannibale di Milwaukee]? Mi chiedo: voglio davvero sapere com'è che lui odia tutti quanti? No, ma voglio sapere come è diventato quello che è diventato. E' questa la cosa interessante."
Sul suo ritorno ad Haddonfield dopo essere stata Jamie Lloyd: "E' molto più spaventoso oggi rispetto a quando ero bambina! Perchè come attrice, quando sei così piccola, non hai ancora un filtro; sai solo che l'intento è di far credere ciò che succede nel film alle persone, ed è un momento di gioco e divertimento, quindi è più facile. Da adulto, quando devi mettere te stesso nella situazione per portare le emozioni in una scena, devi sul serio convincerti che questo ragazzo sta per ucciderti...
Farò anche una scena di topless, e credo che i fan ancora non lo sappiano... e non ho mai fatto un nudo parziale in un film prima d'ora. E solo perchè rispetto Rob così tanto l'ho fatto; ma se guardate le mie tette e non la scena in sè, allora siete pazzi!"

Per quanto riguarda Brad Dourif, che interpreta suo padre, lo sceriffo Sheriff Brackett: "E' fantastico. Stiamo parlando di uno che è stato nominato agli Oscar, ha vinto il Golden Globe... E' strano, perchè sin da subito abbiamo avuto questo legame padre-figlia, il che è davvero carino. E' un gran sceriffo Brackett, e Malcolm McDowell è eccellente come Dr. Loomis. E nessuno dei due ha mai visto un Halloween! Quindi non devono liberarsi di niente e non copiano nulla."

Per quanto riguarda il suo futuro professionale, la ragazza ha pochi dubbi: "Ho fatto un patto con me stessa: non farò mai più film dell'orrore, a meno che non sia un Halloween o un film di Rob Zombie. Se Rob mi volesse, lavorerei con lui in qualunque cosa facesse".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: