• Film

Arnold Schwarzenegger stronca Terminator Salvation: faceva schifo

«Grazie a Dio non c’ero. Faceva schifo». Arnold Schwarzenegger massacra Terminator Salvation

Sono passati sei anni dall’uscita in sala di Terminator Salvation, film del 2009 costato 200 milioni di dollari, diretto da McG, interpretato da Christian Bale e incapace di andare oltre i 371,353,001 dollari d’incasso. Quello che venne ideato come primo capitolo di una nuova ipotetica trilogia finì per frenare la saga, rischiando di affossarla definitivamente.

Arnold Schwarzenegger, a breve di nuovo in sala con il 5° capitolo Terminator: Genisys, saltò a piè pari il titolo di McG in quanto Governatore della California, ma senza rimpianto alcuno. Anzi. Direttamente via Good Morning America il divo è stato alquanto ‘diretto’ nello stroncare il film del 2009.

«Grazie a Dio non c’ero. Faceva schifo».

Quando si dice non girarci attorno. Arnold era stato l’indiscusso protagonista di Terminator, Terminator 2 – Il giorno del giudizio e Terminator 3 – Le macchine ribelli, mentre in Salvation fu la produzione a ‘recuperarlo’ tramite CG e vecchi filmati per un breve cameo. Genisys, in uscita a luglio, vedrà Arnold al fianco di Jason Clarke, Matt Smith, Emilia Clarke, Jai Courtney, J.K. Simmons e Byung Hun Lee, con Alan Taylor, regista di Thor 2, in cabina di regia.

La trama? Quando John Connor (Jason Clarke), leader della resistenza umana spedisce il sergente Kyle Reese (Jai Courtney) indietro nel 1984 per proteggere Sara Connor (Emilia Clarke) e per salvaguardare il futuro, un evento inaspettato crea una frattura nella linea temporale. Il sergente Reese si troverà in una nuova e sconosciuta versione del passato, dove si troverà di fronte ad improbabili alleati, tra cui il Guardiano (Arnold Schwarzenegger), nuovi pericolosi nemici, e una nuova missione inaspettata: Un nuovo futuro…

Fonte: HollywoodReporter

I Video di Cineblog